buon anno

(da Zucconi) Detesto il Capodanno e i suoi deprimenti veglioni con il  3…2….1…bum, perchè non vedo che cosa ci sia da festeggiare nel fatto che ci siamo fregati un altro anno. Per questo auguro buon anno soltanto a tutti i bambini del mondo, ai bambini ebrei e ai bambini mussulmani, ai figli delle guardie e ai figli dei ladri, ai bambini che hanno fame di cibo e a quelli che hanno fame di pace, ai bambini soli e a quelli male accompagnati, ai battezzati e ai non battezzati, ai belli e ai brutti, ai bambini che stanno bene e a quelli che stanno male, ai bambini svedesi e ai bambini calabresi, a quelli che si sono scelti padri e madri ricchi e a quelli che si sono scelti genitori poveri e anche ai bambini dei giornalisti, purchè promettano di fare un altro mestiere da grandi, perchè ci siamo già noi, i loro fratelli maggiori, genitori e  nonni, a fare abbastanza danni. Gli adulti si arrangino da soli a farsi un anno buono o cattivo. Sono, o dovrebbero essere, adulti per questo e per capire quando fanno, e si fanno, del male.

Annunci

Concerto di Natale 2010

(riceviamo dal Coro polifonico)
Tutta l’esistenza delle persone è avvolta da una luce interiore ed avvolgente,
che accompagna ciascuno lungo il cammino della vita terrena e spirituale.

Concerto di Natale 2010

Martedi 28 Dicembre – ore 20 Chiesa di San Leonardo
Coro Polifonico San Leonardo

Comunicato degli operatori turistici

(riceviamo dall’ Associazione Operatori Turistici e Commercianti) Cittadini di Procida
Siamo all’ennesima emergenza rifiuti nella nostra regione.
Le motivazioni dell’emergenza sono quelle di sempre: sistema delle discariche in esaurimento, differenziata a livelli irrisori (salvo qualche eccezione), raccolta affidata a carrozzoni clientelari e inefficienti, quando non malavitosi, burocrazie irresponsabili. La crisi è ulteriormente aggravata dalla sfiducia nelle promesse di politici inaffidabili e dalla rivolta delle popolazioni, giustamente preoccupate per la propria salute. Fa specie, in questo quadro drammatico, la rottura di ogni solidarietà nazionale (solo la Puglia si è fatta carico del problema). Continua a leggere

Insediata la coomissione trasparenza

(Riceviamo questo comunicato dal gruppo Insieme per Procida) A distanza di nove mesi dall’elezione del nuovo Consiglio Comunale si è finalmente insediata la Commissione Trasparenza con la nomina del suo Presidente, il consigliere Aniello Scotto di Santolo.
Per Statuto e Regolamento la Presidenza della Commissione spetta alla forza d’opposizione più numerosa, cioè “Insieme per Procida”, ma l’Amministrazione ha mostrato anche su questo punto una incertezza a dir poco sospetta !
Per questo motivo, Sabato 18 Dicembre, in avvio del Consiglio Comunale, i Consiglieri di “Insieme per Procida” hanno minacciato l’abbandono dell’aula consiliare preannunciando una nota alla prefettura a tutela della trasparenza dell’azione amministrativa.
A questo punto l’Amministrazione ha deciso finalmente di cambiare atteggiamento sia rispetto alla Commissione Trasparenza  (convocandola “ad horas” per la nomina del Presidente) sia rispetto a tutte le altre Commissioni che ha dichiarato, ancora una volta (!!!), di voler far funzionare come prevede lo Statuto.
Come sempre eserciteremo la ns. azione di controllo e di garanzia e con la Commissione Trasparenza ci adopereremo ulteriormente per rendere l’azione amministrativa finalmente trasparente, pubblica e partecipata.

Procida, 18 dicembre 2010.
http://www.insiemeperprocida.it

un dono equosolidale

(riceviamo dall’associazione MAIA) Una Proposta dell’Associazione MAIA di Procida
A Natale regala dignità con i prodotti del commercio equo e solidale

Quest’anno noi dell’Assciazione MAIA vorremmo proporvi un modo di vivere le feste lontano dai luoghi comuni e dai messaggi consumistici che ci bombardano con ogni mezzo, scegliendo consapevolmente i prodotti del commercio equosolidale, sobri, utili ed etici perché prodotti nel rispetto dei diritti lavoratori e dell’ambiente. Continua a leggere

Pulizia a Corricella II

Per onestà dobbiamo fare alcune precisazione sull’articolo della pulizia a Corricella.
E’ vero, in passato, quando le nostre due associazioni avevano una concessione solo stagionale, avevamo più volte offerto al Comune la nostra disponibilità per la pulizia dello specchio d’acqua del porto di Corricella. La cosa per vari motivi non si è mai potuta fare.
Ad oggi però, le situazioni sono cambiate e quello che due anni fa avevamo chiesto come volontari ora ci tocca come concessionari.
In questi giorni, grazie all’ interessamento dell’assessore Aiello, della Signora Rita Barone e di tutta la macchina amministrativa (Carabinieri e Capitaneria compresi), abbiamo avuto dal Comune la disponibilità di un pontone per poter raccogliere quanto da noi ammassato insieme ai gestori privati del Consorzio Corricella.
Ringraziamo quanti si sono prodigati per la riuscita dell’evento.

 

Se queste sono le forze dell’ordine…

Sono contrario agli atti di violenza e condanno senza mezzi termini i facinorosi all’interno dei cortei. Mi chiedo sempre “qui prodest”
Ma rimango senza parole davanti a scene come questa. Se la polizia si comporta così cosa ci possiamo aspettare dalla popolazione?! Sarà mai punito questo delinquente in divisa che ha calpestato un ragazzo? saranno mai puniti i poliziotti che lo hanno preso a calci mentre era indifeso per terra? CHE VIGLIACCHI!!!

…e guardate anche questo. Che cosa rende queste persone che dovrebbero difendere l’ordine pubblico così violente?

Pulizia a Corricella

(cliccate sulle foto per ingrandire) Da tempo l’Associazione Diportisti Corricella e l’Associazione Marinara Corricella, le due associazioni che raggruppano i diportisti procidani di Corricella,  avevano chiesto all’amministrazioneun appoggio tecnico per poter pulire lo specchio acque che, sopratutto con i venti da sud diventa ricettacolo di plastica, legno e ogni tipo di immondizia buttato o caduta a mare come si può vedere dalle immagini. Continua a leggere

risate a denti molto ma molto stretti

Berlusconi è sceso così in basso che è riuscito a non cadere

Berlusconi ottiene la fiducia con 314 voti. Voi invece come spenderete la vostra tredicesima?

(Messaggio a tutte le minorenni: in questi giorni non uscite assolutamente. In qualche modo vorrà sicuramente festeggiare)

Il premier: “Sono il leader più amato in Europa”. E vattene lì.

L’opposizione: “È una vittoria di Pirro”. Gasparri: “No no, di Berlusconi”.

Roma a ferro e fuoco. Berlusconi ottiene la fiducia, ma per errore lancia lo stesso il piano B.

Emilio Fede: “Roma invasa da criminali ben pagati”. Esagerato, erano solo 314.

(Il cesarismo, il regime fascista, i moti rivoluzionari, il ’68. Con la riforma Gelmini la storia si studia in piazza!)

“Danni senza precedenti all’immagine della capitale” ha detto Alemanno riassumendo il suo mandato.

Berlusconi: “Il paese non ha bisogno di personalismi. Lasciate fare a me”.

Da Vespa il plastico di Montecitorio. Si potrà analizzare la traiettoria delle mazzette.

Letame a palazzo Grazioli. La maggioranza si ricompatta.

Gasparri alza il dito medio verso Fini. Se lo era segnato col pennarello.

Ognuno loda, ognuno taglia…

(questo articolo di Amato Lamberti mi ricorda “La quercia Caduta” una poesia di Pascoli studiata tanti anni fa e mi pare molto vicino alla situazione a Procida. Forse dipende dal fatto che noi ci aspettiamo sempre che l’iniziativa venga dagli altri. Come dice il detto “Mammà sciosceme mocca ca a patana coce!”) La situazione dei rifiuti a Napoli, ma anche in molte altre città della provincia, è diventata paradossale. I cumuli di rifiuti continuano ad accumularsi per le strade anche se i militari ne portano via camion e camion; si moltiplicano i roghi notturni e contemporaneamente gli interventi dei Vigili del fuoco; la gente protesta ma continua imperterrita a sversare per la strada rifiuti che potrebbero benissimo essere conservati sui balconi, come cartoni, lattine, bottiglie di plastica; i commercianti organizzano manifestazioni di protesta perché le vendite sono crollate ma continuano incrollabili a buttare per la strada cartoni e plastica che con un poco di organizzazione potrebbero raccogliere e avviare almeno a depositi temporanei…vai all’articolo