2012: la fine del mondo che non ci sarà

(dal blog attivissimo)
Colpo di scena. Nei primi minuti della puntata di stasera di Voyager, il conduttore Roberto Giacobbo ha garantito personalmente che non ci saranno catastrofi nel 2012 (video qui): “questa catastrofe terribile che – vi voglio anticipare – secondo me non accadrà”. Ma che sorpresa.

Quindi tutte le menate che ci ha fatto in questi mesi, tutte le paure che ha seminato nella testa dei tanti ingenui che si sono fidati di mamma Rai che gli regalava autorevolezza, sono state un’accozzaglia di scemenze. Però lo dice adesso, dopo che ha venduto centomila copie del suo libro.

Bravo. Ha fatto bene. Ha spennato senza pietà i polli che l’hanno seguito, e gli auguro di continuare a farlo. Perché a questo punto Voyager, Mistero, libri e DVD annessi e connessi si rivelano per quello che sono: una doverosa tassa sulla coglionaggine.
Chi ci ha creduto, e s’è pure arrabbiato gridando al complotto e insultando a destra e a mancina quando io e tanti altri abbiamo cercato di spiegare che erano tutte scemenze, è stato fregato. Ben gli sta. Che gli serva di lezione.
Annunci

16 thoughts on “2012: la fine del mondo che non ci sarà

  1. Certamente Giacobbe non è uno scenziato e quindi quello che dice, in bene o in male, non è poi da considerare oro colato. Certo è che la tempesta solare avvenuta il 30 Gennaio di quest’anno ha fatto riflettere tanti scenziati ed alcuni di loro ha ammesso che la nostra scienza non conosce ancora come effettivamente funziona il sole. In ogni caso la cosa angosciante è che i Maya danno una data precisa, cosa che pare non si riscontri in nessun altra profezia. Sarebbe da considerare anche l’ecclisse solare dell’11 Agosto 1999 avvenuta regolarmente come predetto dai Maya e questo dimostra che certe loro conoscenze erano di gran lunga superiori alle nostre.
    Riflettete gente…riflettete ed indagate-

  2. I Maya avevano capito il fenomeno periodico delle eclissi e quindi riuscivano a “prevedere” quelle future…un pò come dire che tra pochi giorni mangeremo le prime castagne 🙂
    Se il futuro non esiste come fai a pre -vederlo?

    Riflettete…iettatori! 😎

  3. Non per fare lo iettatore, ma qualche studioso asserisce che forse stiamo vivendo l’ultimo Katum, quindi c’è da preoccuparsi visto che pare sia tutto collegato al sole.
    Cmq la fine del quinto sole dovrebbe avvenire il 23 dicembre 2012 e non il 21, speriamo bene.
    Non credo si possa prevedere il futuro con date precise, forse un tempo c’era chi poteva vederlo con precisione, come pare si rilevi anche dalla torah ebraica.
    Temete gente … temete :(: –

  4. Non ho capito una cosa: cosa accadrà secondo questi “stregoni” nel 2012? Quale evento catastrofico?
    Gli scienziati attribuiscono al sole qualche altro miliarduccio di anni di buona salute, c’è tutto il tempo per vedere che fine farà la specie umana dopo aver saccheggiato il pianeta…nel frattempo caro Franco ho tutta la presunzione di vedere come minimo la cometa di Halley nel 2061!

  5. Capisco che Davide è alquanto preoccupato, credo si tratti delle normali cacarelle che si manifestano in chiunque cerchi di approfondire questo problema. Purtroppo l’insolito fenomeno avvenuto il 30 gennaio 2005 circa la sorprendente tempesta solare avvenuta come conseguenza di uno scoppio generatosi all’interno del sole e non nella sua corona come prediceva la nostra scienza ha polverizzato modelli e certezze, ponendo in risalto che le conoscenze riferite al funzionamento del nostro astro sono alquanto incerte.
    Un altra inspiecabile stranezza è dovuta al fatto che da alcuni anni è in corso una intensa ed anomala attività solare, contraria alle previsioni della nostra scienza, che forse avrà fine nel 2012 identificato appunto dagli antichi maya come l’anno in cui avverrà la “fine del quinto sole” e l’inizio di un altro ciclo cosmico chiamato “sesto sole”.
    Sapeva forse questa antica cultura cose che noi ignoriamo? Per quale motivo essi hanno prestato tanta attenzione all’attività solare dei nostri giorni? Potrebbero forse i loro antichi testi aiutare i nostri scenziati sconcertati dallo strano ed inquietante comportamento del nostro astro che forse genera anche i cosidetti cambiamenti climatici?
    Pensate gente … riflettete, documentatevi e … preoccupatevi 👿 😀 –

  6. Sarebbe bello e comodo superare difficoltà, pericoli e quantaltro affidandosi a scongiuri, preghiere o forse più ancora allo stregone di turno.
    Purtroppo secondo i Maya la causa scatenente del previsto evento che dovrebbe avvenire il 23/12/2012 sarebbe che un raggio cosmico proveniente dalla Centro della Galassia colpirebbe il sole che genererebbe una immensa fiammata raggiante che verrebbe trasmessa a tutto il sistema solare, determinando così la fine del quinto sole, denominata di “Movimento”poichè saremmo colpiti da violenti terremoti, eruzioni vulcaniche e devastanti uragani. I Maya descrivono dettagliatamente i 20 anni che precedono quest’evento, chiamando questo periodo l’ultimo Katum o “fine del non tempo” che sarebbe cominciato nel 1992 con un eclisse di sole (regolarmente) avvenuta il 11/07/1991, periodo caretterizzato da profondi cambiamenti cosmici, tellurici e climatici, che sarebbe iniziato 7 anni dopo quest’ecclisse, ponendo come inizio di questi significativi cambiamenti l’ecclisse totale di sole del 11/08/1999 (anch’essa regolarmente avvenuta). Tutto questo si legge neil loro antico libro “Chillam Balam”.
    Che dire, alla luce di queste previsioni mi chiedo e chiedo … c’è da preoccuparsi o prendere tutto a cuor leggero ❓ … 👿 … D) –

  7. Bene Franco, allora passiamo alle scommesse: prenotami un viaggio per il kenya, a tue spese ovviamente, con partenza il 24 dicembre 2012…ti invierò un sacco di belle foto. Viceversa se perdo la scommessa, ci vediamo all’inferno per saldare il conto…ok? <:-)

  8. Non sò se si può parlare di scommessa perchè anch’io spero che non succeda niente come forse dimostrano alcuni segni, intanto sarebbe bene saldare il conto prima, semmai offrendomi una bella cena con spaghetti allo scoglio e qualche bel saragotto al cartoccio 😀 –

  9. No Franco, il discorso era giunto al termine perchè non sei disposto nemmeno a scommettere un centesimo sulle “patacche” che ogni tanto vengono create e infiocchettate con racconti misteriosi…
    ” A finale”, come dicono i napoletani, o mi segui e dici che sono tutte stupidaggini oppure è il caso di scommettere seriamente.
    ATTENDO I FATTI!

  10. O Franco, stavolta ti sei ammutolito tu…
    Attento che tra il 30 e il 31 ottobre l’Italia è stata invasa dalle Gru (anche su Procida in notturna), a Torino ieri contate oltre duemila…mal tempo e freddo in arrivo!
    Come vedi questi metodi di pre – visione sono più affidabili 😉

  11. Oggi è il 21 dicembre, vale a dire che abbiamo ancora 3 anni di katum, credo che nessuno può dire se l’evento avverrà o meno quindi penso sia prematuro parlare di coglionaggine e quantaltro, senz’altro queste frasi sono dettate da certa nascosta cacarella. Con tutto il rispetto per gli scenziati, devo dire che mi è chiaro che le tante interviste trasmesse in merito non approfondiscono il problema in modo dovuto e le trovo molto fuorvianti, certamente si usa questa via per non allarmare la gente e trovo giusto che sia così.
    Come ho già detto la data precisa dovrebbe essere il 23 Dicembre 2012 e non il 21 e può darsi che per allora sarò più preciso in merito-

  12. Peccato che il video trasmesso da pc è stato rimosso, avrei risposto su ogni punto e tranquillizzare … o meno Davide …, visto che segue la vicenda con una certa giustificata preoccupazione.
    Di sicuro è una bufala affermare che la terra nel 2012 finirà (i maya non l’hanno mai detto), vero è invece che potrebbe verificarsi la fine della civiltà, ma il mondo certamente continuerebbe a girovagare anche se con un certo bagaglio umano in meno e forse tutto potrebbe ricominciare daccapo partendo dalla preistoria come sicuramente è già successo altre volte.
    Sicuramente i maya intendevano tramandarci qualche importante notizia, ma di certo non delle grandissime bufale. A mio avviso nel video i nostri scenziati hanno solo voluto, giustamente, sfaldare le false informazioni che girano attorno alla vicenda soffermandosi solo marginalmente sul vero cardine della questione. Paragonare le previsioni dei maya a Nibiru (o XII Pianeta o Pianeta degli Dei) è senzaltro una vera stupidata, infatti Nibiru dovrebbe entrare nel sistema solare e quindi passare vicino alla terra ogni 3600 anni e senza generare terremoti ecc. come anche si desume dal libro del prof. Zecharia Sitchin “Il Pianeta degli Dei” e dal quale si intravede anche che la nostra Bibbia non è altro il condensato di scritti sumeri, mentre i Maya si riferiscono a cicli solari di 5125 anni, quindi al 23/12/2012 dovrebbe terminare il ciclo del V Sole ed iniziare una nuova era, quella del VI Sole. A mio avviso l’angoscia scaturisce dal fatto che i Maya trasmettono una data precisa e non ci è dato sapere il perchè questa grande civiltà pone come fine del nostro tempo tale data, c’è poi chi afferma che nell’antico libro sacro maya “Chilan Balam” essi affermano che ogni ciclo termina sempre in maniera disastrosa e l’ imminente è definito di “movimento” per il susseguirsi di devastanti terremoti accompagnati da distruggenti uragani ed eruzioni vulcaniche.
    Spero cmq che non succeda niente e per alleviare le preoccupazioni di qualcuno voglio ancora dire che in passato abbiamo già vissuto di simili inquietitudini, l’ultima risale a pochi anni or sono allorquando si verificarono le previsioni di Berosso che intorno al 300 A.C. scrisse: “Io Berosso interpetre di Belo affermo che tutto ciò che la terra ha ereditato, verrà consegnato alle fiamme, quando i 5 pianeti si uniranno in cancro, disponendosi in un unica fila sicchè una retta potrebbe trapassare le loro sfere”. L’evento cosmico predetto si è verificato il 5 maggio 2000 senza però causare nessun dissesto, come tra l’altro previsto dai nostri scenziati. Cmq anche se rimane un interrogativo di non poco conto affidiamoci alla buona sorte e speriamo che non succeda niente-

  13. Ho conosciuto Franco qualche anno fa proprio qui, partendo dalle nostre simpatiche conversazioni su Procidaniuse…oggi mi fa piacere rileggerle nel giorno in cui ha intrapreso l’ultimo viaggio. Curiosissimo, polemico, vivace, dai mille interessi, con Franco si poteva parlare per ore (fin quando era lui per primo ad addormentarsi…) dei più vari argomenti o condividere lo spettacolo dell’eclissi di Luna mentre con il suo piccolo telescopio già si puntava agli anelli di Saturno. Sicuramente ci mancherà…CIAO FRANCO!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...