Comunicato Federconsumatori sui trasporti marittimi

Riceviamo da Federconsumatori di Procida
COMUNICATO STAMPA
COORDINAMENTO FEDERCONSUMATORI ISOLA DI PROCIDA
Considerato che la società Caremar ha ingiustamente, dal 16 Gennaio 2012, soppresso un’ importantissima corsa di linea, precisamente quella in partenza da Napoli alle 9:10, con scalo a Procida che proseguiva successivamente per Ischia, , mettendo così in crisi molti pendolari procidani con la soppressione anche del traghetto delle 7:30 da Procida per Napoli
La Federconsumatori è disponibile ad unirsi ad altre associazioni dei consumatori e sindacati per lottare sinergicamente per riaffermare il sacrosanto diritto alla mobilità territoriale delle popolazioni isolane .
Con la presente nota di protesta
IMPEGNA
I suoi organismi provinciali e regionali della Federconsumatori ( sede di Napoli), ad intervenire con la massima urgenza, unitamente alla presidenza nazionale della Federconsumatori, presso il competente assessorato regionale ai trasporti marittimi,al fine di intervenire e tutelare le effettive esigenze delle popolazioni isolane di Ischia e Procida.

Il coordinamento della federconsumatori dell’isola di Procida, con la presente nota,
PROPONE ALTRESì
1. Ai singoli cittadini delle isole, un’immediata azione di mobilitazione unitamente alle altre associazioni dei consumatori, dei trasporti marittimi e alle forze sindacali, con il concorso delle istituzioni locali, attivando tra l’altro un apposito comitato di agitazione, per avviare un serrato confronto nel merito del corrente piano dei trasporti marittimi con il competente assessorato regionale ai trasporti .

2. Una petizione popolare sottoscritta dai cittadini, dalle innanzi dette realtà associazionistiche e sindacali, per formulare insieme alle istituzioni locali un documento comune che tuteli e faccia fronte alle reali esigenze dell’isola sulla vicenda e che rivendichi anche il diritto alla continuità della mobilità territoriale, fin ora disatteso da parte dalla Regione nei confronti delle predette comunità isolane( biglietto unico dei trasporti)
Per il coordinameto
Badalucci Mariangela
Savarese Maria Rosaria
Carabellese Michele
Forestieri Tommaso
Ridda Franco
Strazzi Stanislao

Annunci

7 thoughts on “Comunicato Federconsumatori sui trasporti marittimi

  1. A me piace capire e non ho capito come funziona la cosa.Prima pa
    re che gli orari della Caremar li faceva Roma,adesso la palla pare
    sia passata alla regione campania cioe’ napula.Quindi non è la
    Caremar che fa gli orari almeno credo.Secondo,in brevissimo
    tempo gli orari Caremar sono stati rimodulati due volte ed entram
    be le volte a mio avviso sono state usate valutazioni discutibili.
    La vostra costituzione mi sembra che PARLI di diritto alla mobi
    lita’ che credo debba essere garantitoaTUTTI.All’uopo fu fatta la Ca
    remar oltre ad altre societa’ del genere come Toremar ecc.Quindi,
    non capisco perche subito dopo averla CREATA sia scattata la cor
    sa a come distruggerla.Ed anche questi nuovi orari mi sembrano
    un modo per dargli il colpo di grazia visto che molte CORSE verran
    no fatte A VACANTA.Inoltre vedo che anche l’utenza è in rivolta,
    qual’e’ quindi il ragionamento che ha portato a questi cambiamenti.
    Boh.Gli orari precedenti i due cambiamenti NON andavano bene e
    se si ci possono spiegare il perche.Si perche credo che quando si fanno dei cambiamenti questi debbano servire a MIGLIORARE LE COSE NON A PEGGIORARLE.Quale beneficio portera’ai bilanci
    della Caremar questo cambiamento di orari.Quali benefici porte
    ra’ all’utenza questo cambiamento di orari.Inoltre,se tra tre mesi
    come io penso gli incassi delle biglietterie Caremar dovessero
    risultare inferiori a quelli degli anni passati dove venivano applica
    ti orari diversi CHI PAJE.Nelle societa’ private i managgerri se non
    producono UTILI PER FORZA VENGONO CACCIATI,nella Caremar
    come funziona la cosa.In ultimo parliamo dell’UTENZA.Credo che
    le tasse che PAJAMM servano anche mantenere la Caremar.In
    pratica è come se fossimo degli azionisti oltre ad essere utenti.
    Adesso quale deve essere la posizione degli UTENTI-AZIONISTI
    nei confronti di chi modificando gli orari GLI CREA DISAGI E STRESS.Mah.

  2. Quando la guardia di finanza ando’a Cortina a fare i controlli alle
    attivita’ commerciali ci fu qualcuno che mi mando un messaggio
    subbliminale.Male a chi porta la cattiva nominata cosi venne escla
    mato.Bhe,la guardia di finanza gira e rigira è andata anche a napu
    la ed i risultati li avete letti dai giornali.Con mio sommo dispiacere
    vedo che c’e’ gente che ancora non vuole credere a tutte le anghe
    rie che subisce ra i napula na ed in una sorta di autosuggestione
    vuole credere e voglia far credere che queste cose non esistono.
    Per dirla in lingua napulitan ‘sti cose nun se portene cchiu’ infatti
    la realta’ è diversa ed i controlli effettuati l’hanno evidenziata in parte.Infatti io credo che se i controlli venissero fatti come si coman
    da bhe ne sentiremmo di belle.Se per gli esercizi commerciali di
    Cortina il massimo della libindine è di non emmettere tutti gli scon
    trini a napula l’unico limite è la fantasia di chi li commette.

  3. ORARI TRAGHETTI 1 TRAGHETTO CAREMAR PER NAPULA
    ALLE 07,15
    ORARI TRAGHETTI 2 SPOSTAMENTO TRAGHETTO CAREMAR
    ALLE 7,40 PRIVATO INSERITO ALLE 7,05
    ORARI TRAGHETTI 3 PRIVATO SEMPRE ALLE 7,05 SOPPRESSIO
    NE TRAGHETTO CAREMAR 7,40 PER NAPULA.

    ——COMMENTIAMO————————-

  4. Il privato dovrebbe completare il servizio offerto dalla compagnia
    statale che dovrebbe essere garantito per legge-vedi vs costitu
    zione- invece a me sembra che si voglia azzoppare il servizio pub
    blico per stremarlo e finirlo e far subbentrare al suo posto i privati.
    I privati hanno ampissimi spazi di manovra e per aprire loro nuovi
    orizzonti commerciali abbiamo fatto lUNIONE EUROPEA che noi
    cittadini comuni stiamo pagando a peso di sangue.Con l’UNIONE
    EUROPEA un armatore taliano puo andare a svolgere la sua at
    tivita’ in tutti i paesi dell’UNIONE con parita’ di diritti cosa che una
    azienda statale NON PUO’fare.Dopo tutto inoltre mi sembra anche
    riduttivo che come dicono i MERIDIONALISTI il popolo che ha fatto
    la prima ferrovia il primo ospedale la prima nave a papore debba
    SPRECARE il suo ingegno e le sue ENORMI capacita in un piccolo
    specchio di mare.SCHERZI A PARTE chi come me è un po anzianot
    to di certo si ricorda di come si viaggiava prima dell’arrivo della
    Caremar dove quando salivi su un traghetto non sapevi se eri
    un passeggero o MERCE VARIA e ci sono diverse foto dell’epo
    ca che possono risporverare quei ricordi per cui cerchiamo di
    impegnarci affinche quei tempi non ritornino piu.
    laurent beaumont made in marseille

  5. Abbiamo visto ultimamente come quando un privato si inserisce in
    una societa pubblica il primo attacco che sferra è al personale.
    Quindi contrariamente alle PUUTTANATE CHE CI VENGONO PRO
    PINATE l’ingresso dei privati provoca da subito un danno alla collet
    tivita’.Meno occupazione e ricorso alla cassa integrazione sono l’an
    tipasto che ci viene servito tanto per gradire.Come primo piatto poi
    ci servono l’aumento dei prezzi,ah dimenticavo ci sono POI le PRO MOZIONI,non mi riferisco all’avanzamento di grado del personale
    dipendente bensi all’azione PROMOZIONALE COMMERCIALE.
    Dopo aver preso il controllo TOTALE del trasporto marittimo offerta
    PROMOZIONALE per venire a Procida da napula con moto od auto
    5 EURO,BIGLIETTO DI RITORNO da Procida per napula 200 euro.
    Questo è un’esempio scippale scippale ma la fantasia dei miei amici
    puo produrre di meglio e visto i tempi di reattivita’ della giustizia
    ed anche la sua contrattittorieta-uno dice na cosa e un’altro l’esat
    to contrario-unita alla scarsa reattivita’ della gente si da luogo ad u
    na miscela molto piu potente di un ordigno nucleare.Esiste anche
    un’altro aspetto,un imprenditore ha gia di per se una certa impron
    ta-basta vedere il comportamento di alcune societa’ che riempio
    no le prime pagine dei vs giornali-se poi gli viene dato ulteriore
    spago o acqua alla fine ci troveremo di fronte a persone che per
    niente al mondo rinuncieranno al loro modo di fare e quindi per
    rimettere le cose in ordine poi sara’ molto ma molto piu doloroso
    per entrambi le parti.

  6. C’è un gruppo di nullafacenti che vuole dare ai delfini lo status di
    persone non umane.Dico nullafacenti perche con tutte le malattie
    TERRIBILI che ci sono al mondo sciupare soldi e capacita’per stu
    diare i delfini bhe lascia il tempo che trova.Questi nullafacenti non
    hanno visto la pubblicita della bambina che si taglia i capelli
    per darli al fratellino che li ha perduti perche evidentemente sta fa
    cendo delle chemioterapie.Sono cose che ti trafiggono il CUORE
    e dovrebbero stimolare chi ha lo status di essere umano a fare
    qualcosa.Mah, comunque tornando ai delfini io non credo
    convenga loro avere lo STATUS DI PERSONE sebbene non umane.
    Si perche quando un cetaceo è in difficolta’ si scatena l’inferno sia
    di uomini che di mezzi senza preoccuparsi di chi adda paja.Quan
    do invece si tratta di persone mi sembra che ci siano molti piu prob
    lemi nell’organizzare i soccorsi.Bho!!!!Dipendera’dal fatto che le persone non sono in via di estinzione,forse.Dunque non mi sembra
    proprio na buona idea cari delfini.

  7. Caro laurent, fino a quando questi cialtroni non si rendono conto che i traghetti servono a portare avanti ed indietro i passeggeri e non ai loro stipendi……c’è poco da fare.ciao

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...