Procidaniuse: moderazione sui commenti

A seguito di una serie di piccoli ma spiacevoli malintesi mi tocca ridefinire che cos’è questo blog. Il blog (abbreviazione di web log) è nato dall’esigenza di persone che navigavano spesso in internet di mettere a parte gli eventuali interessati di quello che scoprivano navigando nella grande rete. Era una specie di diario di bordo e per estensione è diventato una sorta di diario per chi voleva mettere a disposizione di tutti i propri pensieri, speculazioni etc. Niente a che vedere quindi con i forum o con le chat che pure su questo sito abbiamo aperto e precipitosamente chiuso dopo qualche tempo grazie alle attenzioni dei soliti ignoti. Continua a leggere

Annunci

Vivara finalmente

(da Davide Zeccolella)
Riserva Naturale di Vivara: finalmente qualche azione di salvaguardia!”
Se si ricerca un pò indietro nel tempo, sono molto rare le notizie positive riguardanti l’isola di Vivara, e addirittura quasi inesistenti le opere e le attività di salvaguardia del patrimonio naturalistico, storico ed archeologico che la luniforme isola flegrea conserva ancora nonostante i lunghi anni di oblio.Certamente in questo percorso a ritroso negli archivi, vanno scartati automaticamente i tanti proclami propagandistici sventolati ai quattro venti dai vari “papaveri” di turno in occasione delle tante pseudo conferenze stampa, poiché mentre si “dichiarava” e si leggevano anche asinerie…l’isola restava nelle mani dei vandali che hanno devastato ogni edificio, dei bracconieri che sparavano e tagliavano piante, dei pazzi che dipingevano demoni e porcate sui muri e così via, contrastati soltanto dall’azione dei singoli cittadini onesti o di gruppi di volontari che in veste di custodi hanno impedito l’abbandono dell’isola alla completa inciviltà. Continua a leggere

Disabilità a Procida

caro p.c.
Mi chiamo Laurent Beaumont ho 45 a ottobre sono affetto da distrofia muscolare che i mierec re napul non mi hanno saputo ancora diagnosticare, mi hanno fatto tre diagnosi tutte sbagliate e sono stati loro ad ammetterlo
Il 21 maggio i mierec dell’inps di puzzul mi hanno costretto ad andare da loro per controllare se fossi veramente disabile.Il miereco dell’inps pare che si chiama rosato al quale avevo inviato la mia certificazione medica attestante la mia patologia ha detto che mi voleva vedere per forza perche la mia diagnosi era DISTROFIA MUSCOLARE PROGRESSIVA e questo a napul o a Puzzul decidete voi vuol dire come dice stesso la parola che puo progredire o pure regredire. Continua a leggere

Campania: bandiera nera per Legambiente

La Regione del mare illegale: 7 reati al giorno, 6 per ogni chilometro di costa per un totale di 2776 infrazioni
NAPOLI – Un mare di cemento che divora la costa. E non solo, scarichi illegali, mancata depurazione pesca di frodo. Risultato: un mare di guai. Sette reati al giorno, sei reati per chilometro di costa. Un assalto alle coste campane pari ad un totale di 2776 infrazioni accertate nell’ultimo anno, 3142 persone denunciate o arrestate. 1002 sequestri effettuati. Numeri da brivido nel dossier «Mare Mostrum» 2009 presentato oggi, venerdì da Legambiente. continua la lettura…

L’inganno nucleare

gentile Peppino Capobianchi,
Ti scrivo per invitarti a seguire un appuntamento legato alla nostra petizione: mercoledì 24 giugno alle ore 21.30 in diretta da Torino sulla web tv di Per il Bene Comune (www.livestream.com/perilbenecomune) Monia Benini intervisterà il prof. Luigi Sertorio.  Ecofisico, formatosi con Amaldi, Sertorio è stato per lungo tempo a Los Alamos negli Stati Uniti, ha approfondito gli studi del reattore francese di ultima generazione (Superphoenix) e ha lavorato per tre anni per la NATO. Durante l’iniziativa (che attraverso la chat potrà essere interattiva), il Professore spiegherà le ragioni per le quali è possibile parlare di inganno nucleare per l’Italia.  Continua a leggere

A proposito di referendum

(dal blog di zucconi)
Ricordate quando il fallimento del referendum sulla fecondazione assistita nel 2005 fu spacciato dal mondo clerical chic e dalla gerarchia ecclesiastica come un trionfo della virtù e come l’espressione della volontà popolare a favore di quella brutta legge che limitava le scelte delle donne, grazie al 75% di “non voto”? Bene.continua la lettura…

… e ancora a proposito di comunicazione

(sempre dal vigilissimo Zucconi…)
Ecco, per gli studenti della comunicazione di massa e aspiranti giornalisti televisivi, come si compone la scaletta del più importante organo di informazione in Italia, il TG1 delle ore 20:00, data 19 giugno, se si vuole conservare il posto e fare carriera. Verificare sul sito Rai, se non vi fidate. Questo è il giornalismo vincente oggi, quello ormai ribattezzato “zeru tituli” e “zeru notizie”: 1) Apertura con ampio stralcio del comizio elettorale di Berlusconi, alla vigilia del ballottaggio, a Cinisello, per respingere “la spazzatura” della sinistra; 2) Ricomizio dello stesso Berlusconi sotto forma di conferenza stampa a Bruxelles, per respingere “la spazzatura” della sinistra; 3) Breve dichiarazione di Franceschini per mettere la foglia di fico sulle pudenda altrimenti troppo esposte; continua la lettura…

televisione e black out di notizie

Vorrei prendere spunto da questo articolo di Zucconi, sempre molto lucido, per parlare di informazione.
Penso che esistono due tecniche uguali e contrarie per fare disinformazione:

  • quella di nascondere e/o “sandwicciare” come propone Zucconi nei suoi esempi e
  • quella di sovraccaricare come proponevo io nei commenti all’articolo Attacco alla libertà di internet.

Evidentemente non è sempre facile trovare il giusto compromesso. Ma c’è una cosa più sottile di cui vorrei parlare ed è la necessità di ridurre lo spazio alle cazzate del Grande testa di ca..o. Continua a leggere