Ognuno loda, ognuno taglia…

(questo articolo di Amato Lamberti mi ricorda “La quercia Caduta” una poesia di Pascoli studiata tanti anni fa e mi pare molto vicino alla situazione a Procida. Forse dipende dal fatto che noi ci aspettiamo sempre che l’iniziativa venga dagli altri. Come dice il detto “Mammà sciosceme mocca ca a patana coce!”) La situazione dei rifiuti a Napoli, ma anche in molte altre città della provincia, è diventata paradossale. I cumuli di rifiuti continuano ad accumularsi per le strade anche se i militari ne portano via camion e camion; si moltiplicano i roghi notturni e contemporaneamente gli interventi dei Vigili del fuoco; la gente protesta ma continua imperterrita a sversare per la strada rifiuti che potrebbero benissimo essere conservati sui balconi, come cartoni, lattine, bottiglie di plastica; i commercianti organizzano manifestazioni di protesta perché le vendite sono crollate ma continuano incrollabili a buttare per la strada cartoni e plastica che con un poco di organizzazione potrebbero raccogliere e avviare almeno a depositi temporanei…vai all’articolo

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...