IMPORTANTE: è possibile chiedere il rimborso dell’IVA sulla tassa rifiuti

Abbiamo trovato i moduli gia pronti per la richiesta  del rimborso sul sito di Insieme per Procida e ve li riportiamo pensando di fare cosa gradita (visto che se ne parla pochissimo)
Con la sentenza della Corte di Cassazione – V Sezione Civile – n. 3756 del 09.03.2012 viene confermata, in via definitiva, l’illegittimità dell’applicazione dell’IVA al 10% sulla TARSU/TIA (in tal senso si erano già espressi i giudici di legittimità con le sentenza n. 2320/12 e 3294/12) Per questo motivo il nostro gruppo ha profotto un modello di richiesta di rimborso dell’IVA ingiustamente versata. Il modello prevede anche il calcolo dell’Iva versata ma se avete difficoltà a calcolare tale importo potete anche omettere le righe corrispondenti. I modelli che vi diamo in formato doc (in maniera che possiate compilarli direttamente) sono due:

Se consegnate a mano le domande non dimenticate di farvi dare il numero di protocollo.
Da più parti, su internet, si raccomanda di consegnare tali domande entro il 30 Marzo 2012 anche se non ci dovrebbe essere motivo. In ogni caso abbiamo ritenuto giusto menzionarlo.

Annunci

A proposito di spesa comunale

A proposito della spesa comunale e del piano di austerità, viene a fagiolo questa iniziativa del gruppo di minoranza Insieme per Procida che ha appena pubblicato il documento “previsione definitiva di spesa corrente anno 2011”
Il documento è abbastanza lungo e “noioso” per chi non capisce niente di bilanci ma se ci armiamo di buona volontà possiamo entrare nei meandri della spesa pubblica e capire come i nostri amministratori spendono i soldi provenienti dalle nostre tasse.
Sempre il gruppo di Insieme per Procida ha promesso comunque una sintesi ragionata pe i non addetti ai lavori.
P.s. è interessante la traccia dell’ “ufficio staff” (vedi articolo di insiemeperprocida.it). Prendetevi la briga di vedere quanto ci costa l’ufficio del Sindaco!

Spesa Comunale e aumento delle Tasse

(riceviamo da insieme per Procida) Nello scorso mese di febbraio la Corte dei Conti ha recapitato una dura missiva al Comune di Procida, mettendo in evidenza la situazione critica della gestione di bilancio degli ultimi anni.

Tale lettera, tenuta ancora nascosta dal Sindaco che si rifiuta di renderla pubblica, ha provocato grandi fibrillazioni tra gli amministratori. Precipitosamente, il 27 febbraio u.s., la Giunta ha deliberato alcune misure da prendere per far fronte alla situazione. Tra queste, oltre all’aumento generalizzato delle imposte, si fa riferimento ad un ipotetico taglio delle spese del Comune. Ebbene, ad oltre un mese dalla delibera, nulla e’ stato ancora concretamente deciso. Con il passare del tempo si riducono le possibilità’ di incidere efficacemente sul bilancio 2012 con il rischio che tutto il disavanzo delle passate gestioni amministrative venga chiesto direttamente ai procidani tramite nuove tasse. Per scongiurare tale evenienza, il gruppo “Insieme per Procida” ha responsabilmente richiesto la convocazione del Consiglio Comunale con l’obiettivo di decidere quanto prima un drastico taglio alle spese dell’Ente ( vedere allegato ).

A questo punto si invitano i cittadini alla mobilitazione per non rischiare amare sorprese nei prossimi mesi.

Procida, 20 marzo 2012