Scuola: Dimensionamento scolastico

Giovanni Villani ci scrive:
Dopo la “pseudoriforma” di Maria Star Gelmini ecco un nuovo grave provvedimento, inserito in un decreto legge (154/2008) che si occupa peraltro di sanità(!!!): DIMENSIONAMENTO SCOLASTICO.Cosa accadrà a Procida?

Qua sotto la lettera inviata da Villani: Continua a leggere

Annunci

scuola: gravi intimidazioni

Pubblico perchè abbia la massima diffusione quest’articolo estratto da Repubblica del 30 ottobre a firma Curzio Maltese che ci ha mandato Francesco.
Che dire? NON HO PAROLE

Repubblica — 30 ottobre 2008 pagina 1 sezione: PRIMA PAGINA
Aveva l’ aria di una mattina tranquilla nel centro di Roma. Nulla a che vedere con gli anni Settanta. Negozi aperti, comitive di turisti, il mercatino di Campo de’ Fiori colmo di gente. Continua a leggere

Porto turistico: richiesta di revoca

Abbiamo ricevuto e pubblichiamo molto volentieri questa richiesta di convocazione di consiglio comunale a firma di consiglieri di maggioranza e opposizione per una revoca delle procedure a favore della vendita del porto.
Amiamo ricordare che oltre ai tre consiglieri della maggioranza, firmatari del documento qui sotto riportato, ce ne sono altri che per vari motivi potrebbero essere d’accordo con la revoca. Tra gli altri Domenico Aiello che si è più volte espresso contro la vendita del porto turistico e Salvatore Costagliola che ha pubblicamente affermato il suo desiderio che il porto sia affidato ad imprenditori procidani.

eccovi comunque il documento originale: Continua a leggere

Preveniamo le infiltrazioni studiando Pasolini

Questo scritto è arrivato come commento ad un precedente post ma , data l’importanza del messaggio, mi è parso opportuno ripubblicarlo come articolo a se stante ringraziando Artemisia che ce l’ha mandato
Preveniamo le infiltrazioni studiando Pasolini
Questa è una lettera aperta, rivolta agli studenti delle scuole superiori e delle università italiane, che finalmente si riversano nelle strade e dentro le scuole del Bel paese, per dire al Potere politico, italiano e mondiale, che la crisi finanziaria non si paga attentando al patrimonio dei diritti repubblicani. Continua a leggere

Telefonini e rischio ricarica

Mi sono imbattuto in questo powerpoint che contiene il messaggio riportato qua sotto. Poichè la prudenza non è mai troppa ed io, confesso, sono abituato ad usare il telefonino mentre è in ricarica, ho ritenuto opportuno  pubblicare il messaggio ed il link alla presentazione:
ATTENZIONE: è risaputo che le batterie dei telefonini cellulari possono talvolta esplodere, quello che non si sapeva, è che il rischio di esplosione aumenta considerevolmente se il cellulare viene usato mentre è sotto carica!
NON USATE MAI DICO MAI E RIPETO MAI IL TELEFONINO MENTRE RICARICATE LA BATTERIA, NEANCHE PER GLI SMS. Quando lo ricaricate SPEGNETE completamente il cellulare.

Tonni rossi e buon senso

Davide ci passa quest’articolo a firma Domenico Ambrosino apparso sul mattino del 23 ottobre che illustra una situazione Kafkiana: C’è un allevamento di tonni rossi che forse verranno macellati in maniera tradizionale (un mare di sangue e molta sofferenza per i tonni) perchè una serie di rigidità da tutte le parti impedisce ad AKUA ITALIA di introdurre un fucile speciale nell’area protetta che servirebbe ad abbattere i tonni (che ormai ci sono) in maniera meno cruenta.
Ora io penso che si sia fatto un uso strumentale delle denunce della LAV poichè l’interesse di questa associazione (e anche di tutti gli esseri con un minimo di umanità) sia di far soffrire il meno possibile i poveri animali che già hanno avuto la triste sorte di vivere in cattività. Continua a leggere

In difesa della scuola pubblica

Marina ci manda questo discorso di Calamandrei ad un congresso del Febbraio ’50. Purtroppo non è cambiato niente e i metodi totalitari sono sempre gli stessi…
Piero Calamandrei
: discorso pronunciato al III Congresso in difesa della Scuola Nazionale a Roma l’11 febbraio 1950
“Facciamo l’ipotesi, così astrattamente, che ci sia un partito al potere, un partito dominante, il quale però formalmente vuole rispettare la Costituzione, non la vuole violare in sostanza. Continua a leggere