Contro la pena di morte

… su un cartello c’era scritto:’Perchè uccidiamo persone che hanno ucciso altre persone per insegnare che uccidere è sbagliato?’…vai all’articolo sull’Unità

Annunci

Sol Levante e Sole Calante….

appunti di un marinaio
Giorni fa a Roma una coppia giapponese riceve un conto di quasi 700 eurozzi, dal ristorante Il Passetto.
Questa notizia ha avuto ovviamente un’imbarazzante eco in tutto il mondo… forse era incluso un pezzetto della Fontana di Trevi,  ovviamente niente di tutto questo.
La vicendaoccorsa ai due nipponici e’ stata prontamente denunciata alle autorita’.
La cosa che piu’ mi fa ridere e allo stesso tempo mi rattrista e’ come il nostro  ministro Brambilla abbia cercato di “apparare”, offrendo ai due malcapitati giapponesi un altro viaggio in Italia a spese dello Stato, cioe’ di tutti noi. Continua a leggere

Politica e corruzione

(Tommaso Strudel mi segnala questo intervista a Amy Gutmann, del 1992 ma molto attuale, sull’importanza di un’educazione democratica come antidoto alla corruzione. E’ un argomento che anche noi nel nostro piccolo andiamo trattando da tempo…)
L’elemento più comune che porta un politico alla corruzione è la convinzione che riuscirà a farla franca, non solo nel senso che non verrà scoperto, ma anche in quello di pensare che i cittadini comuni non riusciranno mai a capire veramente cosa sia la politica. Partendo da questa visione, gli uomini politici, sebbene democraticamente eletti, possono fare praticamente ciò che vogliono e possono farlo in un modo che li soddisfi in pieno. L’educazione democratica è il miglior antidoto che abbiamo contro questa forma di corruzione, che si nutre di due elementi. Il primo è la visione dall’alto, dalla posizione dei leader politici, da cui il cittadino comune non appare abbastanza intelligente, o interessato alla propria società democratica, da riuscire a esercitare un controllo sui suoi rappresentanti. Il secondo è ciò che io chiamo l'”apatia” dei cittadini, cioè la sensazione provata da questi ultimi che gli uomini politici siano in ogni caso incontrollabili, che non ci sia nulla che i cittadini possano dire, o fare, per impedire ai politici di fare ciò che vogliono. E’ proprio questa la ricetta per la corruzione: l’arroganza da una parte e l’apatia dall’altra. leggi l’intervista intera (fortmente consigliato!!!)

Procidaniuse: moderazione sui commenti

A seguito di una serie di piccoli ma spiacevoli malintesi mi tocca ridefinire che cos’è questo blog. Il blog (abbreviazione di web log) è nato dall’esigenza di persone che navigavano spesso in internet di mettere a parte gli eventuali interessati di quello che scoprivano navigando nella grande rete. Era una specie di diario di bordo e per estensione è diventato una sorta di diario per chi voleva mettere a disposizione di tutti i propri pensieri, speculazioni etc. Niente a che vedere quindi con i forum o con le chat che pure su questo sito abbiamo aperto e precipitosamente chiuso dopo qualche tempo grazie alle attenzioni dei soliti ignoti. Continua a leggere

PD incontro sulla scuola

immagine da spoletonline

immagine da spoletonline

Sono stato all’incontro del PD sulla scuola con l’assessore provinciale Angela Cortese, e sono ritornato con una serie di considerazioni che vi riporto in ordine sparso:

  • è sempre più chiaro che il progetto della maggioranza (compresi i suoi sostenitori) è la realizzazione di uno stato che assomigli alle peggiori amministrazioni occidentali (inclusi i paesi orientali a forte vocazione occidentale come il Giappone). La filosofia di base di questo progetto è solidarietà zero (perché costa troppo) e chi sfortunatamente è povero può anche morire. Continua a leggere

L’isola dei savonarola

Ho ricevuto varie testimonianze (alcune anche scritte) a proposito di quello che andiamo dicendo ultimamente ( insieme a franco cerase) su procidaniuse e anche nel video del convegno dei riformisti,  circa la necessita di cambiare modo di amministrare la nostra isola.
Tutti apprezzano l’idea di cambiare ma da tutti arriva le stessa osservazioni:

  • non si può cambiare senza mandare a casa tutti quelli che hanno fino ad oggi fatto politica e portato procida al punto in cui siamo
  • abbiamo bisogno di gente nuova giovane non compromessa.

All’improvviso tutti riscoprono, come  Savonarola, una voglia matta di fare tabula rasa e ricominciare da zero. Continua a leggere

pubblicità e inquinamento

polmoni

polmoni2

A Hong Kong hanno ideato una pluripremiata campagna per sensibilizzare sull’inquinamento atmosferico. I manifesti erano stampati con un inchiostro trasparente adesivo che nei giorni, con l’attacarsi di sporco e particelle carboniose (dallo scarico degli autoveicoli) rivelava il messaggio e la grafica.
Mi chiedo quanti giorni metterebbero a Procida in una strada ad alto traffico e poco aereata come, per esempio, Via Principe Umberto…

9 buoni propositi

Come sempre, nel blogdi Claudio Maffei trovo cose interessanti su cui sarebbe importante meditare un pò. Questi nove buoni propositi possono servire a tutti noi e ( perchè no) anche ai nostri amministratori 😉

9 buoni propositi per un 2009 ruggente!

Quando svolgiamo il nostro fantastico lavoro ma innanzitutto nella vita quotidiana ricordiamoci che:

  • gli uomini saggi non dicono tutto quello che pensano: pensano tutto quello che dicono.
  • la mente è come un paracadute: funziona solo se si apre.
  • per le persone eccellenti il successo è una conseguenza, non un obiettivo!
  • la vera scoperta non consiste nel trovare nuovi territori, ma nel vederli con nuovi occhi.
  • ciò che spinge gli uomini ad andare avanti è la coscienza profonda che non hanno fatto abbastanza.
  • anziché essere spaventati dalle nuove idee dovremmo spaventarci per averne solo di vecchie.
  • se vuoi un anno di prosperità fa crescere il grano. Se vuoi dieci anni di prosperità fa crescere gli alberi. Se vuoi cento anni di prosperità fa crescere le persone.
  • l’unico posto in cui “successo” viene prima di “sudore” è il dizionario.
  • grazie a Dio è lunedì, dovrebbe essere il nostro pensiero ogni nuova settimana di lavoro.

via.:: Relazioni virtuose ::..

Commento sui… commenti

Cari amici,
vi ringrazio come sempre per l’attenzione che prestate a procidaniuse. Sono però costretto ogni tanto a ricordare a qualcuno (fortunatamente casi isolati) che la convivenza e la democrazia si basano sul rispetto dell’altro, di qualsiasi colore di pelle e/o di credo politico, e censuro e censurerò sempre i commenti (anche se con i ritardi dovuti ai miei impegni) offensivi nei confronti di chiunque.
Procidaniuse vuole essere un terreno di dialogo e non ci può essere dialogo se non c’è rispetto.
buon proseguimenti a tutti
pc