La sinistra non ha linguaggio e programma

(da un’intervista a Rossana Rossanda su l’Unita)
«Il berlusconismo resiste appunto perché la sinistra è afasica. E lo è da quando si è persuasa che la sola figura sociale legittimata a una egemonia sulla società moderna è quella dell’imprenditore della piccola e media e grande impresa, o aspirante tale. E che ogni progetto di egemonia dei lavoratori, materiali e immateriali, per un ordine sociale diverso, è stato un’ illusione, quando non un crimine, dei socialisti e dei comunisti del Novecento […]Non credo a un ritorno al fascismo puro e duro, senza libertà di associazione (e quindi senza elezioni, partiti e sindacati) né di parola (quindi senza stampa) nazionalista e antisemita. Il limite accettabile per l’Europa a moneta unica è quello della maggioranza attuale – un liberismo socialmente crudele e nazionalmente velleitario. Fini ne fa parte, il trattato europeo gli va benissimo e viceversa, mentre Bossi e Berlusconi fingono di attaccarlo e stanno diventando imbarazzanti. Fini ha davvero la forza di andarsene? …vai all’articolo

Annunci

La loro ecologia e la nostra

Vi invitiamo vivamente a leggere questo interessante e lungimirante (1974) articolo di Gorz che riceviamo da Giosuè Scotto di Santillo
La loro ecologia e la nostra di ANDRE GORZ*
II filosofo Andre Gorz, capace di guardare nel futuro, aveva previsto, in questo testo apparso nel 1974, il recupero
dell’ecologia da parte dell’industria, dei gruppi finanziari – in una parola, da parte del capitalismo.

EVOCARE L’ECOLOGIA è come parlare del suffragio universale e del riposo domenicale: in un primo tempo, tutti i borghesi e tutti i partigiani dell’ordine costituito vi dicono che volete la loro rovina, il trionfo dell’anarchia e dell’oscurantismo. Poi, in un secondo tempo, quando la forza delle cose e la pressione popolare diventano insostenibili, vi sì accorda quel che si respingeva il giorno precedente e, fondamentalmente, non cambia nulla. Continua a leggere

Saviano: quando si parla di mafia…

(Alessandro D’Amato da giornalettismo) «In questa sala, l’affermazione ‘chi scrive di mafia fiancheggia la mafia’ ha subito generato una risposta stupita», ma «una parte degli italiani, numerosissima, la pensa esattamente così: nell’immaginario di gran parte del sud Italia quando si parla di mafia si sta danneggiando la propria terra. Quindi una dichiarazione del genere ha portato a un consenso incredibile, non a una presa di distanza», ha detto Saviano tornando sulle parole del premier in merito al bestseller dello scrittore-giornalista. E alle domande dei colleghi stranieri sul premier italiano, Saviano ha risposto che per capire Silvio Berlusconi bisogna guardare all’Italia: «Berlusconi è il risultato di un percorso. Il risultato di una lunga catena di eventi e non l’artefice» della situazione.[…] Ma “la mia parola – ha continuato – non varrebbe niente senza i lettori, la mafia ha avuto paura quando ‘Gomorra ha riscosso il successo che ha avuto…vai all’articolo

Interrogazione da Insieme per Procida

Oggetto: interrogazione a risposta orale in Consiglio Comunale in merito
alla rimozione dei cassonetti interrati.
Da informazioni assunte dagli organi di stampa siamo a conoscenza che l’Amministrazione Comunale ha varato il progetto “Procida, isola bella”. L’obiettivo è quello di restituire al territorio un’immagine di pulizia e decoro entro 30 giorni.
Considerato che nei confronti dei cittadini la parola d’ordine impartita è “tolleranza zero”, affinché si mantengano in ordine fabbricati e fondi prospicienti la pubblica via;valutato che l’Amministrazione riconosce di dover svolgere un proprio ruolo, garantendo una <>;
si INTERROGA per conoscere
se l’Amministrazione, nell’ambito del piano di bonifica del territorio che ha proposto, intende procedere nei prossimi giorni alla rimozione dei cassonetti interrati che oggigiorno sono tra gli elementi che più deturpano il nostro contesto urbano.
Procida, 21 aprile 2010.
Gruppo Insieme per Procida

Litorale Domizio. Riviera della vergogna

Il litorale domizio è l’emblema della condizione in cui versa il territorio della regione Campania. Praticamente una terra di nessuno, dove lo Stato non c’è, dove ognuno può pensare di fare quello che gli pare_così inizia quest’articolo di Amato Lamberti su ” il mediano” e che da un’idea di quanto degrado ci sia nella gestione dei rifiuti e cone la camorra la faccia da padrone in questo settore arricchendosi sulla pelle dei cittadini  …vai all’articolo

Chi ha vinto le regionali?

(per quelli più inclini alle analisi e che ci vogliono vedere chiaro un articolo di giornalettismo su l’analisi del voto regionale su basi seriamente statistiche)Chi ha vinto le regionali?Una domanda che sembra avere una risposta scontata. Sembra. Perché a guardare con più attenzione, tenendo conto dei voti effettivamente conseguiti, ci ha pensato l’Istituto Cattaneo. E le cose sono meno semplici di come ce l’hanno raccontate sin qui …vai all’articolo

risate a denti mooolto stretti

(da spinoza.it)
Berlusconi-Fini, pranzo sulle riforme. Certo che se la potrebbero permettere una tovaglia.

Il presidente della Camera ha chiesto a Berlusconi “Un Pdl più moderno, democratico, civile e legalitario”. In pratica, senza Berlusconi.

Il pranzo si è concluso senza sorprese: con l’amaro.

Il premier si è limitato a dire: “Ho mangiato benissimo”. Riferendosi agli ultimi dieci anni.

In un comunicato stampa, Fini dichiara di attendere serenamente le valutazioni del premier. E di non voler essere bendato.

Continua a leggere

Regi Lagni: disastro ambientale

(un’altra triste notizia da il mediano che mette in luce ancora una volta come le ecomafie e una certa sottocultura che guarda solo il profitto immediato stanno devastando in maniera a volte irreversibile il nostro territorio e (quindi) la nostra salute. Da rilevare le pesanti responsabilità politiche che hanno permesso spesso al controllato di fare anche il controllore e alle società “ecologiche” di fare il contrario del loro lavoro)Le procure di Santa Maria Capua Vetere e di Nola hanno fatto arrestare 22 allevatori e sospendere 4 dirigenti degli impianti di depurazione. È disastro ambientale.
Con l’operazione “Acque chiare”, condotta dalle procure di Santa Maria Capua Vetere e di Nola, ieri si è scoperchiato il “vaso di Pandora ambientale”. Ventidue allevatori bufalini arrestati e venticinque fattorie-aziende sequestrate sull’asse Napoli-Nola-Caserta, i quattro dirigenti degli impianti di depurazione di Villa Literno, Marcianise, Orta di Atella e Marigliano – di proprietà della Regione Campania, di cui i primi tre affidati alla Hydrogest Campania S.p.a ed il quarto gestito dal consorzio d’imprese Dondi/I.B.C/impec – raggiunti da un’interdittiva …vai all’articolo

Il rogo di Gomorra

(da MASSIMO GRAMELLINI –  la Stampa)
Sono d’accordo con l’Amato Premier. La mafia italiana è appena la sesta nel mondo (il prossimo anno non parteciperà neanche alla Champions), la sua fama è tutta colpa di «Gomorra». Che in realtà parla di camorra ed è pubblicato dalla casa editrice dell’Amato. Ma sono quisquilie. Piuttosto: perché fermarsi a Saviano, dico io. Si chiami il ministro fuochista Calderoli e gli si commissioni un bel falò per buttarci dentro altri libri disfattisti. Comincerei dai «Promessi sposi»…vai all’articolo