Regi Lagni: disastro ambientale

(un’altra triste notizia da il mediano che mette in luce ancora una volta come le ecomafie e una certa sottocultura che guarda solo il profitto immediato stanno devastando in maniera a volte irreversibile il nostro territorio e (quindi) la nostra salute. Da rilevare le pesanti responsabilità politiche che hanno permesso spesso al controllato di fare anche il controllore e alle società “ecologiche” di fare il contrario del loro lavoro)Le procure di Santa Maria Capua Vetere e di Nola hanno fatto arrestare 22 allevatori e sospendere 4 dirigenti degli impianti di depurazione. È disastro ambientale.
Con l’operazione “Acque chiare”, condotta dalle procure di Santa Maria Capua Vetere e di Nola, ieri si è scoperchiato il “vaso di Pandora ambientale”. Ventidue allevatori bufalini arrestati e venticinque fattorie-aziende sequestrate sull’asse Napoli-Nola-Caserta, i quattro dirigenti degli impianti di depurazione di Villa Literno, Marcianise, Orta di Atella e Marigliano – di proprietà della Regione Campania, di cui i primi tre affidati alla Hydrogest Campania S.p.a ed il quarto gestito dal consorzio d’imprese Dondi/I.B.C/impec – raggiunti da un’interdittiva …vai all’articolo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...