RIPENSARE IL REGNO DI NETTUNO

(riceviamo da Nicola Pellecchia (FEDERPESCA))
La situazione di stallo in cui versa, e da tempo, l’AMP Regno di Nettuno è sotto gli occhi di tutti.
Il mancato decollo di una credibile azione di valorizzazione del nostro patrimonio naturalistico impedisce quelle ricadute benefiche che tanti operatori economici si attendevano.
Anzi si è finito con l’aggravare situazioni già critiche e si è creato un diffuso malcontento nelle popolazioni isolane.
Oggi chi attraversa il “ Regno di Nettuno”, visitatore o isolano che sia, non ha alcuna percezione di trovarsi in un “ territorio di pregio tutelato”, non c’è alcun “confine” visibile data la totale assenza di boe, e niente e nessuno riesce ad interrompere l’abituale flusso disordinato di mezzi nautici. Continua a leggere

Annunci

Ordine del giorno per il prossimo Consiglio Comunale

Il gruppo “Insieme per Procida” ha presentato un ODG per il prossimo Consiglio Comunale inerente la gestione del Porto Turistico.
Ecco il testo:

COMUNE di PROCIDA
Gruppo consiliare
Insieme per Procida

Spett. Presidente del Consiglio Comunale;
Spett. Sindaco del Comune di Procida;
e p.c. Spett. Segretario Generale del Comune di Procida.

Oggetto: richiesta di discussione in Consiglio Comunale in merito all’aumento della partecipazione societaria del Comune di Procida in “Isola di Procida Navigando”

I sottoscritti Consiglieri Comunali, Continua a leggere

Il porto turistico ai procidani

(da Insieme per Procida) La società pubblica “Isola di Procida Navigando S.p.a.” concessionaria del porto turistico di Marina Grande dal 2004 , continua a essere in passivo, unico caso in Italia tra le società che gestiscono Porti Turistici.
In due occasioni il Comune ha dovuto addirittura utilizzare le risorse dei procidani per pagare una parte dei debiti accumulati.
Il capitale della Società è interamente di Comune, Regione e Ministero, per cui, visto che al momento in tutti e tre gli enti esiste una maggioranza di Centrodestra,

chiediamo con forza

all’amministrazione di fare pressione su regione e ministero perché ci permettano di acquisire il 2% delle quote e con esse il controllo della società per arrivare ad una corretta Amministrazione della stessa.

Solo così il nostro Ente potrà ricavare una rendita congrua e duratura per le sue casse dissestate, diversamente il Comune si ritroverà a continuare a rimetterci come in tutte le altre Società Partecipate.

Nel prossimo Consiglio Comunale “Insieme per Procida”chiederà ancora una volta che il Comune acquisti il controllo della società di gestione.

L’alternativa Insieme ai cittadini

http://www.procidainsieme.it

Porto turistico:mancato rinnovo agli stagionali

Che il porto turistico di Marina Grande salutato dai nostri amministratori come fonte di sviluppo turistico e posti di lavoro fosse in realtà un pastocchio poco chiaro lo sospettavamo da molto tempo.
L’articolo che segue a firma di Manuela Intartaglia getta ombre ancora più nere sui già magri risultati:

“Non mi sento più in famiglia…  il Marina di Procida è un gruppo unito, la pensiamo allo stesso modo e lavoriamo in armonia. La decurtazione dello stipendio e il mancato rinnovo del contratto ai dipendenti stagionali, ha spezzato proprio  questa armonia che ci contraddistingue” –  Michele Scotto, direttore del Porto Turistico,  racconta il suo sfogo. Continua a leggere

Un’altra pagina sulla Corricella

(Molto spesso i giornalisti, per vari motivi  scrivono notizie e informazioni non sempre esatte. E’ anche il caso di quest’articolo sulla Corricella scritto da Patrizia Capua per Repubblica dove ci sono molte  imprecisioni ma ahimè il succo  e cioè che la Corricella è abbandonata,  è la triste realtà!)
Felice Pagano si è beccato un mese di galera per gli ombrosi banani che quasi involontariamente ha lasciato crescere nel guscio di due barche di legno, trasformando così un metro quadro di banchina del borgo medievale in una piccola oasi esotica…continua la lettura

Regno di Nettuno

Oggi mercoledì 5 agosto 2009 ha avuto luogo un incontro informale tra le associazioni di diportisti nautici e il direttore del parco “Il regno di Nettuno” Dott. R.M.Strada accompagnato dal vicesindaco di Procida Luigi Muro.
I due hanno illustrato il funzionamento dei permessi per i residenti. Ci sarà un distintivo, rilasciato ai residenti dietro il pagamento della somma di 10 euro all’anno, che permetterà l’ancoraggio nelle zone b e c del parco e un permesso di pesca, collegato alla barca, che costerà 10 euro all’anno per il titolare più 5 euro per ogni accompagnatore fino a un massimo di tre. Continua a leggere

Sol Levante e Sole Calante….

appunti di un marinaio
Giorni fa a Roma una coppia giapponese riceve un conto di quasi 700 eurozzi, dal ristorante Il Passetto.
Questa notizia ha avuto ovviamente un’imbarazzante eco in tutto il mondo… forse era incluso un pezzetto della Fontana di Trevi,  ovviamente niente di tutto questo.
La vicendaoccorsa ai due nipponici e’ stata prontamente denunciata alle autorita’.
La cosa che piu’ mi fa ridere e allo stesso tempo mi rattrista e’ come il nostro  ministro Brambilla abbia cercato di “apparare”, offrendo ai due malcapitati giapponesi un altro viaggio in Italia a spese dello Stato, cioe’ di tutti noi. Continua a leggere

MARE … AMARO

(dal PD di procida)
ciò che si sarebbe dovuto fare e non si è fatto, ciò che chiediamo si faccia ora!
Il Coordinamento del Partito Democratico di Procida considerato che
• gli ultimi eventi che hanno interessato il depuratore di Cuma hanno ingenerato nella popolazione residente ed ospite uno stato di incertezza circa il reale stato di salute delle acque che circondano l’isola, destinate alla balneazione;
• il nostro mare pulito, malgrado gli investimenti prossimi allo zero (vedere stato delle spiagge libere) ad esso destinati negli ultimi anni, costituisce risorsa insostituibile per qualsiasi progetto di sviluppo attuale e futuro;
• lo stato di incertezza circa la balneabilità dell’acqua ha favorito la diffusione di voci più o meno fondate, allarmismi ingiustificati e presunte notizie sfornite di qualsiasi riscontro concreto;…leggi il documento in pdf

Procida: a proposito di balneabilità

(da Marina arriva la segnalazione di quest’articolo di Angelo Forgione)
La Campania del mare negato
Ormai è vera psicosi. Da Napoli a Nord non va in acqua più nessuno. Questa è la per i romani “Campania Felix” che il mar non bagna più.
Sul sito dell’ARPAC (Agenzia Regionale per la Protezione Ambientale della Campania) sono stati pubblicati i report sulla balneabilità delle coste flegreo-giuglianesi. Un disastro ambientale lungo la costa flegrea di Bacoli, Monte di Procida, Pozzuoli e Licola-Giugliano… leggi l’articolo