Isola di Vivara, dal 2002 Riserva Naturale

da un articolo di Guglielmo Taliercio per il golfo
Isola di Vivara, dal 2002 Riserva Naturale dello Stato e da quella data lo Stato non può né entrare e né gestirla.

L’avv. Fabio Procaccini, Delegato Provinciale della LIPU e Presidente della Commissione di Riserva dell’isola di Vivara propone un articolato quesito al Ministero la cui risposta finalmente risolverebbe ogni dubbio sulla querelle
Come pensavamo e riproposto recentemente, la questione relativa alla riapertura dell’isolotto di Vivara è ancora ben lungi dall’essere risolta prova ne sono le argomentazione portate alla discussione da parte della LIPU Napoli, attraverso il proprio rappresentante e presidente della Commissione di Riserva della RNS, avv. Fabio Procaccini, di cui riportiamo alcuni significativi passaggi. Continua a leggere

Annunci

Crisi e stile di vita: e se provassimo con la sobrietà?

Rubo ancora una volta un bell’articolo (che condivido in pieno) dal blog di Caludio Maffei sulla crisi sperando che non se  n’abbia a male 🙂
Crisi e stile di vita: e se provassimo con la sobrietà?
Semplificando, ci sono due modi di reagire all’attuale crisi economica. Il primo insiste sulla necessità di rilanciare i consumi, sostenere la fiducia dei mercati e dei consumatori, iniettare nelle economie risorse straordinarie. Si ammette la necessità di qualche correttivo, si valuta l’opportunità di più stringenti «regole del gioco», ma né gli ingranaggi del «giocattolo», né lo spirito che anima i «giocatori» vengono messi in discussione. Continua a leggere

Inceneritore: parla il vescovo di Acerra

Riceviamo e pubblichiamo:
Mi sembra utile diffondere il parere della chiesa che pur essendo cosa altra dai comitati e in genere vicina a posizioni governative si esprime come uno di noi. Abbiamo ascoltato Monsignor Rinaldi e l’articolo è fedelissimo alla sua posizione.
Doriana
Monsignor Rinaldi: Brucerà immondizia tal quale, così addio differenziata
Anatema del vescovo: «L’impianto farà danni» Circa duecento manifestanti della Rete rifiuti-zero, ma anche la chiesa di Acerra contraria all’impianto
26 marzo 2009 – Carlo Franco Fonte: Corriere del Mezzogiorno

«Non ci piace essere considerati i soliti straccioni del Sud, rifiutiamo questa etichetta che ancora una volta tentano di appiccicarci addosso».
Il vescovo di Acerra, monsignor Salvatore Giovanni Rinaldi da Cimitile (a pochi passi dall’inceneritore), non ha peli sulla lingua e ribadisce i motivi per i quali stamattina non sarà in prima fila ad accogliere Silvio Berlusconi. Continua a leggere

Risultati primarie PD

Riceviamo da Giovanni Villani:
Nuova iniziativa del PD di Procida: Primarie a Procida
Domenica 22 marzo 2009 anche a Procida si sono tenute le Elezioni Primarie per individuare il Candidato del Centrosinistra alla Presidenza della Provincia di Napoli.
Il Partito Democratico di Procida ha inteso partecipare a questo processo sapendo di avere la responsabilità di fornire un servizio a tutti quei Cittadini che pur isolani non intendono sentirsi isolati, ma parte integrante e attiva di un processo politico generale. Continua a leggere

Corricella: dove sono i gatti #2

caro Peppino,
inoltro la mail di risposta dell’enpa napoli alla mia richiesta riguardante i gatti della corricella: se vuoi pubblicarla, forse riusciremo a dare qualche informazione in più all’ente in modo da farle presentare formale denuncia.
grazie,Viviana
*******************
Gentile Viviana,
ci preme comunicarle ufficialmente che l’ENPA non è in alcun modo intervenuta per prelevare i gatti della Corricella. Ciò che si è verificato configura molto probabilmente un reato penale in quanto non solo lo spostamento delle colonie di gatti è vietato dalla legge, ma in caso di necessità dovrebbe essere effettuato solo dalle istituzioni preposte. Continua a leggere

NO all’inceneritore di Acerra!

Riceviamo e pubblichiamo:
Il Coordinamento Cittadinanza Attiva Procida: NO all’inceneritore di Acerra!
Causa dell’inaugurazione dell’inceneritore di Acerra, che si terra il 26 marzo 2009 alla presenza del presidente del consiglio Silvio Berlusconi, i comitati civici nati in questi anni in Campania hanno organizzato due giornate di mobilitazione, il 25 e il 26 marzo 2009, per manifestare la propria delusione e il proprio dissenso. Continua a leggere

Comunicato Federconsumatori di Procida

riceviamo e pubblichiamo:
Procida, 23 Marzo 2009 COMUNICATO STAMPA FEDERCODUMATORI DI PROCIDA
Come precedentemente annunciato, ieri sera si è svolto l’incontro con l’attivo degli scritti e non della Federconsumatori di Procida presso la sede dell’Associazione MAIA sul Commercio Ambulante a posto fisso, ovvero trasformazione dello stesso a Mercatino Comunale con frequenze di due aperture settimanali. Continua a leggere

Lettera aperta sul Venerdi Santo

Abbiamo ricevuto da Rino D’orio
Lettera aperta a tutte quelle persone che con “ coraggio e dialogo “ possono stimolare un fecondo dibattito sulla Processione del Venerdì Santo.
Carissimi Amici, non vi nascondo che l’idea di scrivere una lettera aperta sulla processione del Venerdì Santo a Procida mi è balenata nella mente da tanto tempo :ricordo di averne parlato l’anno scorso ad alcuni amici . La processione del venerdì santo a Procida per il fervore religioso (e su questo necessita un’ampia riflessione ) e la lunga tradizione mantenuta nel tempo è una delle espressioni religiose e culturali più significativa nell’isola. Continua a leggere

Dove vogliamo arrivare?

chiaiolella

Pubblico questa foto che mi ha “passato” Davide in risposta ad alcuni commenti del post “evviva il piano casa”
Capisco tutte le perplessità,  le motivazioni, le necessità ma vi chiedo di guardare la foto (quella grande) presa non molto tempo addietro da un elicottero e farvi insieme a me questa domanda: dove vogliamo arrivare? Quando ci fermeremo caro Antonio, caro Franco,  caro Lorenzo, quando non ci sarà più nemmeno un filo d’erba? e sarà bella Procida tutta di cemento? e dopo ci saranno ancora figli che nasceranno e persone senza casa. Cosa faremo per loro? costruiremo grattacieli? o catacombe? o faremo isole artificiali come in Kuwait? C’è una legge economica che non si può ignorare ed è la finitezza delle risorse. Lo spazio edificabile sopratutto su un’isola di 3,2 è limitato! E questa è una verità biblica con cui dobbiamo fare i conti.