BRUCIARE I RIFIUTI NON CONVIENE

(Da Amato Lamberti) Bruciare i rifiuti avvelena la terra, l’aria e l’acqua, provocando seri danni alla salute. Invece, i rifiuti differenziati potrebbero essere fonte di notevoli vantaggi economici, nel rispetto degli esseri viventi.
… Il mio è un discorso semplice: bruciare i rifiuti non conviene né da un punto di vista ambientale, né da un punto di vista della salute della gente e degli animali, né, tantomeno, da un punto di vista economico.
Bruciare i rifiuti avvelena la terra, l’aria, le acque superficiali e sotterranee: l’ho già detto e scritto e non ci ritorno sopra. Bruciare i rifiuti danneggia però anche la salute degli animali e delle persone. Quindi, danneggia la salute delle persone, direttamente, perché le fa ammalare più o meno gravemente; ma le danneggia anche indirettamente, perché molti animali entrano nella catena alimentare umana, come avviene anche per cereali, ortaggi e frutta, e ci si può ammalare anche mangiando carni o cereali, ortaggi e frutta inquinati da metalli pesanti o da altre sostanze organiche[…]bruciare i rifiuti non è la soluzione economicamente più remunerativa, anche in Italia, dove il contributo CP6 fa notevolmente aumentare il rendimento economico dell’energia elettrica prodotta.Le frazioni differenziate vendute separatamente alle aziende che le riutilizzano hanno una resa economica notevolmente superiore e comunque permetterebbero di abbattere significativamente, a vantaggio dei cittadini, la tassa sui rifiuti urbani. In tutto il mondo si stanno sperimentando utilizzazioni innovative delle frazioni differenziate…vai all’articolo

Raccolta olii usati


(da Lina dei Maya) Si informano i cittadini in possesso delle tanichette per gli OLI USATI che SABATO 18 dicembre 2010, dalle ore 9,30 alle 12,00, In Piazza Marina Grande (Spiazzo adiacente la Chiesa della Pietà) ci sarà il furgoncino per il conferimento.
Vi preghiamo di passare parola