Fermiamo la Gelmini!

Riceviamo e pubblichiamo:
In questi giorni sono moltissime le e-mail inviate al Presidente della Repubblica per chiedergli di non firmare la legge di conversione del decreto Gelmini.
Ora: il Presidente della Repubblica non può, per disposto costituzionale, rifiutarsi di firmare una legge approvata dal Parlamento. Egli, però, prima di firmarla, può inviare un messaggio motivato alle Camere con il quale chiede una nuova deliberazione. Per chiedergli di seguire questa strada, costituzionalmente corretta, ecco il testo di una lettera che, chi volesse, può inviargli.
Importanti sono due cose:
1. Che la richiesta inviata sia fattibile (e quella allegata lo è)
2. Che pervengano tantissime richieste Continua a leggere