A proposito del Consiglio Comunale del 7 novembre 2011

(da insieme per Procida)
SINDACO INADEGUATO, MAGGIORANZA “MUTA” E PRESIDENTE ARROGANTE
Nel Consiglio Comunale di lunedì u.s. l’Amministrazione Comunale per l’ennesima volta ha dato risposte elusive alle questioni poste da “Insieme per Procida”.
Il degrado del centro polifunzionale di via Salette, lo spreco di denaro pubblico per il progetto del Bannock, così come gli scarsi controlli sui veicoli che sbarcano a Procida d’estate, il degrado della Stazione Marittima, la manutenzione del Cimitero sono questioni ritenute poco rilevanti dalla Giunta Capezzuto che le ha trattate con la consueta sciatteria, superficialità ed incompetenza.
Ben altra attenzione è stata invece posta, invece, alla nomina della Commissione Locale per il Paesaggio.
Pur di accontentare “i clienti” senza correre alcun rischio, la maggioranza che sostiene il Sindaco ha deliberatamente contravvenuto alla legge regionale che disciplina la materia. Eppure l’assessore regionale Taglialatela (PDL) aveva mandato una nota chiarificatrice rispetto le modalità di elezione della Commissione stessa: la maggioranza ha preferito sconfessare la Regione pur di eleggere i membri della commissione a proprio uso e consumo.
Di fronte al sabotaggio delle regole elementari della democrazia, nessun consigliere di maggioranza si è pronunciato, lasciando ancora una volta che il Presidente Muro facesse a modo suo!
Procida vive un’emergenza di democrazia, trasparenza e partecipazione: prenderemo iniziative in tutte le sedi opportune per reagire energicamente a tutti gli atti di arroganza.
Procida, 10 novembre 2011

Annunci

14 pensieri su “A proposito del Consiglio Comunale del 7 novembre 2011

  1. Si la stazione marittima potrebbe essere interessante per insieme
    per procida.Com’è la storia DEMOCRAZIA TRASPARENZA E PARTECIPAZIONE.

  2. Continuo a vedere un’ingenuita’ incredibile,in pratica monti dovreb
    be proporre leggi per togliere i privilegi ai politici che poi devono
    essere votate dai politici stessi.Mah! Chissa che FUMA CHI pensa di realizzare na cosa del genere.Chi si vuole sedere a capotavola
    urgentemente al posto di bellusconi a magna c’e’ gia’tanto che il
    forse governo monti non ha ancora un programma ma ha gia na
    scadenza.Cosa non sappiamo è chi paghera 1900 MILIARDI DI
    DEBITO PUBBLICO CHE HA L’ITALIA.Ma io un idea gia c’e’ l’ho
    scommettiamo che è quella GIUSTA.In tutto questo marasma c’e’
    sempre il nome della GOLDMAN SACHS che compare sempre.
    draghi è stato a lavorare da loro e pare cha abbia studiato con
    geithner segretario di stato mericano.Dire goldman sachs dire
    geithner è come dire gennaro esposito si capisce subito di cosa
    si sta parlando.monti è stato membro del gruppo BILDERBERG.
    Io non sono un esperto e non ho dati che possono confermarlo ma da come sono andate le cose questa settimana mi sembra che
    sui titoli pubblici taliani sia stata fatta una GRANDE OPERAZIONE
    SHORT SELLING che si sono POI CATAPULTATI A CHIUDERE
    VENERDI quando era chiaro che l’incarico di creare il nuovo go
    verno sarebbe andato a monti.Se la vediamo oggi sembrerebbe
    che a qualcuno sia stato chiesto di GIOCARE SUI NUMERI CHE
    SAREBBERO SICURAMENTE USCITI DALL’ESTRAZIONE.
    Secondo voi quale banca d’affari avrebbe potuto fare un ope
    razione del genere?????Non dimentichiamo nemmeno che la
    GOLDMAN SACHS era presente nell’inzapunamento dei conti
    pubblici fatto dalla Grecia.Avente capito dunque che noi continuia
    mo a perdere mentre i banchieri,bellusconi con le sue televisioni
    LA POLITICA TUTTA continuano a magnare alla grande senza
    che noi maturiamo che la SOLUZIONE è un’altra che forse qual
    cuno aveva gia’ trovato.

  3. «Sul mercato italiano non si scambiano più titoli sulla base del valore ma prevale la percezione che si tratti di un mercato che ha un rischio di default — secondo Schofield — la sola domanda che c’è è quella che viene dalle ricoperture (cioè da chi ha venduto allo scoperto e deve poi comprare Btp, ndr) o da manovre attorno ai momenti delle emissioni primarie (cioè per sostenere i prezzi dei titoli, ndr)». A suo parere, «al di sotto di un rendimento dell’otto o forse del nove per cento è improbabile che la domanda sui Btp ritorni». Sarebbe un costo insostenibile per un Paese che ha un debito pubblico pari al 120 per cento del Pil, che forse è già in recessione e che l’anno prossimo — nelle previsioni di Citigroup — non crescerà di una virgola.

  4. Come volevasi dimostrare,ma poi ammesso e non concesso che
    monti a colpi di TASSE riesca a tamponare la situazione tra tre,sei
    oppure diciottomesi quando il COMMISSARIO LIQUIDATORE monti
    avra tamponato la situazione perche viste le cifre in ballo si tratta
    solo di tamponare ritornera’di nuovo tutto in mano alla politica talia
    na E TUTTO RICOMINCIERA’COME PRIMA.Mah

  5. Inoltre, secondo Milano Finanza ([8]), “sui mercati si e’ diffusa la voce che sia stata Goldman Sachs a innescare l’ondata di vendite di Btp, poi seguita dagli hedge fund e dalle altre banche d’oltreoceano.”

    “Goldman Sachs ha dato il via a un vecchio giochetto: con opportune vendite si schiacciano i prezzi dei Btp il piu’ possibile per poi, un attimo prima del superamento della crisi (le dimissioni effettive di Berlusconi), farne incetta a prezzi da saldo.”

  6. E se uno scherzetto del genere volevano farlo pure al mio amico
    Adolf Hitler come pensate che avrebbe reagito.

  7. Eh già, nella caterva di incarichi che il presidente della Bocconi vanta, dal gruppo Bilderberg alla Trilaterale, da Goldman Sachs al think tank Bruegel (già ricordati da ItaliaOggi del 3 novembre scorso), c’è anche una poltrona particolarmente «frizzante». La vicenda, a ogni modo, parte nel 1999. Monti, appena nominato commissario Ue alla concorrenza su proposta del governo D’Alema, fa partire un procedimento nei confronti della Coca Cola per l’ipotesi di abuso di posizione dominante.

  8. Gruppo bilderberg-trilaterale-goldman sachs-think tank bruegel
    sapete COMBINAZIONE chi c’era nel CLUB trilaterale fondato da
    rockefeller?????? C’era monti e udite udite l’attuale premier gre
    co papademos.Naturalmente quelle sopra sono tutte societa segrete che nessuno sa’ cosa tramano mica sono state fondate
    per giocare a briscola.

  9. Willem Buiter, chief economist di Citigroup.

    Ingrandisci la foto

    Willem Buiter, chief economist di Citigroup.
    New York – Se la Bce non mette mano al portafoglio, si rischia la catastrofe finanziaria. Potrebbe essere una questione di settimane o addirittura di pochi giorni, ma molto presto rischiamo di assistere inermi al default di Spagna e Italia.

    E’ lo scenario delineato da Willem Buiter, capo-economista di Citi, in un’intervista concessa a Bloomberg Tv. “La Bce deve agire in fretta, ignorando le pressioni della Germania. Farsi carico dei debiti sovrani è l’unica strada per evitare un terremoto finanziario che finirebbe per trascinare nel baratro il sistema bancario europeo e, insieme, quello americano”.

    Le strade per uscire dall’impasse indicate da Buiter sono due. La prima, definita “teorica”, prevede un aumento del Fondo Europeo di Stabilità Finanziaria a 3 mila miliardi di euro. La seconda, quella auspicata, è che la Bce si faccia carico dei debiti sovrani, acquistando titoli di debito sul mercato secondario.

  10. monti ha detto che dietro di lui non ci sono poteri forti.Se l’italia
    fara’ il botto vuol dire che ha detto il vero se cio non avvera i
    conti non tornano.Di certo non si puo tamponare na situazione del
    genere mettendo l’ici sulla prima casa i cui introiti si vedrebbero
    tra mesi e qui si campa alla giornata.monti deve spiegarci come
    mai uno come passera che guadagna in un anno quanto profumo
    di unicredit abbia lasciato tutto per fare il ministro di un governo
    soggetto al ciclo mesturale di bellusconi.Se vogliono farci credere
    che dietro ste situazioni non ci siano delle certezze allora pensano
    veramente che siamo tutti stupidi.

  11. Ve lo dicevo che napolitano non era la persona adatta a ricoprire
    la carica di capo dello stato taliano.Ha scaricato le famiglie dei ma
    ritti procidani sulla farnesina e adesso che è cambiato il ministro
    chissa se il nuovo SA’ CHE CI SONO DEI MARITTIMI TALIANI NEL
    LE MANI DEI PIRATI DA UN ANNO E NON SI SA CHE FINE FARANNO.Ma non basta nel pieno turbine
    di una CRISI SIA ITALIANA CHE DELL’EUROPA e con il rischio che
    da un momento all’altro possa crollare tutto si preoccupa di dare
    la cittadinanza ai bambini stranieri nati in italia.Io credo che chi ha
    la competenza debba intervenire e sostituirlo con una persona
    che per primo capisca il MOMENTO CHE l’italia STA ATTRAVER
    SANDO E CHE SIA SENSIBILE AL DESTINO DEL PAESE.

  12. Nell’ ambito del mio lavoro ho parlato con diverse persone uscite
    dalla bocconi.Quando non credo nemmeno io alle cose che scrivo
    poi mi trovo sempre male.Credevo che la bocconi,che chi usciva dalla bocconi e invece sono rimasto perplesso quando ho parlato
    con queste persone.Sono perplesso quando vedo l’atteggiamento uno di loro il SALVATORE DELLA PATRIA che va a parlare con Mer
    kel e Sarkozy.Mi chiedo ma cosa è andato a fare????L’incontro
    era stato concepito CREDO affinche il bocconiano e la sua anali
    si economica da scienziato della finanza con l’appoggio di Sarkozy
    potessero ammorbidire la Merkel nei confronti degli emissione di
    EUROBOND.Ma-cosa incredibile cosa fa il prof.invece di dar man forte al Sarkozy ed unire gli sforzi per una causa comune
    dice alla Merkel che ha ragione, che l’italia deve fare i compiti
    a casa-LACRIME E SANGUE- che naturalmente produrranno l’effetto recessione è che forse gli eurobond sono la so
    luzione ma ora non è il momento.MA KIST E’ PROPRI SCEM.Lascia
    da solo Sarkozy-che non è che mi sta simpatico-ad invocare l’inter
    vento della BCE a difesa dei titoli di stato che certo servirebbe pu
    re alla FRANCE ma credo che in questo momento servano piu all’i
    talia visto i tassi che sta pagando per finaziarsi.Mah SONO PERPLESSO sui bocconiani.

  13. Secondo quanto riferito dal sito Calcionapoli24.it, la dolce metà del Pocho avrebbe postato su Twitter questo commento: “E poi dicono che in Argentina c’è insicurezza…. Napoli città di m…. Mi hanno rubato l’orologio a mano armata! Se mi succede ancora qualcosa, il mio fidanzato se ne va da qua”. I post sono stati poco dopo rimossi.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...