Consiglio Comunale del 30 settembre 2011: le minoranze disertano la seduta

(da Insieme per Procida)
Nuovi esempi di superficialità – sciatteria – approssimazione – scorrettezza dell’Amministrazione Capezzuto.
I gruppi di minoranza hanno disertato la seduta di Consiglio Comunale del 30 settembre u.s. per protestare, ancora una volta, contro la superficialità con cui si conduce il Paese ed il Consiglio Comunale.
In una lettera inviata al Presidente Muro sono state comunicate alcune delle ragioni del ns. comportamento: “ Ufficio di Presidenza non attivato – Nessun rispetto per le esigenze delle minoranze e della cittadinanza – Commissione Bilancio convocata 12 ore (!) prima dell’inizio del Consiglio – Carenza di documentazione utile e necessaria a consentire una seria riflessione sui vari argomenti”
E’ solo l’ultimo episodio di una serie di inadempienze e di comportamenti a dir poco sciatti e scorretti:
1. la cronica carenza di documentazione portata all’attenzione del Consiglio Comunale come, ad esempio, la delibera riguardante la comunalizzazione di una parte di via Magenta per la quale si chiedeva ai consiglieri di esprimersi solo sulla base di una richiesta-disponibilità formulata da un privato abitante della zona ed in assenza di una relazione tecnica-estimativa dell’Ufficio Tecnico Comunale;

2. l’impossibilità di accedere agli atti delle Società Partecipate della SAP e Isola di Procida Navigando richiesti, oramai, da oltre cinque mesi!
Ma cosa hanno da nascondere?
Dov’è la trasparenza dell’azione amministrativa?

3. la richiesta formulataci dal Sindaco di soprassedere alla discussione delle interrogazioni presentate dal nostro gruppo per carenza di atti a sua disposizione!
A tal proposito ci risulta difficile trovare motivazioni sul come sia possibile che, almeno per quanto riguarda la vicenda del “Bannock” iniziata nel lontano 2003, l’attuale Sindaco, all’epoca già assessore ai lavori pubblici, non abbia documentazione a sua disposizione.

4. Commissioni consiliari ignorate o umiliate nonostante le rassicurazioni anche formali del Sindaco e del Presidente del Consiglio.

5. Commissione relativa alla vicenda dei marittimi sequestrati mai attivata dopo la costituzione deliberata il Venerdì Santo u.s.!

6. Richiesta di analisi congiunta sulla destinazione del complesso di Terra Murata per elaborare insieme un accordo di valorizzazione: siamo ancora in attesa di una risposta dopo un anno!

7. Gestione dei rifiuti: ignorate le ns. osservazioni sulla nuova gara d’appalto per offrire un servizio più efficace ( riduzione dei rifiuti e raccolta differenziata domiciliare) e con costi più contenuti; ed invece si prospetta un nuovo rincaro!

Tutto questo e molto altro, fa si che il gruppo di “Insieme per Procida”, dopo aver ripetutamente constatato l’inefficienza dell’Amministrazione Comunale oltre alla totale assenza di correttezza e di democrazia nella gestione del Consiglio Comunale, proceda alla presentazione di un esposto alla Prefettura per quanto suindicato ed in casi di non correttezza di procedure amministrative si rivolgerà alla magistratura amministrativa/contabile.

Inoltre gli argomenti che noi porremo all’attenzione del Consiglio Comunale, li discuteremo in altra sede con la cittadinanza.

Procida, 3 ottobre 2011

6 pensieri su “Consiglio Comunale del 30 settembre 2011: le minoranze disertano la seduta

  1. Chiedo solo di poter vivere
    (di Gabriella Villari)
    «Poiché stomizzata – scrive Gabriella Villari al Sindaco di Catania – il Servizio di Assistenza Domiciliare Integrata del Comune mi eroga trenta ore settimanali di assistenza, per le quali, in base alla Certificazione ISEE e al Regolamento Comunale dell’Ufficio Anziani, dovrei compartecipare con 900 euro mensili. Ma non possiedo questa somma e d’altra parte, senza assistenza, non potrei alzarmi al mattino, coricarmi la sera, fare pipì, la doccia, mangiare, bere e dunque vivere». «Io invece voglio vivere – conclude – e non essere uccisa da un ingiusto Regolamento». Una testimonianza drammatica, ma purtroppo non isolata, in un Paese che spesso sembra avere smarrito “il senso delle cose”, ove in troppi sbandierano un generico “diritto alla vita”, salvo poi trattare come “carta straccia” le Leggi e le Sentenze che, a partire dalla nostra Carta Costituzionale, proprio quel “diritto alla vita” dovrebbero garantire, a chi è costretto a vivere in situazioni di particolare difficoltà

  2. aro Lorenzo, a proposito della prof.ssa Giulian di Fiore ha i perso un’altra buona occasione per stare zitto. ma si sa, a te piace sparare su tutto e tutti senza neanche prenderti la briga di informarti.
    Io alla conferenza di Giuliana c’ero e ti posso dire che tra l’altro ha parlato della costituzione che non dice che siamo tutti uguali perchè un ricco non è uguale a un poveo e un sano non è uguale a un malato ma la Nostra Costituzione sancisce che tutti devono essere messi in grado di usufruire delle stesse possibilità e che in questo, almeno sulla carta è la grandezza della nostra costituzione.
    Ma tanto sicuramente tu dirai che questo e solo sulla carta, che in Italia è tutto sbagliato etc etc continuando a ripetere sempre le stesse cose come un disco rotto!
    Cari saluti
    p.c.

  3. Non so chi ha perso una buona occasione per star zitto se io o
    giuliana.Anche Gabriella ha qualche perplessita in merito a quel
    lo che sancisce la vostra costituzione.E ti garantisco che siamo
    in tanti ad essere perplessi.

  4. REPORTAGE – La clinique du 16e arrondissement de Paris, où Carla Sarkozy doit accoucher, est sous très haute surveillance…

    Pour une grossesse qui voulait passer inaperçue, c’est plutôt raté. Depuis dimanche, les riverains de la rue Nicolo (16e arrondissement de Paris) sont à l’affût du moindre mouvement de l’impressionnant dispositif de sécurité déployé autour de la clinique de la Muette où Carla Bruni-Sarkozy doit, selon plusieurs médias, accoucher. Lundi, la préfecture de police a annoncé sobrement avoir déployé un «périmètre de sécurisation». Impossible de rentrer dans la clinique sans de bonnes raisons.
    Attente et rumeurs

    Outre des camions de policiers qui patrouillent dans le quartier, plusieurs dizaines de molosses en civil sont postées à chaque coin de la rue. «Personne ne doit rôder à moins de cent mètres de l’entrée», lâchait mardi l’un d’entre eux. Les riverains peuvent traverser la rue, mais il ne faut pas trop flâner.

    «On me demande à chaque fois d’ouvrir mon sac de cours. Matin et soir», rouspète un lycéen. «Ça ne m’embête pas vraiment. Je trouve ça normal, c’est quand même la première dame de France! En plus, la rue n’a jamais été aussi propre, les agents de la ville n’arrêtent pas de passer le jet d’eau», s’exclame Brigitte, 60 ans.
    «Ici, Carla a déjà accouché une bonne dizaine de fois»

    Le stationnement est interdit devant l’entrée et une place, gardée par deux potelets, est réservée en bas des marches. Toutefois, le véritable spectacle n’est pas devant la clinique, mais à 200 mètres où les journalistes sont retranchés. Certains font le pied de grue depuis 72 heures. «Alors, elle est passée la cigogne? Faut pas rester là, vous allez prendre racine», leur lance, railleuse, une riveraine.

    Un photographe s’endort sur sa moto, un autre réquisitionne un banc pour faire sa sieste. «Ça bouge», lance l’un d’entre eux. Fausse alerte. L’attente, interminable, alimente les plus folles rumeurs. Ici, Carla a déjà accouché une bonne dizaine de fois. «Je suis sûr que c’est déjà fait. Ou bien, c’était un leurre et elle est autre part», croit savoir Hervé, 78 ans, un habitant. Un autre, dont la nièce a enfanté mardi à la clinique raconte qu’«à l’intérieur, c’est l’effervescence» et que «le personnel est stressé». Si cette naissance est tenue bien secrète, les langues, elles, sont bien pendues…
    William Molinié

  5. Ma qanto tempo ci mette per partorire na taliana mah.Poveri voi
    fratelli miei francesi.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...