Consiglio Comunale del 23 giugno 2011

(Riceviamo da Insieme per Procida) Capezzuto ed i suoi: “incoerenti ed inconsistenti”
Un nuovo consiglio comunale convocato per obblighi di legge, con quattro interrogazioni presentate da “Insieme per Procida” su:
• Terra Murata: “stato dell’arte e studio di mercato”,
• Chiusura discesa Campi Inglesi,
• Parco giochi a Largo dei Caduti,
• Isola di Procida Navigando: “pauroso deficit”.
Ricevono risposte brevissime e generiche da un Sindaco, vacuo, confuso e con evidenti alterazioni del carattere, causate da uno scontro personale e verbale con il Consigliere Cascone che poco aveva a che fare con i lavori del Consiglio Comunale, e quasi sempre risposte “improvvisate” da parte del Presidente del Consiglio Comunale, che solitamente contengono una promessa di un successivo approfondimento in Commissione, che quasi mai si realizza.
Altro punto all’ordine del giorno era il rendiconto dell’esercizio 2010.
La situazione economica del Comune non solo non viene rappresentata, ma si continua – tra l’altro – a coprire parte delle spese correnti con entrate straordinarie (vendita di terreni e fabbricati per circa 2 milioni di euro), senza mettere in campo una manovra complessiva e partecipata per riuscire a riequilibrare il bilancio. Il Sindaco, alle osservazioni della minoranza, evita di rispondere e per nascondere limiti oggettivi ci accusa di demagogia ed ostruzionismo.
E poi per quanto tempo ancora dobbiamo ascoltare il solito ritornello : “Sono arrivato da poco (aprile 2010) ma tra poco vedrete il grande lavoro che sto facendo!”, dimenticando che è amministratore di questo Comune da oltre 10 anni?
Tutto quanto accade in Consiglio ormai è affidato alla verbalizzazione del Segretario, che, per gran parte della durata della seduta, non si nota che stia scrivendo qualcosa.
Chiediamo che il Comune proceda a svolgere un servizio di fonoregistrazione e trascrizione mediante stenotipia computerizzata delle sedute consiliari e che in occasione dello svolgimento delle stesse sia dato tempestivo avviso alla cittadinanza; ma favorire la partecipazione non sembra appartenere a questo Sindaco.

Altro punto importante all’ordine del giorno era il “Regolamento del Servizio idrico”.
Il Gruppo “Insieme per Procida” ha chiesto di inserire nella gestione del servizio anche il Responsabile finanziario ma la risposta della maggioranza è stata negativa perché si vuole che la SAP svolga in modo autonomo il Servizio senza il controllo dei funzionari del Comune (Evviva la trasparenza)!.
Abbiamo anche chiesto che fine abbia fatto la gara per la gestione dei RR.SS.UU.: non si sa!
Il contratto con la SEPA è già scaduto, e da anni si conosce la scadenza; (questa è la solerzia del Sindaco ???) ma si continua con la logica delle proroghe.

Procida, 23 giugno 2011

Annunci

8 pensieri su “Consiglio Comunale del 23 giugno 2011

  1. Quanto siano intrecciate realtà e fantasia lo dimostra ancora una volta il sequestro del 4 aprile scorso del trialbero da crociera francese “Ponant” da parte di pirati al largo delle coste somale del Puntland, nel golfo di Aden fra Yemen e Somalia.
    I 30 uomini e donne dell’equipaggio, appena liberati dalle grinfie dei banditi del mare, non devono affatto aver assaporato i risvolti romanzeschi della vicenda.
    Né quando hanno sentito sibilare dal veliero le pallottole dei sequestratori – che hanno colpito uccidendo due uomini armati alle dipendenze di autorità locali che avrebbero vietato l’attracco sulla costa somala – né quando, vista la criticità della situazione, il governo francese ha spedito le teste di cuoio, una squadra del Gruppo d’intervento della gendarmeria nazionale (Gign), a Gibuti.

    La vicenda del veliero francese dimostra che quello dei bucanieri non è però un fenomeno confinato solamente nel cinema, come testimonia il successo del “Pirata dei Carabi” interpretato da Johnny Deep, o nei capolavori della letteratura come “L’isola del tesoro” di Stevenson.
    Al netto di uncini, occhi bendati e gambe di legno, i pirati non sono gente che scherza insomma, se solo nell’ultimo decennio gli abbordaggi sono triplicati.

    L’universo delle bande che vanno all’arrembaggio di imbarcazioni, sfruttando l’isolamento in mare aperto, è alquanto variegato: mafie regionali, come quelle che imperversano in Malesia o in Indonesia; milizie che fanno capo ai «signori della guerra» somali; organizzazioni criminali della penisola indocinese e delle coste che si affacciano sull’oceano in America Latina; bande di semplici predoni. Tutti agiscono su commissione adoperando sofisticati mezzi tecnologici per individuare la rotta delle navi meno difese e con carico ricco.

    La meticolosità di alcuni recenti colpi lascia pensare la complicità all’interno delle compagnie di navigazione, delle capitanerie di porto, e addirittura a bordo delle navi.

    Le rotte più rischiose risultano le coste dello Stretto di Malacca – non distante da Singapore – e quelle del Venezuela. Per fortuna, invece, il Mediterraneo non è un mare appetibile per i pirati: poco denaro a bordo delle imbarcazioni e coste affollate scoraggiano i malintenzionati a bordo delle navi battenti bandiera nera.

  2. E l’italia chi ha inviato per liberare i marittimi procidani??????????????????????????????

  3. Almeno stavolta mi trovo d’accordo con alcuni elementi di disturbo
    di insieme per procida.STAVOLTA HANNO RAGIONE.Non si capisce
    come mai il sindaco Capezzuto non è riuscito ancora a sistemare
    le cose a procida dopo un anno.Dovrebbe prendere esempio da de magistris che in cinque giorni ha liberato napula dai rifiuti e tra
    un anno a napula la differenziata raggiungera il 70%%%% grazie
    a lui.Manco bellusconi che si è inventato la nipote di mubarak ha
    osato tanto dire tanto a napula.
    Come ventanni di governo pd a napula hanno cambiato il volto
    della citta eh.eh.Grandi bassolino e ievolino mitici.Fanno pure rima. E’ da loro che
    bisogna prendere esempio.Purtroppo il povero Vincenzo è di
    destra e questi cambi epocali non li riesce a fare ed è il caso di di
    re grazie al cielo.Dicevo elementi di disturbo perche in insieme
    per procida ci sono brave persone PROCIDANE e sapete che io
    adoro i procidani che appunto vengono soffocate da questi elemen
    ti anomali.

  4. Ah dimenticavo se a napula si sono potuti raggiungere questi risultati non è solo al grande merito dei suoi amministratori pd
    ma anche e soprattutto alla grande e fattiva collaborazione
    di tutti i suoi cittadini che impegnandosi-mica tanto-hanno fat
    to si che la loro citta potesse occupare tutti i giorni un posto nei
    notiziari di tutto il mondo.

  5. NAPOLI – Furto nella farmacia del policlinico Federico II di Napoli: rubati medicinali per la sclerosi multipla per un valore di oltre un milione di euro. Secondo quanto accertato dalla polizia, ignoti, poco prima della mezzanotte, hanno neutralizzato il sistema di allarme, oscurando i tanti sensori presenti, hanno forzato la porta di ingresso e hanno preso diversi tipi di medicinali che erano contenuti nella cella frigorifero. Sono in corso indagini del commissariato di polizia dell’Arenella.

  6. Quante volte avete sentito dire dai napulitan che so gente e core,
    eccola la gente e core ruba farmaci destinati ai malati di sclerosi
    multipla.Credo che non ci sia bisogno di spiegarvi cos’e’ la sclerosi
    multipla e nemmeno i suoi effetti devastanti e invalidanti.Ah in tut
    to questo non dobbiamo dimenticare che nell’ospedale napulitan
    c’e’ una talpa che ha imbeccato o napulitan che ha eseguito il fur
    to.Ecco chi potete trovare in un ospedale a napula.Benvenuti a napula signori.A proposito a che punto siamo de
    magistris con la raccolta dei rifiuti??????????? Qualcuno sa dirmi
    quanti giorni so passati dai cinque strobazzati dal de magistris????????????????

  7. @lorenzo
    che c…o c’entrano i farmaci rubati con il comnsiglio comunale???
    Per te qualsiasi occasione è buona per parlare male dei napoletani!
    mah!!!

  8. Sono io che ne parlo male dei napulitan o sono loro che fanno
    purcate all’intera umanita?????????

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...