La forza della gente

Questo articolo dimostra ( e CI suggerisce)che ribellarsi ai soprusi si puo:Terzigno.Il governo si arrende
Lo ha annunciato il presidente del Consiglio: un decreto cancellerà la discarica dall’elenco della legge del 2008. I manifestanti pronti a fermare le proteste.
A seguito di un’ampia disamina abbiamo trovato la soluzione“, sulla questione dell’emergenza rifiuti. Il Premier Silvio Berlusconi in una conferenza stampa con i sindaci dei comuni interessati al termine della riunione in prefettura sul tema rifiuti annuncia che la seconda discarica di Terzigno verrà cancellata. La legge n. 123 del 2008 l’aveva inserita tra le dieci discariche campane in cui sversare i rifiuti in attesa che entrassero i funzione tutti i 4 termovalorizzatori e i 7 Impianti di selezione e trattamento e di termovalorizzazione previsti dal decreto 90 sull’emergenza. Ora Cava Vitiello viene eliminata da quell’elenco…vai all’articolo

8 pensieri su “La forza della gente

  1. Io credo che invece questa debolezza da parte del governo ci costera’ molto
    cara a livello economico.Infatti adesso tutta la provincia di napula diventera un campo di battaglia visto che bruciando compattatori e sparando mortalet
    ti trik e trak sulla polizia si ottiene la chiusura della discarica.napula verra
    risommersa dalla munnezza e ci sara’dunque una nuova pompata di mili
    ardi di euro, che verranno divorati e fagocitati dai napula na, per portare la
    loro mozzenna che a napula è na ricchezza qualche parte.Cosi i napula na
    chiuderanno anche quest’anno il loro bilancio in attivo.E pantalone paje…………………………………..

  2. ancora una volta, con tutto il rispetto per i disabili, siamo costretti ad eliminare questo video perchè troppo violento. Invitiamo il nostro lettore a pensare bene che il nostro sito è aperto a tutti per cui bisogna fare attenzione a che cosa si posta!
    spero di essere stato chiaro!!!

  3. Protesta all’arrivo degli autocompattatori

    (ANSA) – GIUGLIANO (NAPOLI), 31 OTT – E’ di nuovo tensione a Taverna del Re, alla periferia di Giugliano. All’arrivo di una colonna di autocompattatori i manifestanti hanno inscenato una protesta bloccando i camion carichi di spazzatura. Le forze dell’ordine hanno tentato di fare un cordone a protezione degli automezzi, ma un manifestante si è infilato sotto un camion. Il traffico è fermo lungo la strada che, dall’incrocio di Ischitella porta verso il mare.
    COME VOLEVASI DIMOSTRARE!!!!!

  4. Sacchetti dovunque, si moltiplicano i roghi, specie di sera

    (ANSA) – ERCOLANO (NAPOLI), 31 OTT – Ancora difficolta’ nel prelievo dei rifiuti ad Ercolano (Napoli) dove cumuli di sacchetti sono presenti, tra l’altro, nei pressi delle maggiori attrazioni turistiche del luogo, Scavi Archeologici e Ville Vesuviane. In nottata un solo automezzo della ‘Multiecoplast’, la ditta preposta al ciclo rifiuti, ha conferito all’impianto Stir di Caivano mentre altri 9 camion sono in fila da ore. Si moltiplicano i roghi, specie di sera, come dimostrano i tanti interventi dei vigili del fuoco.

  5. Rifiuti, Napoli sommersa
    Raccolta ferma, sale livello protesta vicino alle discariche

    (ANSA) – ROMA, 1 NOV – Continuano ad aumentare i rifiuti a Napoli, ormai sommersa da migliaia di tonnellate di sacchetti non raccolti che debordano su marciapiedi e strade. La stessa situazione si vive in molti centri dell’hinterland e dell’area vesuviana, dove ugualmente la raccolta e’ sospesa. Nella sola Giugliano la spazzatura a terra raggiunge le tremila tonnellate.

    Si moltiplicano anche i roghi appiccati nottetempo a cassonetti e cumuli di immondizia. Le proteste rallentano le operazioni di raccolta.
    AZZ.CI HO AZZECCATO

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...