Interrogazione de La svolta

Caro Peppino,
ti chiedo cortesemente di pubblicare sul tuo sito la presente interrogazione sulla grave crisi politica in atto nella maggioranza consiliare.
Ti ringrazio per l’ospitalità. Mariano Cascone
Gruppo la SVOLTA

Sig. Presidente Consiglio Comunale di Procida
Sig. Sindaco Comune di Procida
Sig. Segretario Comunale
Procida, 19.08.2010

OGGETTO: interrogazione a risposta orale in Consiglio Comunale relativa alle conseguenze sul piano amministrativo e politico della grave crisi politica di maggioranza in atto.

A seguito dei recenti fatti resi pubblici da organi locali di informazione e da alcuni Consiglieri ed Assessori di maggioranza, a soli 3 mesi dall’avvio dei lavori della Giunta Capezzuto la stabilità politica della maggioranza consiliare, presupposto necessario per una sana e produttiva azione di governo del territorio, appare seriamente compromessa al punto da mettere in discussione la sua stessa capacità di affrontare al meglio le gravi e delicate questioni sulle quali i cittadini attendono da tempo risposte chiare e definitive e sul quale presupposto hanno espresso il loro consenso.

Se a contestare gli insistenti richiami del Sindaco Capezzuto alla discontinuità col passato ed alla partecipazione condivisa delle scelte strategiche del territorio prima era solo La Svolta, adesso anche un pezzo importante della attuale maggioranza dimostra evidenti segnali di insofferenza in tal senso, circostanza grave sia sul piano politico ma soprattutto su quello amministrativo poiché appare francamente difficile che con queste condizioni possano essere affrontati con successo le importanti questioni che affliggono il territorio procidano, missione per la quale la lista “Procida Prima” ha vinto le elezioni.

Inoltre è opportuno registrare altresì che in data 18 agosto presso la casa comunale si è tenuto un incontro definiti da indiscrezioni “consultivo”, convocato dal Sindaco per discutere principalmente  della crisi in atto, tra il Sindaco e il gruppo di “Insieme per Procida” nelle persone del capogruppo Dino Ambrosino e del Consigliere Aniello Scotto di Santolo, circostanza irrituale e scorretta poiché il tutto si è svolto all’oscuro dell’altro gruppo di minoranza de “La Svolta” e sulle cui motivazioni è bene fare chiarezza.

Considerato nello specifico:

  • In occasione del Palio di S. Anna e delle polemiche insorte tra l’Assessore Borgogna e l’Assessore Capezzuto jr., il primo ha polemicamente richiesto al Sindaco un cambio di deleghe in polemica con il collega di Giunta, il tutto nel bel mezzo della stagione turistica che ha visto Procida praticamente priva di una giuda politica certa e solida nello strategico settore del Turismo;
  • Le dimissioni dell’ex Assessore Giuseppe Aiello a soli 3 mesi dal suo insediamento ed il subentro in Giunta come esterno della sorella Rachele, già Assessore della precedente Giunta Lubrano, dalla quale il Sindaco ha detto sin dal primo momento di voler prendere nettamente le distanze;
  • A seguito di tale rimpasto il Consigliere Menico Scala, titolare della delicata delega al condono edilizio, ha dichiarato testualmente a mezzo internet: “Penso che sia il momento giusto per staccare tutto….tanto non cambia nulla….siamo solo marionette….i fili li gestiscono come meglio credono…mi dispiace aver creduto in un progetto,,,che spero porteranno avanti…”,  uscendo di fatto dalla maggioranza consiliare;
  • Il Capogruppo di Procida Prima Dott. Gianluca Capodanno il giorno 18 agosto ha palesato con forza la propria insofferenza al Sindaco per aver provveduto al cambio di assessore senza previa consultazione del gruppo di maggioranza che lo sostiene;
  • In ultimo, dopo un lungo colloquio avuto col Sindaco, il 17 agosto il Vice Presidente del C.C. e delegato ai trasporti Cap. Pasquale Sabia ha rimesso polemicamente al Sindaco le proprie deleghe.

Alla luce dei gravi e preoccupanti fatti descritti

SI INTERROGA PER CONOSCERE

  • se il Sindaco e la sua attuale Giunta godono ancora di una maggioranza politica in Consiglio Comunale tale da garantire il prosieguo della attuale consiliatura;
  • se il Sindaco continua ancora a ritenere la sua azione politica in discontinuità con il precedente sindacato o se viceversa ritiene sia il caso di smentire quanto più volte ribadito in Consiglio Comunale visto che i fatti vanno chiaramente in direzione opposta;
  • se il Sindaco ha intenzione di procedere ad un cambio di deleghe tra gli Assessori Borgogna e Capezzuto jr. e più in generale a una più ampia rivisitazione dell’assetto di Giunta;
  • le motivazioni politiche, e non, che hanno spinto il Sindaco a consultare, in merito alla crisi in atto, unicamente il gruppo consiliare di “Insieme per Procida” e non anche “La Svolta” e i risultati politici di tale incontro;
  • se è intenzione del Sindaco riconoscere al gruppo consiliare di “Insieme per Procida” un assessorato, come auspicato nella prima seduta di Consiglio Comunale dal suo capogruppo Dino Ambrosino, e se l’incontro avuto in data 18 agosto ha avuto anche tale argomento in oggetto;

Il Consigliere

Avv. Mariano Cascone

Annunci

Un pensiero su “Interrogazione de La svolta

  1. Carissimo Avv. M. Cascone,

    a dir il vero ciò che sta accadendo nell’attuale maggioranza non mi sorprende affatto, e’ una vergogna che dopo tantissimi anni di mal governo i miei concittadini abbiano riconfermato gli stessi catastrofici elementi, i quali per il solo interesse personale o/e per copiacere qualche buon amico in cambio di una squallida poltrona hanno ridotto ai minimi termini la nostra bella isola.
    Condivido pienamente quanto dichiarato dal consigliere Scala, è stato sempre e solo così ” burattini manovrati dal solo ed unico burattinaio” sappiamo bene di chi parlo; basti pensare che per l’unico bene ancora pubblico rimasto da vendere, CVD ha preteso la delega.
    Non volglio dilungarmi oltre, dovrei scrivere un libro, l’unica cosa che mi dispiace è che ogni volta che ritorno nella mia bella isola per trasorrere il mio meritato riposo dopo lunghi mesi di navigazione rimango sempre più deluso e rattristato.

    E’ una vergogna e spero che l’ultimo servizio che possano rendere al paese è quello di andarsene definitivamente e dare spazio una volta e per sempre ad una classe politica nuova fatta di giovani volenterosi, credimi ce ne sono tantissimi, che sappiano veramente operare nell’interesse del paese.

    Mi auguro inoltre che a quel 56% che ha già compreso, se ne aggiungano tanti altri.

    Ti saluto e ti invio un grosso augurio.

    Direttore Gennaro Cibelli

    Singapore 24 agosto 2010

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...