Lui non sa, poverino!

(dal blog di Zucconi)Lui non sa, poverino, ma se sapesse… La risposta di Silvio Berlusconi al montare delle scoperte di piccolo e grande malaffare, che anche il Giornale del fratello definisce come “dilagante” è un classico di tutti i regimi politici personalistici e dell’ Uomo Solo al Comando. Ora ci penso io, fa sapere corrucciato, caccio i corrotti, faccio pulizia, lasciando intendere di essere sconvolto e sorpreso dall’estensione del marcio, che certamente non investe soltanto il suo club nè i partiti della maggioranza, ma trova in loro humus particolarmete propizio. Ma basta leggere i diari dei grandi gerarchi fascisti (Bottai, Ciano) le memorie dell’amante preferita Claretta Petacci, i rapporti dell’Ovra, la polizia politica del Fascio, basta essere stati a Cuba e avere ascoltato i discorsi della gente o nella Russia sovietica come quella in putiniana post sovietica, per sapere che questo è soltanto l’ultimo, disperato meccanismo autodifensivo della gente che vuole a tutti i costi ancora resistere all’evidenza della corruzione e vuole continuare a credere a Babbo Natale nonostante l’evidenza…vai all’articolo

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...