La lista di nozze

Caro Peppino
So che mi vuoi bene e mi stimi.
Perciò, dopo il caso Scajola, dobbiamo tutti predisporci, ad uso e consumo di chi ci vuole bene,  ad un atto di dichiarazione preventiva di donazione,una specie di lista regali del tipo di quelle che fanno gli sposi per eliminare il rischio di regali indesiderati. Ricordo che per non fare una cosa del genere, quando mi sposai fui sommerso da regali in argento (che odio), doppioni, quadri di Ottaviani, ciucciarelli di ceramica, servizi di posate che non abbiamo mai usato, gelatiere che non hanno mai gelatato, impastatrici che non hanno mai impastato ecc ecc. E’ vero. A caval donato non si guarda in bocca però adesso la scena è cambiata. Scajola ha detto che probabilmente qualcuno (a sua insaputa) potrebbe aver contribuito con 900.000€ all’acquisto dell’immobile a Roma con vista Colosseo, e lui poverino, scoperto con le mani nella m.(marmellata), adesso vuole l’annullamento del contratto.
E allora io mi adeguo.
Ricordi quando Massimo Troisi nel film Scusate il ritardo proponeva al cognato di acquistare per la mamma un televisore quotandosi lui e la sorella con 5 mila lire e il cognato con 1milione e 200.000 lire?
Embè, venisse in mente a te o a qualcun altro di compartecipare (alla maniera di Anemone però) a un regalo sappi che le mie preferenze sono, nell’ordine
1)Viaggio intorno al mondo con Princess Cruises, con sosta all’isola di Pasqua
2)Porsche Carrera
3)Villa a Saint Tropez
4)Gozzo Aprea(no imitazioni)
La cosa importante è che si mantenga l’anonimato, affinchè non abbia sensi di colpa o essere in debito verso qualcuno, Anzi questa idea potresti lanciarla attraverso Procidamix o potremmo formare in gruppo su Facebook:quelli che vogliono la Lamborghini e aspettano un contributo…Proviamo?

Tommaso Strudel

Annunci

2 thoughts on “La lista di nozze

  1. Sei forte Tommi!
    Aderisco immediatamente solo che la mia lista di desideri è purtroppo non realizzabile con i soldi, managgia! Va bene che come dicono a Genova “a salute sensa i dinè l’è ‘na mesa malatia” e allora vada per un versamento di… cinquecentomila?
    Grazie delle risate
    Eli

  2. Caro Tommy,
    leggendo il tuo post mi sono ricordato del film di Fellini “Amarcord” in cui il vecchio zio del protagonista ( Ciccio Ingrassia ) si arrampica su un albero e grida ossissivamente ” voglio una donna ,voglio una donna”
    Visto il clima che da qualche anno aleggia nel nostro paese mi chiedo se si potrebbe inserire nella lista un desiderio di questo genere.
    Che dici, si può fare ?
    franco cerase

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...