La lista di nozze

Caro Peppino
So che mi vuoi bene e mi stimi.
Perciò, dopo il caso Scajola, dobbiamo tutti predisporci, ad uso e consumo di chi ci vuole bene,  ad un atto di dichiarazione preventiva di donazione,una specie di lista regali del tipo di quelle che fanno gli sposi per eliminare il rischio di regali indesiderati. Ricordo che per non fare una cosa del genere, quando mi sposai fui sommerso da regali in argento (che odio), doppioni, quadri di Ottaviani, ciucciarelli di ceramica, servizi di posate che non abbiamo mai usato, gelatiere che non hanno mai gelatato, impastatrici che non hanno mai impastato ecc ecc. E’ vero. A caval donato non si guarda in bocca però adesso la scena è cambiata. Scajola ha detto che probabilmente qualcuno (a sua insaputa) potrebbe aver contribuito con 900.000€ all’acquisto dell’immobile a Roma con vista Colosseo, e lui poverino, scoperto con le mani nella m.(marmellata), adesso vuole l’annullamento del contratto.
E allora io mi adeguo. Continua a leggere

Annunci