Gli autolesinisti

(preso dal blog di Zucconi ma vale pari pari anche per le elezioni comunali)…invito tutti a leggere e meditare queste sagge parole dette da uno che sa quale sia la sola manifestazione che conta: “ Le elezioni regionali del 28 e 29 marzo sono elezioni nazionali. Una scelta di campo tra un governo che cerca di alimentare la fiducia, diffondere ottimismo e una sinistra che sa solo spargere pessimismo e autolesinismo [sic, copia e incolla dal sito ufficiale del Popolo della Libertà]. Una scelta di campo tra un governo che viene rispettato nel mondo e un’opposizione anti-italiana e anti-nazionale. Sono arrivato alla conclusione che siamo antropologicamente diversi da questa sinistra”. Andate a votare, o voi antropologicamente inferiori, “autolesinisti”, pessimisti e anti italiani. Se volete sperare che se ne vada, andate a votare. Andate a votare. Andate a votare. Andate a votare. Andate a votare. Andate a votare. Andate a votare. Andate a votare. Andate a votare. Poi andate in piazza e per strada a festeggiare, in due o in due milioni. Il voto (e i soldi) sono il solo linguaggio che l’antropologo della Brianza capisca. Fidatevi di lui. Andate a votare.