Suina: numero verde per la Campania

(Carmela D’Avino da ilmediano.it ) …Per il viceministro alla Salute, Ferruccio Fazio, non esiste nessun caso Campania. Anzi è proprio dal ministero che arriva il monito a non diffondere inutili allarmismi, a non affollare gli ospedali, a recarsi al pronto soccorso solo nel caso in cui il medico di famiglia abbia diagnosticato la polmonite batterica(…)La Regione Campania, intanto, ha istituito un numero verde: 800-187514, che sarà gestito da un’equipe di epidemiologi dell’ospedale Cotugno e a cui potranno rivolgersi medici e cittadini…vai all’articolo

ancora sulla suina

(da Gramellini – La Stampa)
Tu hai un figlio di sette anni con un filo di tosse che non si spezza e metà della classe scomparsa sotto le lenzuola, compresa la bambina a cui dice di aver dato un bacio sulla bocca (a sette anni, depravato!). Vuoi sapere se rischia la peste o una semplice costipazione. Compulsi il comunicato di una associazione di pediatri. Sostiene che bisogna vaccinare tutti i bambini, ma che i vaccini non ci sono. Stai per lanciarti a testa bassa contro la serranda di una farmacia quando sul telefonino appare un comunicato: è un’altra associazione di pediatri, che gentilmente ti informa che i vaccini ci sono, ma i bambini non vanno vaccinati…vai all’articolo

Napoli e la suina

(da Cotroneo – L’unità)
Non si trova il nesso, e non si riesce a capire il perché. Ma mentre nel resto d’Italia la mortalità dell’influenza è del 4 per 1000, a Napoli è del 12 per 1000. Ovvero tre volte più pericolosa. Gli infettivologi non sanno dare una risposta. Dicono che è strano, che non ci sarebbero motivi plausibili, che il ceppo è quello che conosciamo…vai all’articolo