Scudo fiscale e capitali mafiosi

(da Cotroneo – L’unità)
Ieri seri, Fabio Fazio, alla trasmissione “Che tempo che fa”, ha intervistato Nicola Gratteri, procuratore aggiunto della Repubblica presso il Tribunale di Reggio Calabria. Gratteri è un magistrato coraggioso, tra i più esperti di ndrangheta, e tra i più esposti. Vive sotto scorta da 20 anni, e già sono stati sventati dai Carabinieri dei Ros, due attentati contro di lui.(…)A un certo punto dell’intervista Fazio ha fatto una domanda al magistrato. Semplice. “Lei ritiene che lo scudo fiscale possa favorire il ritorno di capitali mafiosi in Italia?”. E Gratteri, netto: “sì”.Ora Gratteri è un tecnico, è un uomo che conosce profondamente i meccanismi della malavita organizzata. Il suo “sì” annienta in un secondo, tutte le argomentazioni degli esponenti del centro-destra quando si indignano e considerano una provocazione irresponsabile il dire che lo scudo fiscale favorisce le organizzazioni criminali…vai all’articolo