No di pediatri al vaccino contro la A/H1N1

“Nel 2005 l’Oms aveva previsto fino a sette milioni di morti per l’influenza aviaria. Alla fine i morti furono 262. Si trattò di un gravissimo errore prognostico o di un business farmaceutico?”
Io sconsiglio di vaccinare i bambini contro la febbre suina“. Il no secco arriva da Eugenio Serravalle dell’ Associazione Culturale Pediatri: “si tratta di un virus leggero, meno aggressivo della normale influenza stagionale – afferma il medico – si manifesta come qualsiasi forma di febbre e non sarà l’unica patologia che colpirà i bambini nell’inverno, non sarà poi facile distinguerla dai circa cinquecento virus capaci di infettare i bambini». Secondo l’associazione «la febbre suina può colpire più persone, pare, ma provoca meno morti di qualunque altra influenza trascorsa. La mortalità è dello 0,3% in Europa e dello 0,4% negli Usa. Di influenza, comunque, i più deboli sono sempre morti»…vai all’articolo

Dire pane al pane

Piove governo ladro! come dire che la colpa è sempre del governo. E’ vero?
Gramellini riesce sempre a mettere il dito nella piaga. Alcuni lettori di procidaniuse sono pronti a chiamarmi giustizialista quando dico che le colpe non sono sempre e soltanto di chi comanda per cui ben venga questo articolo.
“Obama mi piace quando va in Africa e dice agli africani: io sto con voi, però smettetela di lamentarvi, perché la corruzione che vi rende poveri è roba vostra, non arriva da fuori. Mi piace quando parla agli studenti e non li adula con promesse da omino di burro, ma spiega loro che per avere successo nella vita dovranno applicarsi e studiare. Sembrano banalità, ma evidentemente solo l’uomo-simbolo del perbenismo contemporaneo può permettersi di dirle senza passare per reazionario.”…vai all’articolo

Influenza: come volevasi dimostrare

Dalle analisi in corso si ricava con evidenza che la diffusione dell’infezione è più lenta rispetto a quanto era stato finora previsto. Allo stato attuale la H1N1 si comporta come una normale influenza e ha una mortalità su una base di 10mila infettati, più bassa rispetto a quella determinata da un normale influenza. (ecco quanto dichiarato dall’assessore regionale alla sanita in questo articolo de “il mediano”)
La giunta regionale della Campania, su proposta del presidente Antonio Bassolino e dell’assessore alla Sanita’ Mario Santangelo, ha deliberato le linee di indirizzo per l’organizzazione delle attività cliniche relative all’influenza H1N1. “Le linee – si legge in una nota – sono state elaborate dal Tavolo di concertazione permanente dedicato alle problematiche dell’attuale pandemia H1N1, con la collaborazione del presidente dell’ordine dei medici Peperoni e delle principali organizzazioni medico-sanitarie.”…vai all’articolo