E Grillo fonda il partito

(da Robero Cotroneo su l’Unità)
Era facile prevederlo. Dopo il balletto della tessera rifiutata, dopo che nel Pd si è deciso che Beppe Grillo non poteva correre e candidarsi alla segreteria del partito, ora siamo alla resa dei conti. Il blogger genovese annuncia che fonderà un partito …()…  Avrà successo perché rappresenterà il disagio del presente di molte persone. E il disagio del presente fa necessariamente a meno di passato e di futuro, di progettualità, di ideologie che possano supportare qualcosa di concreto. …()… Capisco che era inevitabile, che questa politica spesso è inguardabile, che la sensazione di non andare da nessuna parte la dà la destra e talvolta anche la sinistra. Che mai come oggi c’è uno scollamento tra partiti e cittadini, tra chi ha il potere e chi non lo ha. Ma non c’era bisogno, oggi, dell’ennesimo partito personalistico e populista…leggi l’articolo intero