Rifiuti: Riduzione, Riuso, Riciclo

A chi come me continua a sostenere la Riduzione, Riuso, Riciclo dei rifiuti dedico questo video molto istruttivo trovato su Rai educational. Purtroppo questo e altri video molto interessanti sono andati in onda alle 1,10 della notte 😦 per cui non molti li hanno potuti vedere

Appunti di un marinaio

(appunti di un marinaio)
da pag 7 , giornale “Il Napoli” articolo di Chicco Gallus, Lapis in fabula “Esami di lingua a lattanti in odor di clandestinita’”
leggendo l’articolo mi e’ venuto quasi il disgusto e una piccola riflessione da fare,
…. dai tempi della pietra ci sono stati paesi e culture che si sono sviluppate e chi, come il nostro Bel Paese, (di cui e’ rimasto solo il formaggio, titolo di un divertente spettacolo di Simone Schettino ndr) e’ rimasto purtroppo ancorato ai tempi della pietra
Sara’ forse l’habitat da cui provengono a modellarli tipo Barbari, ma sinceramente questa pietra dovrebbe essere regalata ad una certa velocita’, zona fronte :), ad alcuni governatori di Roma, presuppongo prevenienti dall’Est Italiano.
A volte mi chiedo se tutto questo sia vero oppure e’ solo un brutto sogno,
con affetto
T.

Politica e corruzione

(Tommaso Strudel mi segnala questo intervista a Amy Gutmann, del 1992 ma molto attuale, sull’importanza di un’educazione democratica come antidoto alla corruzione. E’ un argomento che anche noi nel nostro piccolo andiamo trattando da tempo…)
L’elemento più comune che porta un politico alla corruzione è la convinzione che riuscirà a farla franca, non solo nel senso che non verrà scoperto, ma anche in quello di pensare che i cittadini comuni non riusciranno mai a capire veramente cosa sia la politica. Partendo da questa visione, gli uomini politici, sebbene democraticamente eletti, possono fare praticamente ciò che vogliono e possono farlo in un modo che li soddisfi in pieno. L’educazione democratica è il miglior antidoto che abbiamo contro questa forma di corruzione, che si nutre di due elementi. Il primo è la visione dall’alto, dalla posizione dei leader politici, da cui il cittadino comune non appare abbastanza intelligente, o interessato alla propria società democratica, da riuscire a esercitare un controllo sui suoi rappresentanti. Il secondo è ciò che io chiamo l'”apatia” dei cittadini, cioè la sensazione provata da questi ultimi che gli uomini politici siano in ogni caso incontrollabili, che non ci sia nulla che i cittadini possano dire, o fare, per impedire ai politici di fare ciò che vogliono. E’ proprio questa la ricetta per la corruzione: l’arroganza da una parte e l’apatia dall’altra. leggi l’intervista intera (fortmente consigliato!!!)

Ancora sull’inceneritore di Acerra

Il responsabile nazionale all’ambiente del Prc afferma: “Negli ultimi 7 giorni si sono superati i limiti 5 volte..e siamo a 50! La Procura cosa aspetta?”.
A 128 giorni esatti dall’inaugurazione del termovalorizzatore di Acerra il valore delle PM10 (Il Decreto ministeriale n°60 del 02/04/2002 recita che “Il valore giornaliero di 50 µg/m3 non può essere superato più di 35 volte nell’arco dell’anno solare” ) è stato superato nell’area della zona industriale di Acerra di ben 50 volte, e per diversi giorni è stato molto prossimo alla soglia dei 50 e in alcuni giorni sulle tabelle c’è un N.D.(non disponibile) Ieri, giovedì 30 luglio è arrivato a 117,2 µg/m3.! Continua a leggere