La regata delle alici

(Caro Peppino, Ti allego un articolo di una giovane socia della Lega: puoi pubblicarlo sul tuo Procidaniuse? Grazie Costantino D’Antonio)
Sabato 25 luglio si è tenuta la terza edizione della regata delle alici, organizzata dalla Lega Navale Italiana Sezione di Procida, con il patrocinio morale del comune dell’isola e la collaborazione Circomare di Procida. La grande novità di quest’anno è stata l’idea di dedicare questa regata amatoriale ai bambini che hanno preso parte ai corsi di vela estivi tenuti dalla Lega Navale di Procida. Alcuni soci della sezione di Procida, mettendo da parte l’agonismo, hanno ospitato i “velisti in erba”a bordo delle proprie imbarcazioni, al fine di far provare loro i “brividi di una vera regata”. Continua a leggere

Annunci

MARE … AMARO

(dal PD di procida)
ciò che si sarebbe dovuto fare e non si è fatto, ciò che chiediamo si faccia ora!
Il Coordinamento del Partito Democratico di Procida considerato che
• gli ultimi eventi che hanno interessato il depuratore di Cuma hanno ingenerato nella popolazione residente ed ospite uno stato di incertezza circa il reale stato di salute delle acque che circondano l’isola, destinate alla balneazione;
• il nostro mare pulito, malgrado gli investimenti prossimi allo zero (vedere stato delle spiagge libere) ad esso destinati negli ultimi anni, costituisce risorsa insostituibile per qualsiasi progetto di sviluppo attuale e futuro;
• lo stato di incertezza circa la balneabilità dell’acqua ha favorito la diffusione di voci più o meno fondate, allarmismi ingiustificati e presunte notizie sfornite di qualsiasi riscontro concreto;…leggi il documento in pdf

LE MINACCE ALL’ASSESSORE GANAPINI

(Ieri, con Tommaso Strudel, ex assessore all’ecologia, ci chiedevamo come mai Ganapini che avevamo ascoltato insieme in vari convegni, non fosse riuscito, nonostante il suo indubbio impegno e buonafede, a mettere su quei digestori per l’umido che tanta importanza rivestono nel ciclo dei rifiuti in Campania e la risposta più logica era che ci fossero grosse pressioni da parte di chi dalla monnezza in Campani ci fa Soldi con la esse maiuscola. La conferma arriva da questo articolo da “il Mediano”)
Con questa lettera in redazione, un nostro lettore auspica l’apertura di un’inchiesta sulla presunta aggressione all’assessore regionale all’ambiente Walter Ganapini.L’auspicio che viene avanzato in questa richiesta ha un antefatto, se confermato, molto grave, a riprova che la questione rifiuti in Campania ha toccato livelli e interessi finora immaginati ma non ancora dimostrati definitivamente… continua la lettura