Vivara: replica di Marinella

A seguito dell’articolo “Vivara ritardi e disattenzioni” pubblicato il 16 maggio u.s. abbiamo ricevuto questo scritto del dott.Daniele Russo che pubblichiamo prontamente precisando però che non era necessaria un’azione legale. Il dott. Marinella poteva tranquillamente rispondere o mandare il suo scritto alla redazione. Chi segue Procidaniuse sa che non abbiamo mai impedito a nessuno di replicare.

In nome e per conto del dott. Maurizio Marinella, Presidente del Comitato di Gestione permanente della Riserva Naturale Statale “Isola di Vivara”, con specifico riferimento all’articolo di cui all’oggetto, chiedo, ai sensi e per gli effetti della normativa in materia, la pubblicazione dell’articolo che si rimette in allegato, onde consentire al mio assistito il diritto di replica.

“Quando, nel 2006, fui chiamato a presiedere la riserva naturale statale “Isola di Vivara”, compresi subito che le priorità assolute erano due: preservare con il massimo impegno uno scrigno della natura unico nel suo genere, e renderlo accessibile, fruibile, farlo conoscere, rispettare, amare. Ci misi poco però a rendermi conto che la situazione era intricata, difficile, piena di trabocchetti. In primo luogo, andava risolta –e ci siamo riusciti- la questione relativa al “possesso del bene”, a causa del precedente rapporto di locazione tra la Regione Campania e l’Ente proprietario dell’isola, Ospedale Civico “Albano Francescano”, che impediva di fatto al comitato qualsiasi iniziativa.
E’ stata una lunga battaglia, continue riunioni e incontri, contatti assidui con il ministero dell’Ambiente. Oggi – e lo dico per fare definitivamente chiarezza – la situazione è questa: le trattative sul canone d’affitto tra comitato di gestione permanente e proprietà sono a buon punto e speriamo di firmare finalmente il contratto. Inoltre sono stati decisi una serie di interventi -già dal marzo scorso, nonché anche nel piano Antincendi Boschivi (A.I.B.) stralcio 2009 approvato dal comitato-, per mettere, peraltro, in sicurezza il territorio di Vivara. L’Organismo di gestione della Riserva si è inoltre dotato di una struttura tecnico-operativa (responsabile tecnico della Riserva, Assistente Tecnico, Consulente amministrativo contabile e Consulente legale) e di una nuova sede. Infine – ed è l’aspetto più importante che rappresenta davvero il via libera – è stata approvata dal ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare la pianificazione economica predisposta dall’Organismo di Gestione.
Un lavoro lungo, estenuante, fatto anche di mille ostacoli che risparmio di elencare per amor di patria. Ma soprattutto un lavoro oscuro, di cui –comprendo– pochi si rendono conto: lo sanno bene i componenti del comitato di gestione e della struttura operativa, che si sono sempre impegnati con passione, serietà e abnegazione. E di questo desidero ringraziarli. Tutti.
Ora ci siamo. Davanti a noi la dirittura d’arrivo. Chiunque, dico chiunque, si fosse trovato nella situazione iniziale che dicevo, avrebbe dovuto implacabilmente seguire lo stesso percorso. Ma finalmente lasciatemelo affermare con forza – potremo presto lavorare “nell’isola” e “per l’isola”: e forse sarà un lavoro più visibile e, spero, riconosciuto”.
Maurizio Marinella

Restando in attesa di cortese sollecito riscontro, porgo

distinti saluti avv. Daniele Russo

Annunci

3 pensieri su “Vivara: replica di Marinella

  1. Le priorità che il Presidente del Comitato di Gestione individua per Vivara sono ovviamente condivisibili.
    Su TUTTO, anche sulle più intricate mucillaggini burocratiche, devono prevalere quelli che sono gli elementi cardini dell’istituzione di un’ area protetta, ovvero la conservazione e la gestione degli ecosistemi (che ricordo essere composto da biocenosi e biotopo) così come stabilito dal Decreto Istitutivo della Riserva.
    Il Comitato di Gestione ha degli obblighi non solo giuridici nei confronti del patrimonio naturalistico vivarense, ma ha soprattutto obblighi morali
    che devono richiamare la difesa a spada tratta dell’isola dal nemico più distruttivo che è il FUOCO, il quale potrebbe cancellare in un’ora stadi vegetazionali che una volta abbandonati il taglio e i coltivi hanno trovato una determinata organizzazione dopo decenni di interazione …e non finisce qui poichè l’evoluzione è sempre in atto!
    Certamente è anomalo giungere al mese di Giugno, tempo in cui ha inizio il periodo di massima allerta incendi, senza aver ancora messo a regime le attività antincendio (per fortuna le piogge hanno aiutato).
    Nel frattempo si spera e ci si augura che le iniziative antincendio in programma a breve, e che per dovere di cronaca saranno messe in atto dalla Fondazione proprietaria di Vivara (che ha ben altri fini) previa autorizzazione del Comitato e della Commissione di Riserva, riescano ad allontanare questa minaccia del fuoco.
    Convinto che nei momenti difficili si deve lavorare coralmente al raggiungimento di obiettivi pratici di così rilevante interesse, auguro ancora una volta buon lavoro al Presidente Marinella soprattutto per quel lavoro rispettoso da farsi al più presto “per l’isola – nell’isola”, di sicuro sarà riconosciuto dal sottoscritto che dopo diversi anni ha anche voglia di appendere al chiodo la divisa del “custode brontolone” che fa rumore.

    Saluti

    Davide Zeccolella

  2. Caro Peppino,
    un’ ultima nota sul mio articolo pubblicato da Procidaniuse il 16 maggio.
    La legge prevede un diritto di rettifica (diversa dalla replica) qualora le notizie pubblicate siano contrarie alla verità o diffamatorie.
    Esiste quindi un diritto ad ottenere la rettifica di notizie inesatte, che di sicuro non sono riscontrabili nell’articolo che ho scritto poichè i recenti sopralluoghi effettuati sull’isola di Vivara dal Corpo Forestale dello Stato hanno evidenziato una situazione di preoccupante criticità, qualificata come dallo stesso Ministero dell’Ambiente.

    Buon W. E. e buon voto

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...