Munnezza: argomento sempre attuale!

come vedete non è solo una mia fissa anche altri blog riportano lo scempio di Vico II principe Umberto!
Procida. Stradina interrotta causa munnezza!!!

vico p. umberto procida 3

38 pensieri su “Munnezza: argomento sempre attuale!

  1. A Procida, Pasqua con chi vuoi, munnezza quanto ne vuoi. (da Blogolandia durante le feste pasquali) 😉 –

  2. Caro PC scusami tanto ma in mezzo a quella schifezza vicino casa tua c’è anche qualcosa di mio, non sapevo dove buttare la cicca del mio mezzo sigaro l’ho buttata in mezzo all’altra munnezza…….naturalmente con la speranza che prendesse fuoco tutto il resto……almeno qualcuno si svegliava…..ciao e scusatemi ancora per la mia cicca.

  3. Dal Quotidiano IL GOLFO di oggi:
    ….
    Da questo punto di vista da sottolineare l’ennesima segnalazione fatta da Peppino Capobinchi il quale, dopo ripetute denuncie formulate alle Autorità competenti, ci mostra come, in pieno centro storico dell’isola, in vico 2° Principe Umberto, a due passi da Piazza dei Martiri, in un’area ad alta densità abitativa e trafficata da turisti, la monnezza abbia completamente invaso, sino a rendere del tutto impraticabile, il tratto finale della stradina comunale. Lo stesso Capobianchi, provocatoriamente ma con qualche ragione visto il contesto, chiede di essere esonerato dal pagamento della tariffa igiene ambientale (TIA) giacché davanti alla propria abitazione tra spazzatura, ratti ed esalazioni di vario genere (provare per credere) tutto si può dire tranne che sia salvaguadata l’igiene.
    Nel complesso, quindi, le solite luci ed ombre di un’isola dall’eterno doppio volto. Fascinosa e saudente per le bellezze naturali che ancora riesce ad offrire, inospitale ed ignorante per come le stesse bellezze vengono spesso vanificate ed oscurate da tanta superficialità e sciatteria.
    G. Taliercio

    <<<<<<<<<<<<<<
    E gli operatori turistici?????? E gli imprenditori che campano di turismo???? Tutto tace!
    D’altra parte…che ci si aspetta da un popolino che sa urlare ( o fa finta di urlare) solo contro i provvedimenti dell’autorità giudiziaria…

  4. Un film ahmè visto e rivisto… altro che ditemichenonèvero…
    Il giorno 1° maggio mi sono trovato uno scaldabagno bello grande sotto casa, all’angolo con via Salette.Che squallore, ma nulla in confronto a questa foto.

  5. Ci risiamo,…forse Davide non sà che il comune è stato più volte diffidato per le tante inadempienze circa la differenziata ecc, anche con nutrita raccolta di firme (circa 1000), agli organismi di legge competenti. Certamente poi varrà l’altra legge circa l’aumento della tariffa per i comuni che non raggiungono il 35% di differenziata ecc. 👿 –

  6. Gentile Marina, si era una battuta.Ma allora cosa bisogna fare per attirare l’attenzione di chi è preposto a risolvere queste situazioni se non con qualche azione dimostrativa, tipo un piccolo fuocherello?Lo so che è dura ma se non riesce con le buone,non ti sembra sia giunto il momento di intraprendere qualche altro sistema di protesta? Ciao e grazie.d’orio

  7. Attento Gigi ora sia PC che Davide ti bacchettano ❗ LA LEGGE VA’ SEMPRE RISPETTATA ❗

  8. Bene Franco
    vuoi affermare il contrario!?
    Se si, allora domattina fatti un giretto al cottimo e unisciti alla combriccola di sparabotte che sparacchiano illegalmente…nascosti come i talebani.
    Buona fortuna…;-)

  9. iol sindaco Gerardo ci avvisa oggi insieme a Di candia che avranno tolleranza zero

  10. Hai ragione Davide, per questi sparaquaglie a tradimento bisogna prendere provvedimenti 😉 –

  11. Davide mi sono dimenticato di chiederti se la situazione all’ormai famoso vicolo di peppino è migliorata, visto che siamo entrati nel programma…tolleranza zero…Oggi dovevo passarci per constatare di persona, ma poi ho perso tempo a S. Giacomo nella chiesa dove ho portato alcuni miei manufatti per l’asta e quindi si è fatto troppo tardi. Sono curioso perchè il nome del programma mi piace, esprime forza e autorevolezza forse suonerebbe meglio se detto all’americana…zero tollerance program…, anche se i più dicono che si tratta solo di un’altra grossa palla dell’amministrazione 😀 –

  12. oggi 7 maggio ore 12 quasi, tutto è come prima (anzi la puzza è aumentata perchè continuano a non prendere l’umido lasciato dal lato interno del vicolo). La “tolleranza zero” forse si riferisce al fatto che non tollerano nessuno che protesto per cui “si merita di essere lasciato nella monnezza”

  13. caro PC chi crede più alla favola di biancaneve, ma quale tolleranza zero,l’unica strada da seguire è quella che ho detto io: armiamoci e partiamo…….sono pronto.ciao

  14. Ah mannaggia, Peppino!
    Hai sbagliato a non prevedere gli eventi, in tempi meno sospetti avresti dovuto occupare abusivamente l’ingresso al vicolo impiantando un bel Vaddinéro…rigorosamente “di necessità”, si intende! Necessità di avere l’ovo fresco ogni giorno.
    Cmq non tutto è perduto, prova a chiedere tutte le autorizzazioni e motiva la tua richiesta col fatto che preferisci avere sotto casa 5 o 6 galline al posto dello scasso abusivo dei mobili.
    Fammi sapere chè se tutto va in porto mi prenoto tuo cliente… 😎

    Ciao

    David

  15. Mi dispiace per peppino, poveretto, ha passato un vero guaio con quel suo benedetto vicolo. Cmq voglio ribadire che purtroppo con la nascita della Sepa chi più e chi meno, chi in un modo e chi nell’ altro il guaio l’abbiamo passato tutti, penso quindi sarebbe più opportuno se tutti rifiutassimo di pagare la TIA, anziché singolarmente chiederne l’esonero 👿 –

  16. Siamo alle solite

    il vittimismo di p.c. è esemplare,oggi sono andato a Madonna della Libera e c’era per terra di tutto e di più.

    Quindi il problema è generale,di tutta l’isola,non di solo vico p,umberto

    Forse ha ragione Gigi,facciamo tanti falò,oppure facciamo un carico su di un motocarro e lo depositiamo davanti al comune,o ancora meglio allo sbarco dei traghetti:piangerci addosso è tempo sprecato,le parole non bastono più.

    Oppure boicottiamo i pagamenti sepa,vedrai come si muoveranno…

  17. come al solito caro amico non leggi che cosa scrivo!
    dove ho mai detto che è una situazione che riguarda solo il mio vicolo? Inoltre se hai letto bene l’articolo di Guglielmo taliercio ho proposto (provocatoriamente) di non pagare la TIA perchè non mi sembra una situazione in cui è giusto pagare la tassa di igiene ambientale.
    Per quanto riguarda il falò bisogna averci poco sale in zucca (perdonami) per proporre di fare una cosa del genere. Forse ti sei dimenticato che bruciare monnezza produce diossina e nanopolveri (l’abbiamo detto migliaia di volte) per cui se solo pensi di dare fuoco alla monnezza nel mio vicolo ti prendo a cannonate 😉
    E’ come tagliarsi le p…e per far dispetto alla moglie. Ma evidentemente tu a queste cose non ci pensi 😉

  18. Caro the winner la mia era una provocazione ed un incitamento per qualche azione forte, mai sognerei di dare fuoco alle masserizie, per quanto riguarda PC forse è l’unico che non guarda solo il suo orticello,ha sempre posto il problema in modo generico, certo qualche foto la scatta sotto casa sua,ma che male c’è?…..ce ne fosse a procida di gente come lui,comunque io sono per le azioni concrete,nel rispetto sempre della legge e dell’ambiente.ciao d’orio

  19. Logicamente

    il fatto dei falò era una provocazione,proprio come ben dice Gigi,che si dimostra sempre con p.c, un “politically corrett.
    Però non basta dire,come fa Gigi:ci vuole un azione forte!

    Ma quale azione forte, proponi,dillo a chiare lettere.

    Qui c’è solo una parte che non ha rispettato la legge e l’ambiente:la SEPA che si prende i soldi nostri e non fa il suo dovere:sono state raccolte firme, fatte denunce,azioni dimostrative(l’hanno fatto i nostrri politici d’opposizione), ci si è rivolto al prefetto;ma che si deve far di piu…

  20. A chi si chiedeva se gli operatori turistici o loro associazioni avessero intrapreso iniziative rappresento che la Confesercenti Procida da tempo denuncia il totale degrado del territorio. L’ultima diffida indirizzata al dirigente del settore ecologia del Comune ed al Difensore Civico è stata protocollata il 14 aprile 2009. E questa è una delle tante denunce che ne gli uffici ne il Difensore Civico prende in considerazione.
    Uniche risposte ricevute è il totale silenzio oltre che le omesse convocazioni ai tavoli istituzionali (vedi tabellone delle manifestazioni turistiche, pseudo bandi per la pulizia spiagge o la vendita delle quote della SEPA e di Isola di Procida Navigando, piano traffico, ambulanti, pubblici esercizi di via roma etc… ).
    Converrà con me che è molto difficile ottenere risultati se gli organi preposti sembrano poco interessati o meglio distratti da altre problematiche (che ovviamente non ci è dato sapere di conoscere).
    Concludendo non è affatto vero che le associazioni di categoria (almeno non tutte) sono silenti sui problemi dell’isola, semplicemente vengono ignorate.

  21. Visto

    che la Confersercenti e penso anche l’Ascom sono cosi sensibili al degrado dell’isola,faccio loro una proposta:

    PERCHE’ non proponete a tutti gli associati una giornata di SERRATA GENERALE: il popolo vi incoraggerebbe.

    Questa potrebbe essere una delle maniere forti………..

  22. Sono passato poco fa nei pressi del famoso vicolo e il tanfo la fa da padrone…
    Ringrazio Taliercio per aver reso pubbliche (per i lettori di Procidaniuse) le iniziative intraprese, le mie domande provocatorie avevano come scopo proprio il far emergere le voci e lo stato d’animo di chi è doppiamente danneggiato da questo stato di mucillaggine.
    La proposta di The Winner è mooolto interessante, diversamente si rimarrà “cornuti e mazziati”…
    In attesa di tempi migliori turiamoci il naso e facciamo il mea culpa.

  23. Noto con piacere che sia PC che Davide incominciano a rigirare la pizza, infatti fino a qualche tempo fa erano vicendevolmente d’accordo ed orientati ad addossare tutte le colpe sulla gente e la loro inciviltà, ora finalmente incominciano a ragionare in maniera più adeguata, si vede che a volte la puzza di munnezza oltre a far turare il naso contribuisce anche a dilatare la visibilità 😀 –

  24. Caro Franco, la pizza puzza da tutti e due i lati, comme a gir e comme a vuoce sempre schifo facciamo.
    Comunque stamattina sono passato davanti all’ingresso del vicolo\immondezzaio e il cumulo osceno era stato rimosso…onore al merito!
    Ora attendiamo lo svuotamento della prossima casa in ristrutturazione…

  25. Gentile signore o signora non so, organizzare una serrata non è cosa semplice. la normativa in materia impone dei vincoli severissimi che potrebbero comportare sanzioni gravi per i commercianti (oltre al danno anche la beffa). Inoltre si ricordi (noi non l’abbiamo dimenticato) che il provvedimento Sindacale con cui si vietavano le manifestazioni pubbliche non a scopo turistico non è ancora stato, almeno formalmente, revocato ( a tal proposito attendiamo ancora la risposta non solo del Sindaco ma anche del Presidente della Commissione Trasparenza).
    L’inefficienza dei servizi è uno dei tanti problemi che sta distruggendo la nostra economia e purtroppo l’unico problema per i nostri rappresentanti è la nomina delle cariche istituzionali e nient’altro. Almeno questo è quello che traspare dall’esterno. Certo un iniziativa concordata ed unitaria che vede compatte sigle sindacali e cittadini sarebbe meraviglioso ma non può essere uno spot della durata di poche ore o giorni. Ci vuole tenacia e costanza oltre che coraggio di esporsi e questo non sempre si riesce ad ottenerlo.
    Da parte nostra non ci fermeremo e siamo assolutamente disponibili ad avviare iniziative congiunte che abbiano come obiettivo il recupero di un minimo di vivibilità del territorio non solo per i turisti (magari ce ne fossero!!!) ma soprattutto per noi cittadini.
    Cordialmente
    Pierluigi Taliercio

  26. Sono profondamente d’accordo con Pierluigi. Non ha senso ancorare problemi come il traffico, l’abusivismo e i rifiuti allo sviluppo turistico. Sono problemi che intaccano primaditutto la nostra qualità della vita. Scusate se è poco 😉

  27. Ma insomma

    come forma di protesta dura, l’incatenamento non lo si vuol fare, il focherello ci da fastidio(con tutti i gas di scarico,e i cibi avariati,e gli inceneritori in tutta Italia,figuriamoci)

    la serrata seppur parziale( perchè non tutti vogliono esporsi) è vista come un “demonio” ma ,allora, mi viene in mente un detto di “TOTO'”:

    Armiamoci… e partite…

  28. caro the winner c’è di fatto che il tuo anonimato non depone a tuo favore, il tuo armiamoci e partite suona autoreferenziale e poi i problemi si risolvono applicando leggi e regole vigenti, gli atti di vandalismo e le proteste sono altra cosa

  29. Cara Manuela

    prima di tutto grazie di aver risposto,è sempre un piacere.

    Per quando riguarda l’anonimato è una mia scelta:anche tu sei un anonima,firmarsi Manuela vuol dire tutto e niente,non sei identificabile,come me:quindi ,almeno da questo punto di vista,
    siamo pari.

    Il mio “armiamoci..e partite”,non è affatto autoreferenziale:se ,per es, domani(tanto per fare una data) un gruppo di persone decide di intraprendere un azione forte per protestare contro la vergogna SEPA che non applica le leggi vigenti(infatti hanno l’obbligo,perchè pagati,di raccogliere le masserizie),io sarò in prima fila ,per es,ad incatenarmi o fare
    qualsiasi forma di protesta per portare lo scandalo della spazzatura anche sulle pagine dei giornali.

    La serrata,uno sciopero generale,forme di protesta sono,se tu non lo sai,atti “democratici”(non ti dicono niente gli scioperi sindacali,le proteste dei cittadini contro l’apertura della discarica a Chiaiano,le proteste contro i G7 o G8).

    Il tuo è solo un formalismo conformista: io,la democrazia, la concepisco dal basso,dal popolo.

    Se il popolo,dopo aver adoperato tutte le denunce legali,non è riuscito a convincere la SEPA ad assolvere il proprio dovere,ha tutto il diritto di protestare.

  30. caro the winner più conformista di “dal basso” non immagino nulla!!! poi se clicchi sul mio nome scoprirai come per magia che si apre il sito di procidatv dovo potrai, sempre come per magia, scoprire chi sono. io ci metto la faccia in quello che faccio e anche di più! i miei strumenti di protesta sono, grazie al cielo diversi dai tuoi, io realizzo video,scrivo e pubblico foto sui giornali, blog e quant’ altro mi può permettere di comunicare con il resto del mondo, le molotov le lascio ai no global e dei finti scioperi dei lavoratori ne ho piene le tasche, forse tu non sai che ho seguito dal vivo scioperi e proteste, rischiando anche di farmi male per documentare fotograficamente gli eventi, che sono molto richiesti dai giornali…quindi non volermene ma preferisco la civiltà

  31. Dopo lo sgombro e pulizia totale di qualche giorno fa, pare che nel vicolo di peppino la monnezza stia ritornando, forse si tratta di rifiuti di qualche commerciante, certamente non si tratta di qualche iscritto di Pierluigi.
    Sembra anche che il principale scaricatore di masserizie che giorni fa ha riempito completamente il vicolo di peppino sia stato individuato ed ora rischia alcuni anni di galera 8) –

  32. Egregio Signore o Gentile Signora the winner la informo che la serrata posta in essere per fini non contrattuali (serrate per fini esclusivamente politici) e la serrata posta in essere per solidarietà con altri datori di lavoro o con altri lavoratori ovvero soltanto per protesta (esula da tale previsione la serrata attuata per protesta contro fatti che si riferiscano al rapporto di lavoro) sono punite, ex art. 503, cod. pen., con la reclusione fino ad un anno e con la multa non inferiore a € 1.032.
    Come vede non sono formalismi ma specifi articoli del codice penale di cui non possiamo non tener conto non crede ?!
    In ogni caso visto che non ha problemi ad essere in prima linea le anticipo che nei prossimi giorni, salvo che nel frattempo il Disensore Civico ci dia notizie, formalizzeremo un esposto – anche al CORECO oltre che al Difensore Civico Regionale – per le omissioni poste in essere (vedi diffida del 14 aprile 2009 in materia di Sepa ed arenili). Ciò detto sarei felice se lei (ovviamente con il suo nome e cognome) e chiunque ritenga (associazioni o singoli cittadini) sottoscriveste con me detto documento.
    Cordialmente.
    Pierluigi Taliercio

  33. Ciao peppino, come si và col tuo vicolo? Ogni tanto illustraci un pò la situazione, domani cercherò di farmi un giro da quelle parti per constatare di persona, ciao 😀 –

  34. ho mandato a Guglielmo Taliercio le foto del vicolo sgombro (solo poche buste degli immancabili scostumati) perchè la potesse pubblicare sul golfo. Adesso ci vorrebbe un po d’impegno da parte dei vigili che si sono dichiarati disponibile per far sentire il fiato sul collo ai trasgressori. 🙂

  35. MODICA (RAGUSA) –
    Il giudice ha imposto l’obbligo di firma per Domenico La
    Corte, 36 anni, sorpreso dai carabinieri mentre stava scaricando per strada
    da un furgoncino Fiat Iveco armadi in legno, credenze in legno, una parete
    attrezzata in legno con ante in vetro e una cucina a gas completa di forno
    elettrico. Il veicolo è stato sequestrato e l’uomo arrestato e rilasciato
    dopo la convalida.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...