Dopo il consiglio comunale

"angelo del dolore" di michele r. (flickr)

"angelo del dolore" di michele r. (flickr)

Ieri, 28 aprile, ho assistito al consiglio comunale. Che tristezza!
E’ venuto per l’ennesima volta alla luce il problema principale della nostra politica, anche a livello nazionale. La confusione tra il buon amministratore e il buon raccoglitore di consensi (voti).
Tutti i discorsi vengono fatti sempre e comunque nella logica del consenso. Il sindaco e l’ex assessore Costagliola ci hanno fatto sapere quanti voti hanno e come sono stati bravi a svolgere il loro mandato (sarei stato quasi portato a credergli se non fosse che ho i risultati sotto i miei occhi) poi si sono scoperti gli altarini di alleanze , giochi singoli o di gruppo, scelte fatte nelle stanze del palazzo. Tutto tranne (e non è demagogia) l’interesse VERO della nostra comunità prova ne è il fatto del bilancio quantomeno fantasioso (per non dire disatsroso) che ci costringe (sembra) alla vendita delle quote del porto, la differenziata che non parte, la gestione amministrativa fatta di favori e concessioni a clientes etc etc.
In tutto questo l’unico che ha avuto il coraggio di almeno ammettere i propri errori è stato Tommaso Strudel che penso sia uno dei pochi ad aver capito che una stagione nuova inizia da un cambio di logica di fondo!
Basta con la conta dei voti, basta con gli accrocchi fatti con le addizioni e con gli amministratori che si scelgono in base ha quanti voti hanno!!! da questo punto di vista la prima repubblica non è mai terminata!
Altro che nuova stagione invocata dal sindaco dopo aver cambiato un assessore e introdotto un ex consigliere della manoranza che, francamente, al momento non si capisce che cosa farà e come si comporterà di fronte a scogli grandi come l’approvazione del bilancio, la vendita del porto etc.
E’ necessario iniziare a parlare di un modo nuovo di amministrare che passa attraverso il rigore nel bilancio, il rispetto delle regole per tutti, la trasparenza vera (di cui parleremo in un prossimo post) il controllo stretto di tutta la macchina amministrativa, lo sgancio dalla logica del voto. E se non avremo la forza di far cambiare fin da subito le cose invito quanti ancora caparbiamente si rifiutano di lasciare la cosa pubblica in mano a questi (almeno) pasticcioni, questi cuochi della politica (tre voti di questo, 50 voti quell’altro, una spolverataa di demagogia e cuocere a fuoco lento per cinque anni!) propongo di creare un movimento di opposizione forte dietro a uno due consiglieri che rintuzzi dati alla mano ogni decisione che non sia chiara e trasparente. perchè a differenza di molti ( e mi riferisco alla polemica del commissario) continuo a pensare che preferisco un amministratore che si limita all’ordinaria amministrazione piuttosto che uno che faccia cose sbagliate e/o in malafede.

Annunci

39 pensieri su “Dopo il consiglio comunale

  1. Stamattina nelle strade di Procida l’ornamento più vistoso era la munnezza sparsa un pò ovunque, ho visto che sotto la casa di Peppino c’è addirittura lo scasso dei mobili…nell’interesse VERO della comunità c’è anche questo!
    Caro Peppino, qui “l’ordinaria amministrazione” spaventa, soprattutto se fatta da qualche Furastiero che non ha nulla da raccattare in loco e applica le leggi senza troppe pippe mentali o sentimentalismi.
    Il paese è dei paesani…e allora buon proseguimento!

  2. Ciao pc, questo post mi piace, stavolta mi viene da mandarti un bel “bravo insieme ad un bel 🙂 ” e sono in gran parte d’accordo con te. Speriamo che ora la nuova opposizione reagisce in maniera visibile, continua e pressante e non come ha fatto finora. Parlo della nuova opposizione poichè credo la vecchia sia ormai molto obsoleta.
    Voglio ancora dire che questo consiglio mi ha fatto capire che ormai si è in piena campagna elettorale e che forse tutta la crisi era mirata solo all’eliminazione di un assessore e ad una promozione di un consigliere per indebolire ambedue queste parti 😀 –

  3. ciao Franco Ridda (MA SICURO CHE RIDDA è IL TUO COGNOME? è NUOVO X ME)
    Aspettavo incuriosita il tuo pensiero in merito a quanto è accaduto ieri. mi è apparso di capire per ciò che asserisce pc che è ,tutto una questione di voti, possibile? premetto che non ho ancora le idee chiare per espormi ideologicamente, ma credo che verto più a sinistra che a destra- detto ciò mi viene da chiedermi, (confesso che ho bisogno ancora molto di capire, per poter dare un giudizio su certe questioni) chi si appresta a fare l’amministratore di un ente, come fa ad occupare quel ruolo se, non con i voti? ho avuto l’impressione che il commento di pc, sia un po fascistoide- cioè dittatoriale- io ricordo a scuola media e all’istituto superiore ogni volta che bisognava eleggere i rappresentanti di classe, mia madre si lamentava sempre perchè l’avvicinavano quelle che si proponevano, così pure quì all’università, un po ovunque- recriminare un sistema democratico non fa bene.
    Franco ma tu sei andato al consiglio? vedo che in parte condividi quello che dice pc perchè non mi fai capire come stanno i fatti? potrei anche pensare di preparare la “tesi di laurea ” sugli eventi della politica procidana dall’inizio della Repubblica – chiudendo con gli ultimi 15 anni grazie anche ai blog che tanto se ne parla.
    ciao

  4. @ davide
    il problema e che sotto la munnezza si potrebbero trovare m..de molto ma molto più puzzolenti 😉 evidentemente è una metafora!
    @anna
    cara Anna,
    si vede che sei mooolto giovane e prendi facilmente fischi per fiaschi.
    quando io critico il sitema dei voti, quello che in realta critico è il fatto che i nostri “politici” (senza offesa per quelli veri) sono attenti solo e soltanto ai voti, in altre parole ogni mossa e ogni scelta che fanno è incentrata su quanto consenso porterà e se c’è da fare, per il bene di tutti, azioni impopolari o che scontentano qualcuno in generale cercano di astenersi.
    Ergo, io non sono affatto per un sistema totalitario, anzi, ma mi piacerebbe trovare sistemi per staccare i politici dal ricatto del voto ad esempio (ed è il parere anche di personaggi molto più saggi e famosi di me) limitando la candidatura ad una sola legislatura (vatti a leggere un po i post precedenti “procida è ora di cambiare”
    Comunque quello che mi sconvolge e che giovani universitari come te (senza offesa) siano così all’ oscuro delle cose della politica.
    Mi piacerebbe parlare con te e con i tuoi compagni da vicino… sarebbe bello organizzzare un incontro…

  5. Cara Anna, cerco di essere più chiaro di PC per cercare di farti capire meglio come funziona e perchè PC ha ragione : Non ho prestato servizio militare grazie ad un ex sindaco di procida, ho preso il diploma al nautico grazie ad un presidente di commissione socialista, ho da ristrutturare un antico rudere che vorrei anche ingrandire e sono nelle mani di un politico del PDL, è chiaro che voto chi mi ha aiutato.Logicamente non è il caso mio,ma cerco di farti capire come funziona. Per rompere questa catena bisogna fare come dice PC. ciao d’orio

  6. Peppino tra qualche giorno vado in Croazia per lavoro, se vuoi organizzare l’incontro con Anna e compagni fammi sapere,spero di essere in tempo per intervenire.ciao d’orio

  7. Ieri spettacolo osceno ma ancora di più lo sarà l’anno prossimo quando si voteranno le stesse persone . Mi auguro che non accada ma al peeggio non c’è mai fine.

  8. Annamaria perchè non ti candidi tu a sindaco? almeno possiamo votarti,visto che rappresenteresti il nuovo.Io sono disposto a farlo,ma……dubito che tu ti candidi.ciao

  9. tutto tremendamente triste e patetico. Ci vogliono forze nuove,gente nuova. Bisogna spazzare questa gente fuori dall’aula consiliare.

    saluti

  10. Due cose

    1..Come si puo fare affidamento,secondo p.c., a STRUDEL e CIBELLI

    quando questi due HANNO VOTATO PER BEN QUATTRO ANNI IL BILANCIO DEGLI ULTIMI 4 ANNI:ora è troppo tardi per versar lacrime

    2. sono pienamente d’accordo con Anna quando giudica il commento di p.c. un po “fascistoide e dittatoriale”

  11. caro Federico,
    sei anche tu un giovane universitario? A proposito della tua domanda io posso solo dirti che per me merita grande rispetto, anche se ha idee politiche diametralmente opposte alle mie, chi in pieno consiglio comunale dice ” sono colpevole di aver votato per anni i bilanci” come ha fatto Tommaso Strudel. Per fare questo, per riconoscere pubblicamente i propri errori, ci vogliono gli attributi! Tanto di cappello!
    A proposito del mio articolo fascistoide e dittatoriale vorrei chiederti: hai letto la mia replica? Trovi davvero che evitare il ricatto del voto ai politici sia un’attitudine autoritaria? non capisco la logica di questa analisi vuoi essere più chiaro?

  12. gente nuova, gente nuova, ma dove sarebbe chi è disposto a mettersi in gioco senza temere ritorsioni e sgambetti, a studiare strategie virtuose anche la notte, a non avere interessi da difendere o tutelare???
    Sto provando da mesi a trovare nuove energie per una lista totalmente nuova, sto provando a chiedere chi dei vecchi volponi sarebbe disposto a mettersi da parte ed aiutare e sostenere, con il suo pacchetto voti, chi è disposto con coerenza a portare avanti le tesi di rispetto della legalità e trasparenza amministrativa….non ho avuto molte adesioni onestamente:-(( Anch’io sono stata per un pò al consiglio comunale, sono stata poco, ma ho assistito alla lettura della favola di Maria Capodanno che aveva come morale: noi abbiamo fortemente voluto e continuiamo a volere il cambiamento….(ma perchè non ve ne andate??mah!!) e all’arringa dell’ex Assessore Costagliola in difesa del suo enorme lavoro ostacolato dalla giunta Lubrano che però è finita con la sorpresa della devozione nei secoli a Luigi Muro (phuà!!). Il mio stomaco ha resistito meno di un’ora: quello che dovrebbe essere uno strumento della vita amministrativa del nostro Comune è diventato sede dei primi comizi elettorali…vergogna!!

  13. Ciao Anna, il mio cognome è Ridda, penso anche abbastanza conosciuto sull’isola e mi meraviglio che Lucia non te l’abbia detto.
    Per quanto riguardo il Consiglio Comunale di ieri ti riporto il testo del commento che ho scritto su forumfree e quindi puoi facilmente capire le mie impressioni 👿 .
    “A parte i sinceri e credibili interventi di Cibelli e Strudel possiamo dire che nell’assieme abbiamo assistito alle solite sceneggiate e papocchi, al momento quindi, senza ombra di dubbio, quest’ultimi costituiscono l’unico vero baluardo per una fattiva opposizione.
    Purtroppo il 5° punto (come di seguito si riporta) dell’odg, sollecitato pare anche dal Prefetto, non è stato discusso, poiché sembra che l’amministrazione in accordo con i capigruppo abbia deciso di esaminare prima il tutto con apposita commissione consiliare e pare che a nulla sia valsa l’opposizione del solito ed unico Cibelli che riteneva superfluo tale passaggio visto che la proposta di Cittadinanza Attiva è stata inoltrata da tempo. Certamente andando avanti così si corre il rischio che l’operazione vendita vada in porto senza approfondire adeguatamente la vicenda e poter così stabilire un prezzo base di partenza come pare anche evidenziato dall’apposita delibera, che assicuri al tempo stesso perlomeno una soddisfacente entrata.

    “ 5. Proposta del “coordinamento Cittadinanza Attiva” prot. n. 4786 del 15.04.2009: Rinnovazione richiesta deliberazione atto deliberativo consiliare ricognitivo circa la vicenda amministrativa per la realizzazione del porto turistico di Marina Grande e l’attuale gestione della soc. “Isola di Procida Navigando S.p.a.” “

    Per quanto riguarda pc, come egli stesso ti ha fatto notare, non credo si possa collocarlo nel girone dei fascisti, il sommo Dante certamente lo posizionerebbe in quelli dei sinistrorsi. Visto che non sei ancora nettamente convinta delle tue tendenze ideologiche spero che in futuro propenderai più per il superamento degli estremi destra/sinistra, siamo d’accordo che quello che normalmente fa la mano destra non può essere fatto dalla mano sinistra, ma questa è solo un condizionamento fisico, perché lo si vuole confondere con quello ideologico ❓ – 8) –

  14. Condivido i commenti di Peppino e Franco su Cibelli e Strudel, e trovo singolare il fatto che le accuse si riversano su chi “umanamente ha errato” e non su quelli che invece perseverano…peculiarità procidesi.
    A Marina consiglio di salvaguardare meglio il suo stomaco, poichè veramente non ne vale la pena…lascia fare 😉

  15. Gigi la ringrazio vivamente dell’appoggio se mai dovesse accadere sarei sicura di almeno 2 voti il mio e il suo le pensi il suo senza neanche che mi conosca (almeno credo) e senza prometterle alcun favore mi creda non molti degli attuali eletti possono vantare tanto.Grazie di cuore.

  16. io penso che si la scelta del dott. strudel di rinnegare le scelte fatte in questi ultimi quattro anni sia giusta però non si possono cancellare quattro anni di errori con un semplice mea culpa!!! è troppo facile. sbagliare per così tanto tempo vuol dire che si è in mala fede. che si è schiavi del potere. è stato onesto nell’ammettere le sue colpe, ma politicamente è “bruciato”. a me sa tanto di mossa politica per riciclarsi in un altro gruppo (come d’altronde ha già fatto). se uno sbaglia per così tanto tempo vuol dire che un incapace. sbagliare è umano, ma perseverare è diabolico. stanno scendendo tutti dal carro dei perdenti (si spra che lo siano….)

  17. rap abusivo

    un marittimo in pensione
    a rischio di demolizione
    dopo anni in mezzo al mar
    non ha smesso di penar:
    per una vecchiaia in tranquillità
    or non ha più dignità
    la legge è tale e urge applicarla
    anche se i potenti sono i primi a non rispettarla
    raggirato da persone serie
    ora è pronto a morir tra le macerie
    di questa assurda società
    che crolla a colpi di viltà
    degli arroccati alle poltrone
    ed alla voce del padrone
    che ad un lavoratore
    porta via anche l’onore
    le sue lacrime saranno il lavacro
    per un diritto santo e sacro
    una casa per abitare
    e non una villa per speculare.
    Clientelismo, trasformismo e ciniche mire
    sono quelle le cose da demolire!

  18. Gentile Annamaria, io non scherzavo. 15 anni fa ho votato gli attuali amministratori perchè erano il nuovo,perchè non dovrei farlo con te? Io non conoscevo e conosco nemmeno loro, ma sono favorevole a tutto ciò che è nuovo,quindi tranquilla. Il dubbio sulla tua candidature veniva solo dal fatto che in questo stato di cose è difficile se non impossibile fare una lista con persone come te,(nel senso di nuovo),non esprimo giudizi su persone che non conosco,ma già il nuovo mi basta. Solo che a differenza di molti io dico sempre con chi sto nel bene e nel male,senza mai rinnegare o osannare nulla. Ciao e grazie per la risposta.d’orio

  19. il problema cara marina non è ilvoltastomaco ma continuare a cercare di far sentire alla gente di procida che c’è gente disposta a cambiare le cose.Fin’ora solo pochi hanno risposto e coloro che detengono i pacchetti di voti non li cederanno in cambio di nulla,se poi sono in buona fede vedremo.Per limare i loro pacchetti di voti bisogna dedicarsi al paese su poposte visibili e chiare.Il porto non va vnduto e potremmo ricorrere al TAr perchè la procedura usata è quella per i servizi e non per i beni comunali,ci sono a Procida 740 buche per le strade da aggiusta con tutte le delibere inutili fatte fin’ora,i giardini piangono per le erbacce i muri pure etc facciamo carico dei problemi reali e le cose verranno da sole.Sulla differenziata poi ancora non parte e vi invito ad andarvi a vedere il video del Gerardo e il manifesto in cui ci chiamava cittadinanza passiva e strillava che a gennaio sarebbe partita e ci avrebbe portato al 40%

  20. Leggendo il “rep abusivo” noto che l’abusisvismo edilizio è scomparso dalla lista dei peccati da evitare.
    Le persone oneste che non hanno la fortuna di avere un terreno di proprietà, per avere una casa pagano un mutuo o una bella quota di affitto.
    Ma contro le difficoltà delle famiglie o delle giovani coppie che non trovano casa (poichè si preferisce fittarle a 3000 euro agli sciacquapiedi estivi) o pagano cifre vergognose per l’affitto, nessuna rivolta popolare e nessuna compassione di popolo.
    In tutto questo la Corricella sta diventando un quartiere fantasma, e i più preferiscono vendere tutto ai “furastieri” poichè “la zona è scomoda”.
    La canzone è lunga…troppo!

    Saluti

  21. il Dott. Gianpaolo Corciulo (Consigliere Tar Campania) ha spiegato al convegno promosso da cittadinanza attiva “La Trasparenza nell’attività della pubblica amministrazione”, che i TAR sono organi di giurisdizione amministrativa, competenti a giudicare sui ricorsi proposti contro atti amministrativi da privati che si ritengono “lesi in un proprio interesse legittimo”, quindi, se ho capito bene, il ricorso di cui parla l’ avvocato traiola non si può fare perchè non credo che un cittadino debba sentirsi leso personalmente in una situazione simile, ma cmq non sono un’ avvocato, sono laureata alle belle arti, tutta un’ altra storia, però…se la matematica non è un’ opinione…

  22. Conosco Marina è penso che è una persona che s’impegna al massimo, forse troppo, per risolvere problemi di natura sociale, spero di cuore che non si ammali di voltastomaco, forse marina non ha recepito il messaggio del giudice Corciulo in occasione del convegno sulla trasparenza “ogni popolo ha il governo che si merita”.
    Approvo in toto quello che dice l’avvocato però vorrei un piccolo chiarimento circa le citate buche sulle strade. Nel post del 30 Aprile alle ore 5.48pm l’avvocato ne menziona 740, mentre il giorno prima alle ore 2.45pm in un’altro post ne menziona 670, possibile che in sole 27 ore si è avuto un incremento di ben 70 buche ❓ –

  23. le buche se andate in giro sono 74o fino a solchiaro e 670 fino alla chiaiolella.Per quanto attiene al ricorso andrebbe fatto dai consiglieri comunali che hanno interesse …a farlo.Noi come cittadinanza abbiamo imposto la discussione in consiglio comunale che non era un regalo ma imposto con richieste al prefetto di far rispettare il regolamento comunale che ci permette di chiedere di poter inserire un argomento di rilevanza per i scittadini.Il problema è politico non si riesce a smuovere la gente tutta.Per gli abusi c’è GOOGLE hert si deve monitorare il territorio a far data del 1.1.08 e abbattere quello che c’è in più rispetto a quella data

  24. Caro Antongiulio,
    non c’è bisogno di Google heart ci sono le foto aeree di almeno due istituti specializzati in Italia che possono certificare con foto datate lo stato del territorio anche abbastanza indietro nel tempo e sicuramente fino al famoso spartiacque del 1993. Cittadinanza attiva potrebbe farsi carico di comprarle (non sembra che costino molto) e pubblicarle per capire che cosa c’era effettivamente prima di quella fatidica data: A quel punto le chiacchere (e gli imbrogli e i documenti che magicamente passano da un’anno a l’altro) starebbero a zero 😉

  25. ne discuteremo nel prossimo incontro di cittadinanza attiva con le altre forze… e compreremo ..sic.. le foto dell’isola e le metteremo nella bacheca del comune.sarà la nostra campagna acquisti di chi vuole stare dalla parte della legalità

  26. Antongiulio per favore, non fare i teatrini che qui c’è gente di cultura:-))

  27. un riferimento così banale è impossibile da non capire facevi prima se dicevi che il riferimento è al mio post. cmq non è colpa mia se il tar funziona così. mi dispiace solo se la gente poi crede che un tale ricorso sia possibile. tutto qua. potevi sparagnartela. anche perchè proprio io sono una persona senza peli sulla lingua e che parla sempre in faccia. non ho bisogno di sotterfugi. senza rancore, sinceramente, ma la proissima volta non avere problami a rispondermi, io non mi offendo mai. chi mi conosce lo sa!

  28. dai, non te la prendere, era solo una battuta!!! e poi potevi sapere solo tu, e poi altri teatranti, che era rivolta a te 🙂

  29. Come tante volte ho ribadito, stimo molto l’avvocato per gli stimoli di libertà che notoriamente e frequentemente cerca di trasmettere divulgandoli in ogni modo, sia con semplici discussioni, che a mezzo stampa o più ancora con internet, in questo caso non credo però che tutti i componenti di cittadinanza attiva sono sulla sua stessa linea che poi è anche quella di pc. Personalmente mi sento di dissentire dal loro dire poiché trovo le loro conclusioni molto estreme indirizzate a colpire solo i cosiddetti poveri cristi. Per approfondire meglio il problema penso si debba capire come nascono e si concludono queste cose. Mi è facile immaginare che chi voglia o è costretto a costruirsi una casa abusiva, per prima cosa si rivolge ad un tecnico del ramo, va da sé che questi dopo aver raccolto le informazioni necessarie si dà da fare ed infine presenta un programma al suo cliente, naturalmente facendogli presente pro e contri, forse descrivendo i contri in maniera molto annacquata, aggiungendo forse che c’è poi l’avvocato tale dei tali che certamente metterà a posto le cose, a questo punto il cliente dopo aver fatto i suoi calcoli dà il via all’operazione, così il programma parte e l’opera si realizza.
    Se le cose vanno realmente così e prego di correggermi se sbaglio, a me pare chiaro che a commettere il delitto non è solo il povero cristo che si chiama proprietario, ma ci sono dentro un bel po’ di gente. A questo punto credo sarebbe molto più logico, prima ancora di parlare di abbattimenti o di comprare foto come suggerisce pc ,di colpire nella stessa misura chi ha collaborato a che ciò accadesse, appioppando loro singolarmente una multa corrispondente al valore dell’immobile da abbattere, agli avvocati difensori poi raddoppierei il valore della multa poiché essendo conoscitori delle leggi dovrebbero denunciare anziché difendere tali situazioni, considerato che tanti di loro sono anche molto sensibili all’ambiente.

  30. All’avvocato Traiola ricordo che i consiglieri comunali non possono ricorrere al TAR. Il Tribunale Amministrativo ha infatti più volte rigettato i loro ricorsi poichè si ritiene che i consiglieri possono intervenire nel corso dell’approvazione di un atto deliberativo, e non successivamente.
    Per quanto riguarda la discussione sull’edilizia, invito a tenere conto anche di tutti gli interventi che sono stati autorizzati da regolari licenze. Secondo me tante costruzioni e tanti interventi devastanti non sono stati fatti abusivamente, bensì con l’approvazione del Comune.
    Ritengo più dannoso lo sventramento dei muri lungo il corso delle strade principali, autorizzati per far spazio ai varchi di accesso ai terreni privati, piuttosto che la costruzione di una piccola casa, circondata da un giardino, e non visibile dalla pubblica via.
    Evidentemente non voglio giustificare nulla, ma cercare di contribuire ad una discussione fatta a 360° sui problemi dell’urbanistica di Procida.

  31. Caro Dino Ambrosino, a me del TAR del TAS o di quanto altro non me ne frega nulla, le costruzioni abusive vanno abbattute tutte, con giardino,all’interno, fuori…….La legge prevede l’abbattimento dei manufatti abusivi senza distinzione….quindi il mio prossimo investimento sarà l’acquisto di una bella ruspa, visto che da molte parti ci viene chiesto di collaborare per migliorare il paese, io collaboro con la mia ruspa a rendere la mia isola più vivibile. Cia

  32. salve a tutti .per favore qualcuno mi risponda:mi devo sposare ,soldi per comprare casa non li ho,ad affittarla non la fittano (perchè poi una volta dentro come li cacci fuori questi inquilini), ho un piccolo pezzo di terra non coltivato lasciato a se stesso potrei abusivamente costruirmi una casa piccola essenziale e allora mi butto corro il rischio;un mio vicino si è costruito l’ennesima casa o stanza abusiva per fittare a prezzi spropositati l’estate ,siamo entrambi in mala fede e rei di un abuso ma per voi chi dei due è piùmalfidato? Premesso che per i permessi ci vogliono anni se tutto vabene .Inutile aggiungere che nel mio caso mi sposai per vecchiaia e che dopo aver cercato casa per 1 anno alla fine me ne andai in casa di mia sorella e riuscimmo a comprare casa dopo un altro anno a 1 mese dal partorire la mia sola figlia tant’è che il notaio tameva che avrei partorito durante l’atto di comprevendita e ci andò abbastanza vicino ,forse si potrebbero aiutare chi ha bisogno di casa convincendo che ne ha più di due ad fittarle .Arrivederci a tutti e buona domenica.

  33. Vedremo il prossimo anno Chi inserirà la lotta all’abusivismo edilizio nel programma elettorale!

  34. Quoto Dino che certamente si è dimenticato delle cosiddette piscine, e dei garage interrati. Vorrei chiedere a Dino di informarci, se ne è a conoscenza, circa il numero di questi scandalosi obbrobri che sono stati realizzati, può darsi che si scopre che esiste una Procida sotterranea 👿 –

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...