ancora sull’incontro dei riformisti

Riceviamo dai Riformisti di Procida
da “Il Golfo”
Ha suscitato ovvio interesse l’incontro di sabato 7 febbraio scorso organizzato, presso l’aula consiliare del Comune di Procida, da parte dei “Riformisti” per dare concretezza in termini di proposte e di organizzazione ad un raggruppamento che affronti e dia soluzioni per affrontare le difficoltà in cui si dibatte l’isola. Enzo Esposito, già Sindaco dell’isola a metà anni ’80 ed attuale Responsabile della Caritas locale, in apertura dei lavori ha illustrato ragioni, necessità e contenuti dell’iniziativa, fornendo anche interessanti annotazioni sulla vita amministrativa attuale e nei decenni scorsi. Ha precisato che “I RIFORMISTI PER PROCIDA” intendono mettere insieme tutti “gli uomini di buona volontà” che sono disponibili a dare il proprio contributo di opere e di idee per il superamento della crisi e costruire positive prospettive per il futuro. Si tratta di superare frammentazioni e contrapposizioni da schematismi partitici e di schieramento o, peggio, di personalismi per ricercare attraverso il confronto una sintesi unitaria delle diverse sensibilità per soluzioni progettuali condivise. Novità di rilievo questa nel panorama sterile della vita politica procidana fatta, al momento, da copiose autocandidature a sindaco alle elezioni 2010, fiorite in questi mesi, prive di qualsiasi giustificazione per rappresentatività e per totale assenza di proposte amministrative. “I Riformisti” intendono partire dalla convergenza sulle cose e come realizzarle e poi individuare le rappresentanze. La linearità e la credibilità dell’iniziativa emerge anche dalla circostanza che i promotori ritengono di non avanzare proprie candidature, eliminando così dall’inizio, ogni interpretazione tendenziosa. E’ seguito un appassionato dibattito tra i partecipanti che, partendo da una comune analisi sulla complessità della situazione del nostro paese, si è sviluppato ponendo a confronto varie posizioni complementari e non contrapposte. Guglielmo Taliercio, ha posto in risalto la necessità di ridare un senso alla politica come reale momento di sintesi tra le tante esigenze espresse dalle persone così come migliorare il rapporto, informativo e comunicativo, con i cittadini stessi. Peppino Capobianchi  e Franco Cerase (Procidaniuse), Peppino Rosato (membro Commissione Comunale per il Paesaggio) ritengono che  a base del progetto bisogna porre, per amministrati ed amministratori, il rispetto delle “regole” e la “trasparenza”. Per Sebastiano Culturera si tratta di un momento importante in cui il “riformismo” può e deve ridare slancio al confronto politico, sociale ed economico dell’isola di Procida. Domenico Ambrosino (Procida Oggi) si è soffermato sull’analisi della situazione di disagio nel paese e sull’urgenza degli interventi da realizzare. Pasquale Lubrano (Procida Oggi) ha insistito sulla necessità che il “rispetto delle regole” deve essere da linea guida ma va aggiunto una condivisione sulle modalità di soluzione dei problemi, altrimenti, in caso di successo elettorale ci si troverebbe con una compagine disomogenea e con la paralisi di operatività per inevitabili contrasti. Meglio il confronto preventivo. Lubrano ha sostenuto che non è riproponibile una composita unità di sigle, partiti e partitini, come si è verificato nella lista di centro-sinistra alternativa al centro-destra nelle due ultime elezioni. Quell’unità non ha retto alla prova dei fatti, pur nel ruolo di minoranza consiliare, per l’immaturità di alcuni, per il vuoto di altri. Altrettanto non serve arruolare fuorusciti dal centro destra non certo per ragioni politiche, posizionati attorno a motivazioni e contrapposizioni di carattere personale e complici acritici di ciò che è avvenuto in questi anni. Nessuna preclusione per chicchessia, nemmeno per loro, ma nella chiarezza delle posizioni. Enzo Esposito, che ha raccolto i contributi e le osservazioni emerse dal dibattito, ha quindi chiuso i lavori dando appuntamento a successivi momenti organizzativi e di più ampio confronto su problemi specifici. Nel complesso, comunque, al di là dell’interessante confronto avuto in sala, l’iniziativa, anche a leggere gli interventi che si sono succeduti su giornali, blog e siti internet, non può dirsi caduto nel vuoto. Questo ci spinge ad andare avanti consapevoli che manifestare il proprio malessere o dissenso solo “a chiacchiere” serve poco o niente.
I Riformisti

23 pensieri su “ancora sull’incontro dei riformisti

  1. Ciao Massimo, l’articolo dei riformisti mi piace, prima di fare qualche commento volevo vedere il video da te suggerito, ho cliccato sul link ma non succede niente.
    Và buò proverò domani, ti saluto-

  2. Se l’opposizione non è riuscita a sfondare,è perchè è venuto a mancare
    una leadership che sia almeno all’altezza di L.Muro.

    Una persona carismatica,ambiziosa,grintosa,possibilmente giovane e che non abbia mai accettato compromessi col potere.

    Fare come stanno tentando di fare gli ex socialisti(ora demagogicamente chiamati “riformisti”),con queste pseudo-riunioni che non approderanno a niente, è un operazione semplicemente inutile,per questa nostra piccola realtà locale(mentre ,invece per realtà a piu ampio respiro potrebbe essere diverso).
    Si indichi(magari con le primarie) prima “il sindaco” e poi si concretizzi un programma e quindi delle scelte condivise,anche se, a prima vista, la cosa potrebbe sembrare strana.

    Chiacchere,dibattiti,dimostrazioni, ne sono state fatte fin troppo:ora è tempo d’agire,se ci sono persone ambiziose si facciano avanti ora,e non a un mese dall’elezioni.

  3. Se l’ambizione fosse il presupposto determinante per fare politica e non il talento, staremmo a cavallo, giacché l’ambizione dilaga e il talento scarseggia e a farsi avanti sono proprio e troppo spesso impreparati ambiziosi (tipo quelli che dicono di aver fatto un sogno) anziché persone (politici in questo caso) serie; non servono pseudo-profeti.
    Bisognerebbe piuttosto aiutare e traghettare chi soffre di questo prurito nefasto verso tecniche psicoanalitiche o spirituali (affinché possa capire che l’ambizione è una mancanza di autostima, nonostante sembri il contrario, e che semmai, sono i talenti a portare all’apice), oppure indirizzarlo verso il mondo dell’arte e dello spettacolo che assicura di frequente anche a chi ne ha pochi (di talenti) un’ampia visibilità…

  4. Rispondendo a Primo Maggio

    Non mi sembra che io abbia scritto che il futuro candidato a sindaco non debba avere “talento politico”.

    Se leggi bene al terzo rigo del mio commento c’è scritto:una leadership che sia almeno all’altezza di Luigi Muro:più “talentuoso” di questi, ce ne sono pochi ,a Procida, obbiettivamente parlando.

    Poi non penso che l’ambizione è una mancanza di autostima,come tu scrivi, ma io penso piuttosto che è l’esatto opposto, e ti dirò di più, ch’è
    una condizione imprescindibile per ottenere qualsiasi successo perchè ti porta a migliorarti sotto tutti i punti di vista(culturale,tecnico, tattico etc etc.).

    Certo che se l’ambizione fosse un concetto vacuo,esaustivo a se stesso, ozioso ,allora si che avresti ragione tu.

    Piu che talentuoso io,un sindaco, lo preferirei ,piuttosto, volenteroso di operare per il bene della collettività,senza scendere a compromessi, anche se non è un “grande cervellone politico”.

    Nella storia di procida,non dimentichiamolo mai, abbiamo avuto i cosidetti”grandi talenti e cervelloni politici”a sindaco,e abbiamo visto tutti i risultati disastrosi raggiunti, tipo”IL TRAGHETTAMENTO COMUNALE AL PRIMO DISSESTO COMUNALE”, dichiarato,in un secondo momento dal sindaco Scotto di Santolo.

  5. Grazie manu sono riuscito solo ad ascoltare il video, cmq ne ho ben assimilato il contenuto che riflette senza dubbio l’articolo in discussione. Non credo che così facendo non si approderà a niente come dice Geppino, al contrario direi che questa è la sola strada perseguibile; aggregare tutte le forze positive, soprattutto competenti, responsabili e disinteressate esistenti sull’isola, al di là del colore politico, per trovare forza e sistemi che ci consentiranno di uscire dalla crisi resa ancora più grave dal taglio delle sovvenzioni governative, cosa che costringerà l’Amministrazione a scaricare tutto sulle spalle dei cittadini visto che è molta a digiuno di proprie risorse, quindi a tale scopo occorrono appunto persone competenti che s’impegnano al massimo per garantire una gestione trasparente e senza inutili spreghi, persone dedite, in altre parole ad una politica giusta, attenta ed oculata, mirata solo a scelte produttive senza alcun indirizzo clientelare. Credo che certamente il procidano capirà che questa è l’unica strada percorribile per un futuro migliore a differenza di quanto a tratti si è ricalcato, descrivendolo insensibile, anarchico, dedito solo al compromesso ecc..ecc.. dimenticando forse che siamo tutti del posto e che esistono realtà anche peggiori della nostra, forse del video solo questi commenti non mi sono giunti di tanto gradimento. Certamente ora si passerà ad una fase più concreta incominciando appunto a mettere sul tavolo intenzioni reali che poi opportunamente vagliate diverranno l’asse portante del futuro programma elettorale.

  6. @ max e manuela
    carissimi, sono riuscito a vedere il video.
    Complimenti per la qualità della compresione e per la velocità di scaricamento (poi mi spiegherete qual’è il vs server 🙂 ) ma per scaricarlo ho dovuto ricorrere al trucchetto di prendermi l’indirizzo dal file sorgente altrimenti non ci sarei arrivato mai 😦
    220 mega sono un pò tanti e vi posso dire, per quel poco di esperienza che mi sono fatto negli anni addietro (quando i video erano a grandezza francobollo) che difficilmente troverete qualcuno disposto ad aspettare per tanto tempo senza altro feedback che il messaggio “video is loading”
    come mai avete abbandonato l’idea di pubblicarlo su siti tipo youtube che lo trasmettono in streaming riducendo quindi le attese? Non avevate un account con blimp?
    fatemi sapere
    p.c.
    p.s. blimp permette di caricare direttamente file .flv per cui se li uploadate direttamente in questo formato la messa in onda è immediata.

  7. ciao peppino, credo che max sia più ferrato sull’ argomento per darti una risposta. però posso dirti che i video fino a dieci minuti, almeno quelli che monto io, li carico sempre prima sulla piattaforma yuotube di procidatv. credo che oltre i dieci minuti non sono più supportati e anche oltri i cento mega. la piattaforma che usa max con procidatv è invece in grado di sopportre video un pò più lunghi e pesanti. questo montaggio lo ha fatto lui e credo che non sia riuscito a tagliare troppo altrimenti si poteva perdere il senso del dibattito, ma di sicuro appena legge ci dirà qualcosa in più!!
    ps. di solito come formato usiamo wmw tra i 200 e i 700 per trovare un compromesso tra qualità e velocità, qualche volte in flash sono un pò pixelati

  8. si certamente i file flv sono più scadenti come qualità (a parità di bitrate) ma permettono appunto di fare lo streaming su siti tipo youtube.
    Il problema è che se ho capito bene il file sul convegno non parte fino a quando non è completamente scaricato. (potrei sbagliarmi perchè io ho bloccato mediaplayer 😉 )

  9. PC restiamo nel tema!!
    Geppino pare che stai facendo la propaganda all’ex sindaco Scotto di Santolo, perchè non proponi di farlo entrare nel gruppo dei riformisti?

  10. Caro Giuseppe, o non ci capiamo o mi sono spiegato male. Quando diciamo di una persona che ha talento vuol dire che riconosciamo in quello che fa armonia e fluidità, e che lo sforzo e il lavoro che ci sono voluti per arrivare a quel risultato, non si notano più; cioè, questa persona e la sua arte sono diventati una sola e unica cosa. La soddisfazione e il piacere sperimentati che a loro volta spingono ad andare sempre più lontano (non l’ambizione) scaturiscono da questo processo. Non sarà più la meta a essere importante, ma il percorso.
    Non c’è altro modo per arrivare alla pienezza e all’autostima. Si può solo misurare il talento dal risultato.

  11. Salve a tutti, volevo rispondere a Giuseppe circa un leader dell’opposizione non lal’alterzza di Muro, ora a prescindere che, parlando d’altezza c’e’ la stiamo giocando tra lo zero e lo zero virgola qualcosa, ma tu credi che, ammeso che ci sia (e nel mio piccolo credo eche a procida
    ci sia), una persona simile sarebbe votata dai procidani.
    Crediamo veramente di essere pronti ad affidare le sorti dell’isola nelle mani di persone oneste sia intelletualmente che praticamente e pronti a subire le conseguenze di cio’, io credo, vedendo e giarndo quel poco che posso l’isola, assolutamente di no.

  12. il problema è proprio di trovare in quello che c’è un nome che possa tenere testa politicamente e con coraggio a Luigi Muro.Che sappia andare anche a piedi scalzi in comune e trattare da pari con il diavolo,che non abbia nel cassetto cadaveri nascosti e che abbia sempre dimostrato il suo anti amministrazione. ma il coraggio di quelli che stanno preparando le elezioni lo hanno per cercare nel pulito che più bianco non si può

  13. Beh! non sarebbe un politico ma un santo. Sfortunatamente o fortunatamente i santi capiscono ben poco delle cose profane… Ma dici sul serio? E’ delirante la tua proposta!

  14. Avv. Traiola

    la tua proposta è molto saggia e lungimirante.

    ll candidato a sindaco non deve avere scheletri negli armadi e deve essere pulito e trasparente:hai tutto il mio consenso

  15. Skycoan anch’io la penso come te, però bisogna sempre sperare, anche se chi di speranza vive disperato muore. Dell’avvocato cosa ne pensi?

  16. Caro Franco,
    per restare in tema zoologico (tra squali rossi e capodogli), invece di pensare al “caprone” – capo branco che dovrà guidare la mandria ignorante…perchè non torniamo al concetto di “squadra” con le nobili caratteristiche, così come proposto dal manifesto presentato da Peppino?
    Lasciamo perdere i piedi scalzi per andare al comune o gli inni alla purezza…i cosiddetti puri hanno le casette abusive costruite fresche fresche sotto il naso e nisciun ha vist nient! bha!

    Saluti

    Davide

  17. Ciao Davide a proposito del vecchio squalo rosso Tommaso Forestieri, ho voluto solo mettere in risalto le sue perplessità circa la difficoltà di costruire una squadra “competente”, non bisogna poi sottovalutare che la squadra è composta anche dal capobranco, ma Davide dimmi seriamente come vedi l’avvocato in tal senso?

  18. Cari signori avevo 8 anni e Silvio Gava teneva comizi del balcone della mia casa per la democrazia cristiana, e già da allora sentivo parlare di nuovo,di puro,di persone perbene,oggi che ne ho 54 si ripete la stessa cosa.Mio nonno che mori nel 78 usava dire: questo libro già l’ho letto.Non siamo ipocriti,si può fare poco o nulla, anzi proprio niente,perchè coloro che pretendono di sostiture gli attuali amministratori sono peggio di loro,e lo dimostrano i fatti,fatemi un nome e vi dimostro chi è realmente.Io sono quello che tutti vogliono,ma non vado ad amministrare una casa con l’ipoteca.Un saluto

  19. Franco, io per squadra non intendo solo quella politica \ amministrativa in senso stretto che vive tra le stanze comunali…allarga l’orizzonte e includi nella squadra le forze sane, oneste e competenti del paese, siano esse associazioni, gruppi, grandi cervelli o tecnici qualificati.
    I paesi ben curati non sono belli solo perchè hanno un buon sindaco o dei buoni assessori. Forse hanno ANCHE questi, ma il risultato finale si raggiunge col lavoro di squadra. É chiaro che quando mancano buoni amministratori e le forze positive del paese sono bollate come reazionarie…si resta al 12 % di raccolta differenziata, tanto per fare un esempio.
    Lasciamo perdere i giudizi su privati cittadini…

    Ciao

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...