parliamone #8

Nel settantesimo anniversario delle leggi antiebraiche e razziste, il Presidente della Camera, Gianfranco Fini,ha detto con grande dignità e chiarezza : “L’ideologia fascista non spiega da sola l’infamia delle leggi razziali. C’è da chiedersi perché la società italiana si sia adeguata nel suo insieme alla legislazione antiebraica e perché, salvo talune luminose eccezioni, non siano state registrate manifestazioni particolari di resistenza, nemmeno da parte della Chiesa cattolica”.

21 pensieri su “parliamone #8

  1. Queste considerazioni(giuste) di Fini, che nell’anno 1990 dichiarò che Mussolini era stato il piu grande STATISTA della storia italiana, mi fanno

    pensare che deve recarsi al primo ufficio anagrafe, pe cambiare nome…
    il trasformismo non ha limiti… per il potere

  2. Ebbè su questo punto non posso a meno di riportare il più bel pensiero (secondo me) scritto da Montanelli:

    “I PRINCIPI RESTANO, E LE IDEE INVECE CAMBIANO CON GLI UOMINI CUI VENGONO DATE IN APPALTO. L’IMPEGNO DELLA COERENZA HO IMPARATO A RISERVARLO SOLTANTO AI VALORI FONDAMENTALI CUI UN UOMO DEVE ISPIRARE LA PROPIA CONDOTTA : IL DOVERE DELL’ONESTA’, DELLA SINCERITA’, DELLA RESPONSABILITA’. MA SUL PIANO DELLE IDEE SONO STATE PROPIO L’ONESTA’ , LA SINCERITA’E IL CORAGGIO CHE MI HANNO COSTRETTO A CAMBIARLE OGNO VOLTA CHE MI SONO TROVATO DI FRONTE ALL’EVIDENZA DEL LORO O DEL MIO INGANNO.

    Un grande!

  3. Davide

    Hai ragione,come dice Montanelli, è da persone intelligenti cambiare idea, ci mancherebbe, ma c’è un però.

    Il 99 % delle volte l’abiura avviene per calcoli di opportunismo ( in questo caso ,politico) o mercantili.
    Molto rare sono le persone che hanno costruito una vita su delle idee,si sono arricchite,o hanno avuti consensi politici,e poi, tac…. succede il pentimento:quasi sempre è trasformismo ed opportunismo.
    A Procida stesso abbiamo avuto un clamoroso caso(senza fare nomi),ch’è emblematico,di un importantissimo personaggio.

  4. Gianfranco Fini per diventare ministro dovette andare in Israele a fare il matto ,è facile cambiare idea per opportunismo, sono cresciuto sentendo dire a Fini altre cose,ora chi me li da piu gli anni per ricambiare idea. Basta ipocrisia, e poi ancora con queste cose,non se ne può più di questi voltagabbana, caro geppino montanelli diceva bene, ma siamo sicuri che Fini sia intelligente? ho qualche dubbio. ciao

  5. Grandissimo Indro, che ho avuto il privilegio di conoscere! Lo sapevate che il suo vero nome era Cilindro?

  6. Mi rispondo da solo. Leggo dall’Agenzia ANSA che “i parlamentari cattolici del centrosinistra, ma soprattutto del centrodestra , reagiscono in maniera durissima accusando di falso storico il numero uno di Montecitorio”.

  7. Più che della persona parliamo di ciò che ha detto.
    Quello che è sconcertante, ha detta del Presidente della Camera, è come mai ciò è accaduto?
    Come mai un paese come l’Italia, con la sua storia ( dai romani fondadori dello ius e della civitas , il Medioevo, il Rinascimento, l’Unità d’Italia e…), la sua cultura ( Virgilio, Dante, Macchiavelli, Manzoni, Leopardi, Pirandello,…) la sua arte ( Giotto, Tintoretto, Raffaello, Michelangelo, Canova,…) la sua musica ( Verdi; Rossini, Doninzetti,…) la sua scienza ( i ragazzi di via Panisperma,…) la sua religione ( quella cattolica professata dalla quasi totalità degli italiani)insomma con tutta la sua ineguagliabile civiltà, che tanto ha dato alla formazione del suo paese e del mondo intero ( le citazioni non sono sicuramente esaustive) è pututo accadere questo, che una popolazione, tranne alcune “luminose eccezioni” , abbia potuto accettare così passivamente le leggi antiebraiche?
    Ricordo un bellissimo libro di Fred Ulhman, “L’amico ritrovato”, nel quale viene messa in drammativa evidenza come anche in Germania ( il paese di Wagner, Beethoven, Bach, Mozart- austriaco come anche Hitler, ma di lingua e cultura tedesca- anche qui l’elenco non vuole essere completo-) nonstante la sua imponente civiltà, ( i protagostisti del libro sono due studenti, uno ebreo l’altro tedesco, la cui amicizia nasce intorno alla comune passione per la letteratura -Holderlin in primis-) non si sia minimamente opposta ( tranne alcune pochissime eccezioni) all’olocausto e alla guerra?
    Cercare di indagare le causa di queste tragedie, ancora oggi, non è mai un futile capriccio intellettuale, ma un processo serio di analisi individuale e collettiva affinchè maturino e si saldino per sempre valori, principi che siano baluardo contro simili aberrazioni.

  8. D’accordo con Franco Ambrosino.
    Certamente il Presidente della Camera è una persona seria, a Israele non ci va per fare il matto e non ha il cervello fulminato per parlare ancora di fascismo e altre idiozie che servono solo a fare molto fumo e niente arrosto.
    Queste cose lasciamole a…”La destra”….ma non ho ancora capito di destra che ha! Booo
    Ovviamente da oggi in poi avrò un pò di sana invidia per Giovanni Barblan che ha avuto il piacere di stringere la mano al maestro Cilindro 😉

  9. Caro Zeccolella, sono d’accordo con Lei. Quanti di noi hanno fatto”bischerate” (come si dice a Firenze) nella vita credendo prima in qualcuno o in qual cosa e poi in qualcun altro o qualcos’altro? Quello in cui ho sempre creduto è l’indimenticabile Montanelli!

  10. Quoto Gigi al 100%

    Fini non è che un “pupazzo” in mano a Berlusconi: é solo un ipocrita opportunista:è inutile che lo difendiate,il personaggio si manifesta da solo

  11. Il fascismo è stato un periodo buio per l’italia e le leggi razziali na porcata.
    Ma non credo che mussolini poteva fare diversamente.DOPO L’ESTRAZIONE OGNI FESSO E’ PROFESSORE.Chi lo sapeva come sarebbe andata a finire la seconda guerra mondiale.Mussolini si è spaventato dalle manifestazioni della terrificante forza militare tedesca dell’epoca e invece di combatterlo ha pensato che forse assecondandolo le cose per lui e per l’italia sarebbero andate diversamente.Tutto possiamo dire degli italiani tranne che sono razzisti o nazionalisti.La storia degli ebrei doveva andare cosi perche cosi era stata decisa da Adolf Hitler .Non è che nessuno ha voluto fare niente.L’europa tutta difronte al ciclone Adolf era disorganizzata spiazzata confusa.Quindi difronte ad un Hitler che aveva deciso lo sterminio degli ebrei e nessuno ci poteva fare niente di niente Come pure nessuno puo salvare i
    poveri monacelli tibetani dallo sterminio da parte dei cinesi.Che facciamo dichiariamo guerra alla cina e con quale risultato.Che faceva mussolini
    dichiarava guerra alla germania e con quale esito.Non giustifico mussolini
    per le altre cagate che ha fatto,ma per quanto riguarda lo sterminio degli ebrei o si faceva ammazzare o collaborava.Ha scelto la seconda ipotesi, come molti francesi collaborarono con il governo di Vichy,come
    molti altri stati che firmavano trattati con Hitler che naturalmente quest’ultimo considerava carta per il cesso. Alla fine è risultata la scelta sbagliata ma dettata piu dalla paura che da vere e proprie convinzioni razziali.Certo in italia su 55.000.000 di italiani c’e’ qualcuno che scrive
    canzoni stupide oppure che chi aggredisce qualche ebreo.Come c’e chi incendia i campi nomadi chi aggredisce i barboni i gay i disabili tortura gli animali.Ma si tratta di soggetti che hanno il cervello sbiellato che non hanno niente a che vedere con l’ideologia di destra ne con il fascismo.Forse è piu colpa della legge basaglia che ha chiuso i manicomi.
    saluti
    laurent

  12. E’ chiaro che le leggi razziali sono state una porcata, ma Fini le ha difese fino all’altro giorno, ora cambia idea per opportunismo, e nn si può accettare, cari amici come dicono dalle nostre parti: ccà nisciuno è fess. Un saluto

  13. Fini difendeva il fascismo e tutto quello che esso aveva fatto e rappresentato.C’erano cose che erano sbagliate,come le guerre che l’ita
    lia ha fatto,come dire che Eco è un parassita.Noi uomini di destra non diciamo che Eco è un parassita,non sbattiamo i tacchi,non ci rasiamo i capelli a zero,non ci tatuiamo svastiche sulla panza.Eco ha ragione ci
    sono faccie di bronzo che si sono istallate a destra perche a sinistra non
    potevano andare naturalmente perche li gia ci stanno altre faccie di bronzo.Fini ogni anno tira fuori l’olocausto,le leggi razziali,tanto per far
    vedere che lui si è dissociato.L’abbiamo capito e ha fatto bene.Giustissimo in tutto e per tutto Adesso pero scoccia vedere come ogni anno solare sia scandito dalle commemorazioni contro i fascisti e
    contro chi è di destra.Se la gente ha apprezzato Montanelli che era fascista deve capire che pure noi uomini di destra che da 50 anni veniamo considerati assassini,razzisti,ecc vogliamo voltare pagina una volta e per tutte e chiudere questo triste, penoso,e orrendo capitolo della
    follia umana.
    Ti saluto gigi
    laurent

  14. Mi dispiace ma quando si parla di ideologie, non ci sono, per favore mi volete spiegare cosa sono queste ideologie?

  15. Cari uomini di destra, come vi definite, non è mai vano ricordare ciò che è avvenuto, anche alla luce di quello che andate dicendo ora.
    E fin troppo semplice dire che Mussolini non aveva alternative, allora l’Inghilterra come mai non si è schierata per Hitler, o peggio ancora per lo sterminio? Con i se e con i ma di certo non si cambia la storia, ma perlomeno non deve andare alterata la verità? Come si fa ad affermare l’ ineluttabilità dello sterminio? Se veramente volete iniziare a dimostrare il superamento di queste idee, cominciate a celebrare il 25 aprile, Festa della Liberazione! Il 27 gennaio, Giorno della memoria della Shoa! Il 2 Giugno, Festa della Repubblica? Cominciate a finirla con l’assimilazione tra partigiani e repubblichini!
    Cominciate a condividere con convinzione almeno il merito delle parole di Fini ( mi tocca difenderlo sic!) ed a condannare sempre ogni tentativo , anche surrettizio, di giustificazionismo, che sfocia nel negazionismo.

  16. Nooo Laurent! Ma cosa mi tocca leggere?? Montanelli fascita!?
    Forse ti riferisci al ventennio, quando tutta L’italia era fascista e allora va bene…o si era fascisti oppure era meglio emigrare.
    La prendo con ironia e ti invito alla visione di questa bella testimonianza http://it.youtube.com/watch?v=bQ4S58vohaE

    Ciao

  17. Ciao p.c. con tutto il rispetto e l’ammirazione che ho per Giovanni, che con i suoi “Parliamone” sta bruciando le tappe facendo passare il tuo blog al 1° posto, ma non credi che stiamo dimenticando un pò troppo la politica nostrana? Che faranno con l’incerenitore, lo installeranno o no? E la differenziata quando parte? Dalle dichiarazione rese dal Sindaco pareva che doveva partire dopo pochi giorni e penso ne sono passati già parecchi, ho uno scaldabagno da un anno che devo buttare, ma a quanto pare me lo devo mangiare, giusto per accontentarti altrimenti dopo dici che siamo degli incivili, approfitto per chiederti se lo posso depositare al vico principe umerto. Ogni tanto parliamo anche un pò della ranocchia,argomento questo che mi affascina, forse perchè le ranocchie mi fanno tanta pena, ti saluto-

  18. Certo che mi riferivo al periodo fascista Davide mi pare di aver letto pure
    qualcosa scritta da lui quando era corrispondente dall’Etiopia.Mi pare ma non me sono sicuro, in questo campo sei il RE INDISCUSSO.Hai fatto una giusta affermazione o si era fascisti o era meglio emigrare.E il
    fascismo non era il nazismo.Dimentica franco che gli inglesi e i francesi furono polverizzati in 48 ore da Adolf Hitler che li butto a mare a dankerque.Di certo se ci fosse stato anche franco1705 con gli inglesi e i francesi le cose sarebbero andate diversamente.Hitler vedendolo si sarebbe intimorito e non avrebbe invaso la Francia.Percio visto
    che è tanto capace perche non blocca lo sterminio dei monaci tibetani ad opera dei cinesi.I partigiani quanti fascisti hanno ucciso alla buona.Ma si, quelli erano fascisti e quindi era giusto ucciderli e chi se ne frega.I morti sono morti, ognuno ha i suoi, e i nostri morti anche se fascisti non sono figli di puttana.Dunque noi pur condannando la follia che animava quel periodo storico commeriamo la loro morte. Per quanto riguarda i
    negazionisti ,quelli sono fuori di testa, c’e’ gente che vede i dischi volanti
    gli alieni lo yeti sull’himalaya e chi nega l’olocausto.Pensa, io sono di destra e mi pento amaramete di aver ucciso i pettirossi con le trappole figurati se negherei immane tragedia quale fu l’olocausto.E a voi i matti fanno comodo.
    Franco lo tagli a meta lo scaldabagni peppino ti da un idea come decorarlo e ne fai un bel vaso per una cicas magari.Se poi qualcuno ha
    qualche altra idea allora fatevi avanti si accettano cosigli altrimenti
    che riciclaggio vogliamo fare.
    saluti
    laurent beaumont

  19. Caro laurent, di una cosa sono sicuro, se fossi vissuto allora avrei saputo scegliere da che parte stare.
    Di certo non avremmo vinto la guerra, ma almeno avrei saputo essere coerente con le mie idee senza calcoli opportunistici a qualunque costo. Mi sarei battuto per il ripristino della della libertà del ns paese e degli italiani , ebrei compresi. In un bellissimo libro di Cesare Pavese, ” La casa in collina” il protagonista ad un certo punto fa l’amara constastazione sulla morte, di fronte alla quale tutti in quell’estremo momento diventano uguali, fascisti e partigiani, gente comune, innocenti, mettendo in evidenza un profondo senso di pietas per quelle sorti così tragiche ( l’assurdità della guerra).
    Ma non dimentica le responsabilità di coloro che stavano da una parte e di coloro che stavano dalla parte opposta, delle loro diverse motivazioni, delle loro differenti azioni. La pietas per i morti, di qualunque “colore” è cosa lovevole e giusta, ma è profondamente diverso è riconoscere loro la bontà e il valore di ciò che hanno fatto, di ciò per cui sono morti.
    Stessa considerazione dei caduti ,assolutamente diverso è il giudizio su ciò che li ha spinti a fare quelle scelte fino alla fine.
    Su questo ci interroga anche il Presidente Fini.

  20. EEE non esageriamo, lascia i reali sui troni. Ok ti riferivi a quel periodo e alle pompate cronache scritte in Etiopia durante la guerra “per un posto al Sole”.
    Non preoccuparti per i pettirossi, all’epoca si poteva anche sopportare e se li cacciavi per fame (quella vera…ma non credo) sei giustificato.
    Invece guarda un pò cosa combinano i bracconieri moderni…
    http://it.youtube.com/watch?v=YJ8o1nH8HDM

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...