parliamone #2

Il Vaticano dice “no” a gran voce alla proposta di depenalizzazione universale dell’omosessualità, presentata dalla Francia all’ONU. Monsignor Celestino Migliore, osservatore permanente della Santa Sede presso le Nazioni Unite, ha spiegato che l’ONU non deve depenalizzare l’omosessualità perché ciò porterebbe a nuove discriminazioni, in quanto gli Stati che non riconoscono le unioni gay verranno messi alla gogna e fatti oggetto di pressioni.

Non vendiamo il porto*

*okkey si parla della quota della concessione del porto turistico detenuta dal comune 😉
Riceviamo dai consiglieri sottoscrittori:
Il Porto non si deve vendere. Dopo un pretestuoso escamotage  – non confortato da nessuna legge ma solo da una precisa e chiara volontà politica – nel Consiglio Comunale del 19 novembre u.s. per non far votare l’ordine del giorno proposto da numerosi consiglieri (di maggioranza e minoranza) sostenuti da una larga maggioranza di cittadini, continua la battaglia per evitare la vendita del Porto di Marina Grande. Invitiamo, pertanto, tutti i cittadini a scaricare l’allegato modulo ed a raccogliere adesioni per scongiurare la vendita delle quote che il Comune di Procida ha in “Isola di Procida Navigando”. Tali adesioni sosterranno l’azione poltica dei consiglieri comunali sottoscrittori dell’ordine del giorno.

I moduli potranno essere lasciati presso l’Ufficio Protocollo del Comune all’att.ne di Fabrizio Borgogna o presso l’agenzia Procidatour

Cordata campana all’assalto di Caremar

Tadzio ci segnala questo articolo apparso sul Secolo XIX, a firma Bianca d’Antonio, sulle manovre d’acquisizione della societa Caremar.
Questa società è importantissima  per i procidani perchè in quanto società pubblica è l’unica che può assicurare il diritto alla mobilità anche in mancanza dei flussi economicamente significativi delle vicine Ischia e Capri.
Penso perciò che trattandosi di privati convenga vigilare che sia l’interesse pubblico e non quello privato a prevalere.
Avrei qualcosa da dire anche al senatore Lauro a proposito di questa presunta “concorrenza sleale nei confronti dell’ armamento privato”…
La cordata campana all’assalto di Caremar Continua a leggere