Consiglio comunale: iniziano le purghe!

Abbiamo ricevuto e pubblichiamo molto volentieri:
Grave! Gravissimo ! All’indomani del Consiglio Comunale del 19 novembre u.s. la Giunta Comunale e tutta la restante maggioranza si sono affrettati a convocare un nuovo consiglio comunale per il prossimo 26 novembre a firma del vice-presidente Pasquale Sabia (consigliere di maggioranza) con il seguente ordine del giorno:
revoca della delibera C.C. n. 21 del 21.04.2005 e nomina del nuovo Presidente del Consiglio Comunale e dei relativi vice presidenti.
Il Motivo di tale decisione? Semplice!
Il Presidente Giorgio Formisano nell’ultimo consiglio comunale ha ufficializzato la sua uscita dalla maggioranza. In parole povere e chiare la compagine del Sindaco Lubrano ha espresso il suo credo: o la pensi come noi o te ne vai a casa!
È da premettere che il presidente Formisano, nei giorni precedenti al Consiglio, aveva già manifestato la propria personale volontà di dimettersi. Volontà rientrata solo dopo le pressioni dei consiglieri di opposizione e degli ex consiglieri di maggioranza Tommaso Strudel e Gennaro Cibelli che a gran voce gli hanno chiesto di tornare sui propri passi.
Il Presidente Formisano, votato all’unanimità dall’intero consesso, in questa fase, con la carica ricoperta può ancor più di prima garantire l’imparzialità delle sedute consiliari, e per questo deve restare. Noi non vogliamo la dittatura !
La richiesta di revoca rappresenta la palese volontà di nominare un nuovo presidente del Consiglio Comunale da scegliere, ovviamente, tra i tanti consiglieri di maggioranza (rimasti) che rispondono ancora a comando. Come è possibile accettare tutto ciò? Vogliono mettere un bavaglio anche al Consiglio Comunale, alla massima espressione di democrazia all’interno di un comunità. Ma come possono accettare tutto ciò anche i consiglieri comunali che ancora sostengono questa disastrosa amministrazione ? Secondo voi è questo il modo di amministrare ?.

Dino Ambrosino
Fabrizio Borgogna
Vincenzo Capezzuto
Gennaro Cibelli
Antonio Intartaglia
Tommaso Strudel
Michele Romano

Annunci

4 thoughts on “Consiglio comunale: iniziano le purghe!

  1. Ancora una volta questi consiglieri comunali non dicono la verità. Sanno bene che il cc era già convocato per discutere del bilancio e che ciò va fatto entro i termini stabiliti da legge. ( fine novembre ) L’ha convocato il vice presidente solo ed esclusivamente perchè il presidente al telefono si è detto impedito. Nel dettaglio il motivo di convocazione:

    “Il Vice Presidente del Consiglio Comunale,
    Stante la necessità di riunire, nel rispetto dei termini di legge, il Consiglio Comunale per l’esame di un importante adempimento quale l’assestamento del Bilancio di Previsione 2008, la cui scadenza è fissata al 30 novembre 2008;
    Accertato tramite gli uffici di Segreteria l’impedimento temporaneo del Presidente;”

    La faziosità dimostrata in sede di cc si palesa anche oggi. Si paleserà anche domani?
    Saluti Francesco Lubrano

    L’intero odg lo trovate sul mio blog. questo il link

  2. scusatemi, ma tralasciando le opinioni politiche, vi sembra giusto che due nemici combattono nello stesso esercito? in tutta franchezza credo che sia opportuno che i tre dissenzienti dimettano le cariche.

  3. Non voglio entrare nel merito delle valutazioni politiche se fosse lecito o giusto o coerente se Formisano avesse o no dovuto presentare le dimissioni:cio si presterebbe a opinioni diverse o contrapposte, con la conseguenza che ciascuno rimarrebbe nelle proprie convinzioni.

    Una cosa è certa ed inconfutabile:la maggioranza,secondo Statuto,puo convocare un nuovo C.C. e chiedere la revoca della delibera n.21 del 2005.
    Se Formisano avesse ancora la maggioranza assoluta,non vedo qal è il problema,altrimenti si andrà a votare un nuovo presidente.

    La parola “dittatura” mi sembra assolutamente assurda ed esagerata.

    Un presidente di un qualsiasi C,C.ha un potere e attribuzioni che gli sono conferite dallo Statuto Comunale e dal decreto legislativo 18 agosto, n, 267 riguardante il testo unico delle leggi sull’ordinamento degli enti locali.

    La parzialità nell’ambito del suo esercizio non gli è consentita dalle leggi in vigore.
    E poi sono sicurissimo che chiunque fosse al suo posto farebbe certamente meglio,almeno a giudicare dalle poche volte che ho assistito a un C.C.

  4. Dimenticavo che la votazione sul punto vendita del porto si poteva fare perchè la legge prevede che in caso di sbilanciamento avevano tempo fino al 30 novembre e infatti oltre a far fuori il buon formisano c’è il ribilanciamento del bilancio alpunto 3 dell’ordine del giorno e riguarda le case alla corricella.Ma la Capodanno ha dato a Muro un grande assist

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...