Procida:I socialisti chiedono verifica di governabilità

Riportiamo dal quotidiano il golfo l’articolo sulla richiesta socialista di verifica di governabilità, auspicando che finalmente qualcosa si muova in positivo e che i timori di movimenti strumentali espressi in fondo all’articolo siano infondati.
I socialisti chiedono la verifica dello stato di governabilità del paese
( 31-10-2008 ) Nella giornata di mercoledì scorso 8 consiglieri comunali, 5 di opposizione (Romano,Ambrosino,Intartaglia, Capezzuto e Borgogna) e 3 di maggioranza (Formisano, Cibelli e Strudel) hanno presentato una richiesta di convocazione di Consiglio Comunale con all’ordine del giorno la revoca della procedura di manifestazione d’interesse per la vendita delle quote sociali del Comune di Procida(49%) all’interno di “Isola di Procida Navigando”, la società che gestisce il porto di Marina Grande. Una questione su cui si discute da tempo, con prese di posizioni diverse all’interno di maggioranza ed opposizione. Da tempo si parlava di un’operazione congiunta di alcuni membri della maggioranza , in particolare del Presidente del Consiglio Comunale Giorgio Formisano, , del consigliere Generoso Cibelli e dell’ex assessore Tommaso Strudel, con una frangia dell’opposizione. Ora è tutto alla luce del sole mentre la situazione complessiva della politica locale appare piuttosto confusa e sfilacciata. Posizione diversa quella assunta dai consiglieri di opposizione Tecla Lubrano e Maria Capodanno. Il nucleo socialista della minoranza, partendo dalla constatazione che all’interno della maggioranza consiliare esistono gravi divergenze su aspetti significativi della gestione e dello stesso Bilancio dell’Ente, ha puntato sulla richiesta di una verifica dell’attuale quadro politico-amministrativo che governa l’isola. Evidenziano così l’esigenza di un necessario chiarimento su “comportamenti contraddittori di singoli consiglieri e di gruppi politici che arrecano negative conseguenze alla situazione socio-economica dell’isola”. Da qui la richiesta di convocazione del Consiglio con il seguente odg:Verifica della sussistenza delle condizioni di governabilità del Comune.Eventuali atti consequenziali”. Vedremo quali saranno le mosse seguenti dei diversi fronti. Sembra, comunque, ineludibile un chiarimento all’interno della maggioranza. Ne va l’efficienza dell’Amministrazione e , soprattutto, l’interesse del paese. Se tutti questi “movimenti”, queste improvvise convergenze, al di là dei segnali di evidenti disagi politico-amministrativi, nascondessero solo azioni di posizionamento in vista delle ,ancora lontane, elezioni amministrative, non sarebbe un passo avanti . Anzi.

Annunci

Un pensiero su “Procida:I socialisti chiedono verifica di governabilità

  1. caro p.c.
    mi verrebbe da pensare che i socialisti procidani non sono molto bravi in matematica perchè 8+2 fa 10, e con dieci contro 11 non si può pensare di far cadere l’amministrazione!
    Ma poichè la Sig.ra Capodanno e il Sig. Lubrano ( che sicuramente consiglierà la figlia Tecla) sono vecchi volponi della politica procidana è difficile pensare ad un errore di conteggio.
    Che cosa significa allora questa uscita? Non vorrei che facesse parte anch’essa delle operazioni di posizionamento che le nostre socialiste paventano.
    Ci vuole poco a dimostrare di essere in buona fede: bastava firmare la convocazione del consiglio comunale per la revoca per dimostrare alla maggioranza che c’era un BLOCCO UNITO contro il loro modo di “governare” e di “apparare” i bilanci.
    Non ti pare?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...