La STORIA si ripete a RIciclo continuo

Questo articolo di Antonio Marfella apparso su Lavocedimegaride mi è stato segnalato da Ambro. Mi è sembrato troppo importante per metterlo in coda al post precedente (5° inceneritore) per cui ho preferito fare un nuovo articolo:

«Il quinto inceneritore si farà. Perché non si possono impiegare anni e anni a bruciare qualcosa come 7, 8 o 10 milioni di ecoballe. E si farà anche perché potrebbe dare una mano ai problemi di crisi rifiuti denunciati dalle regioni confinanti». – È il premier Berlusconi a confermare, di sua iniziativa – a margine di un Consiglio dei ministri “napoletano” .
Carissimi,
le ultime notizie risultano chiarissime ed esplicative di tutta l’intera ed autentica storia dell’affare “emergenza rifiuti” in Campania a me chiare fin dallo scorso luglio ( PER CHI BRUCIA LA CAMPANIA?) : le finalmente esplicite dichiarazioni del premier Berlusconi che con chiarezza dichiara che in Campania si bruceranno anche le “ecoballe” delle altre Regioni di Italia (ma le “ecoballe” non esistono altrove…….) . Tali affermazioni impongono una riflessione rapida ed una azione urgente con unificazione di tutte le forze disponibili ed il recupero del massimo della condivisione della opinione pubblica sul punto essenziale:
dobbiamo a mio parere partire con una immediata e plebiscitaria raccolta di firme di tutti i cittadini campani sia filoinceneritoristi che no (sia di destra che di sinistra) su una esplicita richiesta di legge regionale che imponga che in tutta la Campania non si bruci nessun materiale, nè rifiuti nè cosiddette biomasse, provenienti da altre Regioni di Italia!
e’ ovvio che pretendere la iscrizione all’albo dei trasportatori per evitare infiltrazioni camorristiche nei trasporti è una pura barzelletta di quelle esilaranti del Cavaliere! tutte le ditte camorristiche sono perfettamente in regola ed iscritte all’albo e se qualche dubbio rimane persino i Prefetti (vedi in edicola ESPRESSOdi questa settimana ) intervengono per togliere qualunque ostacolo dai controlli, in cambio magari di un tranquillo “posticiello” da acefalo “pianista” in Parlamento! Dai miei calcoli, tra l’altro semplicissimi, siamo esplicitamente esposti alla infiltrazione di non meno di UN MILIONE E MEZZO DI TONNELLATE DI RIFIUTI all’anno (circa tremila tonnellate al giorno) (NON ADEGUATAMENTE CONTROLLABILI) E FINTE BIOMASSE DA BRUCIARE SUI NOSTRI TERRITORI,MA COSA ANCORA PIU’ GRAVE RISULTA la ALTRETTANTO OVVIA E QUINDI GRAVISSIMA CONSIDERAZIONE CHE ANCHE LE CENERI TOSSICHE DERIVANTI DALL’INCENERIMENTO DI TUTTO QUESTO MATERIALE DI PROVENIENZA NON CAMPANA DOVRA’ PERO’ ESSERE TUTTO SEPPELLITO SOLO E ANCORA NELLE NOSTRE DISCARICHE ( DA CHIAIANO AD ANDRETTA!)
Se da incenerimento dobbiamo essere colpiti , mi sembra ovvio che almeno ci sia l’incenerimento della sola “munnezza” campana e si debbano smaltire le sole ceneri TOSSICHE DELLA nostra sola munnezza! I chiarissimi comportamenti “solidali ” (vergogna!) ricevuti da parte di tutte le Regioni di Italia in merito allo smaltimento dei nostri rifiuti urbani ( si sono vantati di avere smaltito BEN 6000 tonnellate IN TOTALE in Lombardia!) impedisce al nostro popolo, se abbiamo un minimo di dignità, di pensare soltanto che noi possiamo smaltire non meno di 1 milione e mezzo di tonnellate anno di munnezza extraregionale e quindi ANCHE non meno di mezzo milione di ceneri tossiche all’anno che rimarranno per sempre nelle viscere della nostra terra ad avvelenare il futuro dei nostri figli…..se ne potremo ancora avere !
Ora basta! sono assolutamente indignato dalla sfacciataggine di chi dispone sapendo di avere comprato tutto e tutti e dalla vigliaccheria di chi tace per quattro soldi di posto politico locale! sia a destra che a sinistra! risulta chiaro che i politici attuali sia di destra che sinistra non fanno nulla per tutelare la nostra Terra, ma solo i soldi dei loro amici lobbisti e camorristi ! E’ ora di cambiare e costruire qualcosa tipo LEGA SUD che possa ben confrontarsi con chiunque e fare capire a chicchessia che in Campania si vive e si muore ma di mano nostra!
Non accettero’ mai solo di pensare che avro’ accettato passivamente di lasciare a mia figlia una Terra in cui , per mia vigliaccheria, ci avranno prima bruciato e poi sotterrato le ceneri tossiche di qualunque tipo di munnezza proveniente da qualunque delinquente extraregionale!E’ arrivata l’ora della verità: ora è tutto chiaro.
A noi il destino della nostra vita e di quella dei nostri figli!
Antonio Marfella

*******

Un pensiero su “La STORIA si ripete a RIciclo continuo

  1. Come sempre, è una questione di CULTURA che non deve lasciarsi sopraffare dall’ideologia politica. Berlusconi dimostra di ignorare la nostra vera Storia ma è un uomo del nord, strumentale alla politica dei “cummenda” ed è quindi meno colpevole dei tanti autoctoni che si stanno prestando volentieri al gioco delle tre carte: i primi che dovrebbero avere soprassalti di Orgoglio Identitario. Intanto, il Governo che ci sta tenendo impegnati con l’avvincente lotta ai Casalesi, distraendoci da altre “camorre in doppiopetto”, ci conferisca cortesemente l’elenco degli imprenditori del nord collusi alla criminalità campana per la brutta faccenda dei rifiuti tossici sversati nelle discariche abusive ed anche negli inimmaginabili lidi ecologici (turistici ed agricoli) e “condominiali”, ritenendo che un “principe di galles” ed un “gessato” facciano benissimo il paio con “‘nu jeans e ‘na maglietta” dei nostri più folklorici delinquenti. Cosa seconda: provveda alla bonifica delle aree di cui sopra, costì inguaiateci dai criminali caserecci ed “esteri”. Cosa terza – e non ultima – quelli di Roma, quelli del nord… ma soprattutto quella zavorra di Bassolino & soci (di sinistra e di destra campana) che sta a chiappe strette, per paura di perdere il seggiolone, ripassino un po’ di STORIA e provvedano ad istruire le masse di “su” e di “giù”, perchè codesta Banda di Banditi ch’è TUTTA l’ITALIA, faccia finalmente ammenda! Disposti a ricominciare daccapo, noi stanchi sudditi campani, purchè governati da onesti e volenterosi uomini radicati sul territorio e custodi dell’antica Civiltà! A tal uopo, un breve stage di 8 minuti, offerto dalla premiata ditta “La Voce di Megaride” (testo di M. Salvadore – voce: Ottavio Costa – regia e montaggio di M.Caiano) al link http://www.youtube.com/watch?v=y24DGWQfbTo&eurl=http://blog.libero.it/lavocedimegaride/

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...