Tragedia ambientale a Bussi

Ambro ci segnala una notizia apparsa sul quotidiano “il Brigante” di ieri 6 giugno 2008 a proposito di una vicenda iniziata nel marzo dello scorso anno e che fa cadere le braccia: si tratta della scoperta di una mega discarica di materiali tossici a Bussi, in provincia di Pescara “talmente grossa che non esiste neppure un sito dove andare a smaltire questo materiale” (da questo sito )
A oltre un anno dalla scoperta della discarica, la magistratura ha emesso 33 avvisi di garanzia e trovato livelli di inquinamento della falda acquifera a dir poco incredibili ( per il cloroformio -cancerogeno- si parla addirittura di punte di 3000000 di volte i limiti di legge)
Vi consiglio vivamente la lettura dell’articolo anche se è profondamente deprimente!